Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

PaperWest

+20
Fante Scelto
CharAznable
gipoviani
Arianna 2016
Hellionor
FedericoChiesa
gdiluna
Susanna
Asbottino
Akimizu
Danilo Nucci
ImaGiraffe
digitoergosum
Antonio Borghesi
Byron.RN
paluca66
Petunia
Arunachala
vivonic
Different Staff
24 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26PaperWest - Pagina 2 Empty Re: PaperWest Ven Giu 25, 2021 5:32 pm

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

Non ho veramente nulla da eccepire circa la scrittura. Corretta, scorrevole, ricercata (ma non troppo) e precisa. Ci avrei visto meglio le virgolette per i dialoghi, ma tant'è.

Forse forse, al posto di Paperon de' Paperoni, l'avrei chiamato con il suo nome originale, ovvero Scrooge McDuck. Penso faccia più western.

Eppure a questo testo non manca nulla per essere un western, ancorché elaborato con personaggi animali che si rifanno ai famosissimi personaggi della Disney che tutti conosciamo. 

Una mosca artista? Perché no. Vero che questo insetto è abituato a ronzare ed appoggiarsi sulla merda, ma questo racconto è l'esempio lampante che la merda non sempre puzza, per cui ci si può trarre qualcosa di buono, soprattutto quando è ancora fresca, ovvero bella calda.

L'incipit è veramente devastante, la parte che ho apprezzato di più e che ho anche un po' invidiato.

Grazie, alla prossima.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Cit e Bastard [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]!

27PaperWest - Pagina 2 Empty Re: PaperWest Dom Giu 27, 2021 6:21 pm

miichiiiiiiiiiii

miichiiiiiiiiiii
Younglings
Younglings

Appena ho iniziato a leggere, pensavo che non ci avevo capito completamente nulla, poi però proseguendo ho capito che il tuo racconto è geniale!
Hai avuto tanta fantasia e sei stat* di sicuro originalissim*, ma non ho apprezzato l'omicidio.
I paletti sono rispettati, anche se il genere è più un fantasy western, ma molto creativo come il titolo!
Complimenti comunque per non aver commesso errori, ma ti consiglio di non spaziare tanto. (non so spiegarlo bene, ma intendo gli spazi tra i paragrafi)
Spero di essere stata chiara!

28PaperWest - Pagina 2 Empty Re: PaperWest Lun Lug 19, 2021 1:09 am

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan

Un racconto senz'altro molto particolare sul quale, a mio avviso, si è puntato un pò troppo sull'effetto Wow! E giustamente, perchè l'idea è davvero spiazzante e ben congeniata (mi piace l'idea del reality dove emergono le oscure personalità dei protagonisti...), però forse si è inseguita con troppo entusiasmo il canovaccio iniziale, tralasciando alcuni aspetti che avrebbero potuto rendere il testo davvero eccellente.
Non mi è piaciuto, per esempio, il dilungarsi troppo sul celare l'identità del narratore: ci sono molti elementi che distraggono il lettore e si giunge alla scoperta del narratore un pò depistati.
Altro punto da confermare è la scelta del pov: prima persona o narratore onnisciente? Come può la mosca essere a conoscenza dei pensieri dei personaggi? Mescolare i due punti di vista fa perdere qualcosa al testo.
L'idea è potente ma, a mio avviso, andava giustificata meglio: così sembra davvero che l'autore abbia solo esposto una geniale intuizione senza dare le dritte giuste per comprenderla. Per esempio il fatto che Paperone bruci la banconota o ordisca l'omicidio dei paperini così non funziona, cioè non mi spieghi il perchè di un cambiamento così radicale: o il vero Paperone è questo o è quello che conosciamo nei fumetti. In entrambi i casi non capisco perchè deve comportarsi all'incontrario: finge? E perchè lo fa? (non so se mi sono spiegata bene...). Questo squilibrio tra le identità reali e quelle supposte è un pò il tallone d'Achille del racconto: se il perchè è debole il come perde smalto.

29PaperWest - Pagina 2 Empty Re: PaperWest Mar Lug 20, 2021 8:52 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Ciao [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]. Si, il format ti obbliga a presentare il testo nei tempi opportuni. Quando l'ho proposto ero conscio che mancava quel trait-d'union per per spiegare che la prima parte era preparatoria e la seconda era il "copione" dello storyboard ideato dalla regista (la mosca) dopo aver visto i comportamenti dei personaggi filmati. In effetti esistono due punti di vista. Il primo è del regista e il secondo è lo storyboard che è nato dalla registrazione delle riprese. Certamente, è sempre la mosca che parla ma la prima è una "vivente" e la seconda è una "artista" che costruisce una storia basandosi sulla constatazione di ciò che osserva registrando. Non a caso ho citato il carattere "neo realistico" del copione. Ciò che presumevo (sbagliando) è che sarebbe stato dato risalto al cinismo dei personaggi, a certe scelte dei partner per filmare (Quentin Calabro, Zanza Fassbinder), ma anche a un approccio punk e alternativo alla letteratura melensa che troppe volte leggo. Ma la letteratura melensa piace, devo e voglio farmene una ragione. Non piacerò ai più. Non cambierò.

30PaperWest - Pagina 2 Empty Re: PaperWest Mar Lug 20, 2021 10:35 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan

Ciao Digito,
e certo che non devi cambiare!!!
Siamo qui solo per chiacchierare della scrittura, di questa musa dispettosa e seducente che ci fa impazzire per una frase sbagliata o per l'ennesimo avverbio in -mente che non riusciamo a sostituire.
Ma quanto fascino si porta dietro!
Qui sul DT ci sono tante Penne originali e interessanti e i concorsi che i nostri Admin propongono sono sempre sfide impegnative e stimolanti coronate poi da un podio che ha sempre una caratteristica fondamentale: il racconto che vince è equilibrato, un mix ben fatto di contenuti, scrittura chiara e corretta, un cocktail ben dosato di fatti ed emozioni.
Non credo che si prediliga la scrittura "melensa", ma si premia in generale la capacità di saper raccontare una storia ben precisa, che non abbia buchi di trama, che sia accattivante e che trasmetta emozioni. E quando un racconto è ben fatto(al di là del genere) arriva diretto al lettore.
Credo che presumere che sarebbe stato dato risalto al cinismo dei personaggi è una premessa un pò pretenziosa: il lettore non deve presumere niente, perchè è l'autore che deve tenerlo per mano e condurlo a trarre le dovute conclusioni del testo appena letto (non chiedermi come si fa!).
Un mio caro amico mi ricorda spesso di non perdere mai di vista per chi si scrive: per lui è la casalinga di Voghera (non chiedermi il perchè!). Se il racconto arriva alla suddetta casalinga significa che funziona: l'intuizione, il messaggio, l'originalità stessa del testo scaturiranno automaticamente dalle parole scritte e tutto il piacere della lettura avverrà in automatico.
Sono come quegli esercizi di ginnastica artistica: a vederli fare a quelle ragazze sembrano facili, ma quanti anni di sacrificio per raggiungere la naturalezza di quei gesti!
E questo magnifico forum è la palestra per i nostri frenetici polpastrelli: siamo inventori di storie, concretizzatori di sogni e incubi (wow!), ogni tanto azzecchiamo un racconto e ogni tanto no.
E' solo un esercizio agli anelli venuto male. 
Capita.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.