Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Come ti chiami?
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyOggi alle 9:04 pm Da Hellionor

» Ricordati di coprirti bene
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyOggi alle 5:41 pm Da Susanna

» Monica degli Zomegni
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyOggi alle 3:48 pm Da Asbottino

» La guerra dentro
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyOggi alle 3:00 pm Da tommybe

» Del delirio d'onnipotenza e della fraternità
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:56 am Da Arianna 2016

» L'oro di Mac
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyIeri alle 3:08 pm Da tommybe

» Un viaggio indimenticabile
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyIeri alle 10:15 am Da Mac

» Quiete
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyDom Mag 22, 2022 9:32 pm Da Arunachala

» David Crocchette
Beobachten und Berichten(Osservare e riferire) - Pagina 2 EmptyDom Mag 22, 2022 5:44 pm Da Susanna

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

Beobachten und Berichten(Osservare e riferire)

+26
Menico
vivonic
Asbottino
ImaGiraffe
Resdei
Arianna 2016
CharAznable
FedericoChiesa
SisypheMalheureux
Marcog
SuperGric
Fante Scelto
Danilo Nucci
Nellone
Susanna
mirella
Antonio Borghesi
Petunia
tommybe
Mac
paluca66
giuseppe.bignozzi
M. Mark o'Knee
Arunachala
Byron.RN
Different Staff
30 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Menico

Menico
Viandante
Viandante

Una perfetta ambientazione temporale ed una altrettanto perfetta ambientazione geografica.
La personalità di Gerd Kremer è molto ben delineata  e lo rende naturalmente sgradevole e odioso; ottima la descrizione dì Klaus Eisaugen riesumato che diverrà il suo peggior  incubo.
Non ci si aspetta il finale con Eisaugen che rende giustizia alle vittime del delatore Kremer.
Splendido lavoro che potrebbe anche essere sviluppato ulteriormente.
Complimenti!


______________________________________________________
Come l'acqua che scorre, sono un viandante in cerca del mare. Z. M.

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

Horror, ma non troppo.

Di sicuro, è scritto bene, per cui la lettura, almeno per me, è stata senza intoppi. 

Ho avvertito una tensione in crescendo, mantenuta in maniera coerente e continuativa sino al finale. Per questo ho apprezzato il racconto. Ho apprezzato, parimenti, l'analisi estremamente attuale della situazione tra Russia e Ucraina. Un po' quello che accade ora, un po' ciò che accade da qualche decennio dopo la fine dell'Unione Sovietica e la caduta del muro di Berlino. Insomma, l'occidente ha continuato a fare l'occidente, con la Nato e la Russia non è altro che un surrogato dell'ex Unione Sovietica. Questi aspetti, a mio parere, sono emersi molto bene pur nella spy story "locale", devo darne atto all'Autore. 

Pertinente, l'impronta horror del principio, ovvero il padre di Gerd becchino che si ritrova a esumare il corpo di un serial killer che tormenterà a vita il protagonista. Però non ho visto Eisaugen coinvolto nella trama, se non come tormento dietro le quinte della spia Gerd. Il finale, di conseguenza, lascia spiazzati: è vero che il killer fu accusato di un omicidio compiuto per vendetta su alcune "spie", ma che il suo spirito s'aggiri compiendo ancora delitti contro le spie russe in territorio ucraino l'ho visto un po' forzato. Voglio dire: ci voleva un legame più saldo tra Gerd e Eisaugen per giustificare il finale.

Grazie!


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Cit e Bastard Cool!

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan

L'incipit è fantastico, mi ha ricordato quei racconti gotici di grande spessore della fine dell'ottocento, primi del novecento, o addirittura le storie misteriose e dark di Lovecraft. Poi invece le cose virano su una spy story, di qualità, ci mancherebbe altro, perché il racconto mi è piaciuto parecchio, ma comunque una cosa diversa da quella che mi aspettavo. Ho apprezzato molto la figura di Gerd, il personaggio è costituito benissimo, la sua psicologia ben strutturata. Complimenti, non è un lavoro facile da portare a termine in così pochi caratteri. Mi è piaciuta meno la parte che avrebbe dovuto fare salire la tensione, perché in definitiva non c'è un cambio di ritmo significativo o qualcosa che porti i nervi del lettore a tendersi. Ottima invece tutta la parte relativa all'ambientazione, sia quella tedesca che ucraina. Insomma, un ottimo racconto, complimenti e a rileggerci!

The fallen

The fallen
Younglings
Younglings

Questa è una spy story in piena regola. Al fatto che solo il protagonista doveva essere una spia e che i generi dovevano essere differenti potrei anche soprassedere (per modo di dire), perché c'è lavoro dietro questo racconto, ricerca e cura dei dettagli. Anche un pelo eccessiva, a essere sincero. C'è tanto infodump, come in tutte le spy story a iniziare dagli 007 di fleming ma seppur a me nel contesto letterario dei vari segretissimo (ho una collezione che parte da quando costavano 250 lire) non dispiaccia, questo non è un segretissimo, ahimè.
I dialoghi sono abbastanza credibili, anche se non sopporto chi fa domanda e risposta da solo, l'atmosfera è decisamente figa, al di là del genere e Gerd è caratterizzato ottimamente. 
Niente male.

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan

Ciao Autore,
concordo con chi sostiene che questa sia un'occasione mancata.
L'idea alla base del racconto mi ha davvero convinta e trovo che avrebbe potuto avere un potenziale davvero alto, ma allo stesso tempo ho trovato un pò di confusione nell'intento: le parti succose sono relegate all'inizio e in coda al testo, nel mezzo c'è un miscuglio di cose che ho trovato un pò pesante e troppo raccontato.
Credo che la colpa della poca incisività del testo si possa imputare alla poca dimestichezza con il genere. Peccato, perchè le premesse c'erano tutte, il personaggio di Gerd è ben analizzato e convincente ed Eisaugen era l'alzata perfetta per schiacciare e fare un punto indelebile nel mio cuore di lettrice appassionata di storie crudeli.
Ma ciò non è avvenuto perchè hai scelto di spostare l'attenzione su altri aspetti della storia. Non credo che la scelta paghi, ma rimane comunque la soddisfazione di aver letto un bel racconto.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Permessi in questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum.