Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Come ti chiami?
La mandria - Pagina 2 EmptyOggi alle 9:04 pm Da Hellionor

» Ricordati di coprirti bene
La mandria - Pagina 2 EmptyOggi alle 5:41 pm Da Susanna

» Monica degli Zomegni
La mandria - Pagina 2 EmptyOggi alle 3:48 pm Da Asbottino

» La guerra dentro
La mandria - Pagina 2 EmptyOggi alle 3:00 pm Da tommybe

» Del delirio d'onnipotenza e della fraternità
La mandria - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:56 am Da Arianna 2016

» L'oro di Mac
La mandria - Pagina 2 EmptyIeri alle 3:08 pm Da tommybe

» Un viaggio indimenticabile
La mandria - Pagina 2 EmptyIeri alle 10:15 am Da Mac

» Quiete
La mandria - Pagina 2 EmptyDom Mag 22, 2022 9:32 pm Da Arunachala

» David Crocchette
La mandria - Pagina 2 EmptyDom Mag 22, 2022 5:44 pm Da Susanna

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

La mandria

+26
Asbottino
Molli Redigano
FedericoChiesa
Fante Scelto
CharAznable
M. Mark o'Knee
ImaGiraffe
mirella
Arianna 2016
SisypheMalheureux
SuperGric
Susanna
vivonic
paluca66
caipiroska
giuseppe.bignozzi
Byron.RN
Menico
Mac
Antonio Borghesi
Danilo Nucci
tommybe
Arunachala
Nellone
Petunia
Different Staff
30 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26La mandria - Pagina 2 Empty Re: La mandria Mar Mar 15, 2022 9:53 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan

Il racconto ha qualcosa di intrigante, l'idea di questi due cannibali che attraversano lo spazio e il tempo, invecchiando lentamente, cibandosi solo quando si sentono deboli, pensando forse più ad arricchirsi che a nutrirsi, godendosi semplicemente un'eternità che non sembra mai essere in discussione, anche nei periodi più difficili come quelli recenti.
La voce narrante è vagamente ipnotica, ha una cadenza lenta, quasi che vivere in eterno faccia percepire lo scorrere del tempo in modo diverso. La trovo molto riuscita, nonostante si ingarbugli un po' con i tempi verbali in certi punti. Certo non tutto quello che dice è immediatamente comprensibile e forse non tutto torna alla fine, ma ha il potere e la capacità di distrarti da certi dettagli, di ammaliarti un po', come spesso riescono a fare le narrazioni in prima persona. Per esempio non capisco la necessità di Tamas di andare in barca. Posso solo pensare gli serva a liberarsi degli avanzi del gulasch. O meglio di ciò che non usa per prepararlo.
Quanto all'uso del termine mandria, fin dal titolo e poi ripetuto con insistenza, non mi sento di giudicare negativamente l'autore. Sicuramente è una scelta, e credo che sia stata una scelta ponderata. Tanti al posto tuo avrebbero puntato su un altro termine o su una maggior varietà di sinonimi, ma di nuovo non credo che si possa più di tanto sindacare con certe scelte, specie quando la narrazione è in prima persona. Per me è quasi un must, nove volte su dieci mi affido alla voce di un personaggio, o al personaggio affido la mia cercando di lavorare sulle variazioni. La scelta delle parole da usare è fondamentale in questo caso. Quando parliamo usiamo solo certe parole. E la scelta può essere in negativo o in positivo. Ci sono parole che nel nostro personale linguaggio assumono un significato particolare, diverso da quello con cui vengono usate dagli altri. Ecco, penso che qui la parola mandria rientri in questo tipo di scelte.
I paletti mi sembrano ben usati e ben dosati. Come horror non spinge sicuramente sull'acceleratore del disgusto, ma in sé l'idea non può appartenere a nessun altro genere, al di là di quanto tu dica apertamente piuttosto che limitarti a suggerire.
La veranda è lì, luogo di osservazione, quasi un'isola immobile in un'eternità che passa lenta e inesorabile.
Un buon racconto, insomma. Da rendere forse un po' più sciolto e spigliato in certi punti, ma sicuramente non passa inosservato. E a me è piaciuto.


______________________________________________________
La mandria - Pagina 2 Senza_10

27La mandria - Pagina 2 Empty Re: La mandria Mer Mar 16, 2022 8:39 am

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan

Questo racconto, per la sua brevità e tutto il non detto, mi ha dato l'impressione di essere stato scritto non per spaventare, ma per stupire. Il fine ultimo del lavoro era tenere tutto nascosto e poi zak, ecco servito il goulash. Una scelta consapevole del rischio, immagino, e che ho apprezzato molto (anche se essendo un po' scafato nella letteratura di genere avevo già capito tutto dalla terza riga) soprattutto per l'atmosfera soporifera creata, come se Csaba vivesse sospeso, inconsapevole quasi, in un sogno. Scelta che ho apprezzato almeno fino a quando non ho scoperto come l'autore aveva scelto di "svelare" la natura dei due cannibali/vampiri, ovvero con una battuta. Eh no. Io l'avrei gestita decisamente in maniera diversa, facendo salire la tensione, aumentando il ritmo, mostrando la scena in cui macellano la ragazza, in cui mangiano il goulash, schifandolo magari perché il sapore è dolciastro, nonostante lo zafferano, ma non possono fare a meno di mangiarlo e il sugo, rosso scuro, cola dalle labbra e gocciola dal mento e anche se fa schifo Csaba lo lecca da terra... Ecco, una cosa così. Dimenticavo: scrittura impeccabile, bravissimo.
A rileggerci!

28La mandria - Pagina 2 Empty Commento Mer Mar 16, 2022 3:53 pm

Marcog

Marcog
Younglings
Younglings

Comincio dicendo che il racconto è intrigante, scorrevole e scritto bene. Le battute finali lo collocano nel genere horror, con brividino finale, che allunga la sua scia fino all'inizio del racconto. Resta misterioso il rapporto tra Csaba e Tamàs, perché il primo ha preso il sopravvento? Paletti rispettati, personaggi delineati, anche se si fa un pò fatica a capire perché Csaba cerchi di fingere con se stesso, probabilmente aiuta nella narrazione. Bella l'idea, buona la scrittura, che dire, complimenti e grazie!

29La mandria - Pagina 2 Empty Re: La mandria Gio Mar 17, 2022 5:00 pm

Resdei

Resdei
Padawan
Padawan

ciao autor@
di questo racconto quello che mi è piaciuto è il tono.

ricordo...non ricordo, il gusto del goulash che migliora di volta in volta aggiungendo lo zafferano, i continui spostamenti che non lasciano tracce. 


è tutto giocato sulla sorpresa finale, sull'orrida rivelazione e questo tiene alto l'interesse per tutta la lettura. 

il titolo, inteso come mandria umana, è ancora più inquietante, se si pensa a quanto nutrimento avranno i nostri simpatici protagonisti che spero, sinceramente, di non incontrare.
in conclusione: un buon lavoro! 

30La mandria - Pagina 2 Empty Re: La mandria Mar Mar 22, 2022 12:41 am

The fallen

The fallen
Younglings
Younglings

Questo è stato il primo racconto che ho letto all'inizio di questo step e uno degli ultimi che commento. 
La mia prima impressione rimane anche l'ultima, una sorta di diario di viaggio ma bello, bellissimo, fatto di allusioni che si chiariscono solo nel finale, selvaggio e primitivo.
I dialoghi sono eccellenti, le immagini vivide e coinvolgenti.
Bravo.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Permessi in questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum.