Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Il mistero di Notturnia

+2
Martin Della Cappa
RenéCiampa
6 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Il mistero di Notturnia   Empty Il mistero di Notturnia Ven Mar 19, 2021 4:01 pm

RenéCiampa

RenéCiampa
Viandante
Viandante
https://www.differentales.org/t445-domani-ne-parliamo#5054:
Notturnia è il mondo del popolo della notte. 
Sotto certi aspetti è fantastico perché oltre a veder le stelle c’è un velo di mistero affascinante. 
Si può intravedere l’altra faccia della gente. Quella degli stessi che durante il giorno svolgono un lavoro di tutto rispetto ma quando entrano in Notturnia cambiano, si trasformano e trasgrediscono. 
È anche dei lavoratori che iniziano alle ventidue e finiscono alle sei. Panettieri, casellanti, medici, infermieri, volontari del soccorso che nel bel mezzo della notte sfrecciano a sirene spiegate per andare ad aiutare qualcuno, nelle migliori delle ipotesi. 
E poi ci sono io che, chiusa in questo ufficio, ogni tanto osservo le lancette quasi ipnotiche di quell'orologio appeso al muro. Il tempo di notte non passa mai, soprattutto quando si lavora.
La scrivania è stata posizionata in modo strategico: appoggiata con il lato destro alla parete che, grazie all’ampia finestra sovrastante, mi dà la possibilità di tenere sotto controllo tutto il piazzale. 
Il buio che c'è fuori, al di là della strada, è dirompente e mi entra dentro come se volesse scalfire ogni pensiero, ascolto il silenzio contenuto in esso e raramente guardo qualche macchina che sfreccia ad alta velocità sulla superstrada. Chissà dove andrà a quell’ora. 
I primi clienti del turno di notte sono spesso sudici che puzzano di quel non so che, mischiato con una fragranza di qualche profumo, guidano furgoncini con dentro dieci- quindici ragazze vestite con abitini semitrasparenti, anche quando ci sono temperature molto basse. Eccoli che arrivano, puntuali. Il tizio mi fa cenno che vuole essere servito, così infilo la pompa del gasolio e anche non volendo, mi tocca vedere quel che succede all'interno del furgone. Qualcuna si ruffiana con l’autista, qualche altra scende e ne approfitta per andare a comprare le sigarette o a truccarsi per ciò che l’aspetta. Qualche altra, forse è costretta a farlo. L'autista mi paga tirando fuori dalla tasca del pantalone un mazzo di soldi; il mio sguardo è impassibile ma solo perché è questione di abitudine.  Ripartono, li osservo mentre vanno via e rifletto.
Faccio due passi per salutare qualche amica che lavora al ristorante qui a fianco. Per loro il turno è più faticoso perché rispetto a me, oltre alle faccende di cucina, hanno più contatto con i clienti che, la maggior parte delle volte e soprattutto di notte, vogliono sempre avere ragione anche quando non ne hanno. Per non parlare di quelli che buttano via tanti di quei soldi in slot. Ogni tanto tra loro c'è qualche anziana che spera in una super vincita. 
Notturnia nasconde tante sfaccettature e questa è una di quelle che purtroppo sa di degrado e che in pochi conoscono.
È affascinante ma strano allo stesso tempo e anche un po' inquietante per me vivere in questo lato oscuro del mondo perché anche se non voglio, lo sguardo di qualcuno è inevitabile.
Le ore passano, si fa l’alba e Notturnia prima di scomparire mi sussurra: Ci vediamo tra qualche sera. 
Tiro un sospiro di sollievo; per fortuna è stato un turno tranquillo.
Ed ora posso andare a dormire.



Ultima modifica di RenéCiampa il Sab Mar 20, 2021 6:07 pm - modificato 3 volte.


______________________________________________________
Impara l'arte e usala....


...ma se non la usi, mettila da parte.
https://www.reneciampa.com/

2Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Ven Mar 19, 2021 4:38 pm

Martin Della Cappa

Martin Della Cappa
Padawan
Padawan
Mi piace, e non solo perché anch'io faccio parte del popolo della notte (non nel senso che vado in giro per locali, semplicemente mi piace stare alzato fino all'una e oltre). Di questo breve spaccato della vita notturna ho apprezzato particolarmente il crudo realismo, da quelli che presumo siano dei papponi che portano le loro "protette" al "lavoro" ai ludopatici della tarda ora. Anche l'atmosfera mi sembra ben resa,  un misto fra la quiete della notte e la grettezza dei suoi abitanti che si amalgama bene. Ci sono giuste due piccole imperfezioni che sistemerei, ma è poca roba:
- visto che poco prima hai nominato i "volontari del soccorso", sostituirei "soccorrere" con "aiutare", "correre in aiuto", "prestare cure", ecc.
-"mentre vanno via e penso." personalmente metterei "rifletto" al posto di "penso".
In ogni caso, un racconto molto gradevole. 

3Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Ven Mar 19, 2021 4:47 pm

RenéCiampa

RenéCiampa
Viandante
Viandante
@Martin Della Cappa ha scritto:
Mi piace, e non solo perché anch'io faccio parte del popolo della notte (non nel senso che vado in giro per locali, semplicemente mi piace stare alzato fino all'una e oltre). Di questo breve spaccato della vita notturna ho apprezzato particolarmente il crudo realismo, da quelli che presumo siano dei papponi che portano le loro "protette" al "lavoro" ai ludopatici della tarda ora. Anche l'atmosfera mi sembra ben resa,  un misto fra la quiete della notte e la grettezza dei suoi abitanti che si amalgama bene. Ci sono giuste due piccole imperfezioni che sistemerei, ma è poca roba:
- visto che poco prima hai nominato i "volontari del soccorso", sostituirei "soccorrere" con "aiutare", "correre in aiuto", "prestare cure", ecc.
-"mentre vanno via e penso." personalmente metterei "rifletto" al posto di "penso".
In ogni caso, un racconto molto gradevole. 
Grazie  @Martin Della Cappa  farò le sostituzioni da te segnalate. E sono contenta che ti piaccia. ☺

https://www.reneciampa.com/

4Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Ven Mar 19, 2021 5:07 pm

Arunachala

Arunachala
Admin
Admin
semplice ma duro e crudo spaccato delle notti di certa gente, da chi lavora regolarmente a chi lo fa per strada, senza stipendio.
esprimi bene le sensazioni, fai comprendere cosa prova chi vede certe scene, anche se deve fingere che tutto sia nella norma.
qualche virgola fuori posto, niente altro oltre a quanto segnalato da Martin


______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Il mistero di Notturnia   Namaste

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran

5Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Sab Mar 20, 2021 10:37 am

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Questo racconto racchiude una bella idea. La scrittura è semplice ma coinvolgente. Leggendo mi hai fatto vedere quello che descrivevi e oltre alle immagini ho percepito anche le sensazioni emotive. Piaciuto 🌸
Ti segnalo questa frase perché mi sembra che tu possa lavorarci:
“Sotto certi aspetti è fantastico perché oltre a veder le stelle, c’è un velo di mistero affascinante. “
Il concetto arriva, ma secondo me può essere espresso meglio.


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

6Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Sab Mar 20, 2021 1:42 pm

RenéCiampa

RenéCiampa
Viandante
Viandante
@Petunia ha scritto:
Ti segnalo questa frase perché mi sembra che tu possa lavorarci:
“Sotto certi aspetti è fantastico perché oltre a veder le stelle, c’è un velo di mistero affascinante. “
Il concetto arriva, ma secondo me può essere espresso meglio.

Ti dirò di più, forse da questa frase potrei far uscire altro.....Chissà....
Comunque grazie per la considerazione. Il mio scopo ultimamente è proprio quello, diciamo che è un allenamento personale che mi sono imposta. Far "vedere" immagini attraverso delle semplici parole.
Nel frattempo ho sistemato le segnalazioni e presto penserò anche a questa frase.


______________________________________________________
Impara l'arte e usala....


...ma se non la usi, mettila da parte.
https://www.reneciampa.com/

7Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Dom Mar 21, 2021 10:14 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan
Ciao Renè,
mi piace lo sguardo disincantato del tuo protagonista: sembra che Notturnia abbia uno strano effetto su chi la vive, come se tutti accettassero queste nuove e degradate sfaccettature della realtà, assuefatti al sottosopra della notte. Ciò che di giorno verrebbe maggiormente percepito come sbagliato e rimarchevole, a Notturnia diventa sonnolenta routine.
Due mondi paralleli vissuti da personaggi che difficilmente troveranno punti in comune descritti con precisa semplicità.
Ma anche in natura gli animali notturni hanno abitudini e capacità differenti da quelli diurni...
Chissà, forse apparteniamo a due specie diverse...

8Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Lun Mar 22, 2021 12:15 pm

RenéCiampa

RenéCiampa
Viandante
Viandante
@caipiroska ha scritto:Ciao Renè,
mi piace lo sguardo disincantato del tuo protagonista: sembra che Notturnia abbia uno strano effetto su chi la vive, come se tutti accettassero queste nuove e degradate sfaccettature della realtà, assuefatti al sottosopra della notte. Ciò che di giorno verrebbe maggiormente percepito come sbagliato e rimarchevole, a Notturnia diventa sonnolenta routine.
Due mondi paralleli vissuti da personaggi che difficilmente troveranno punti in comune descritti con precisa semplicità.
Ma anche in natura gli animali notturni hanno abitudini e capacità differenti da quelli diurni...
Chissà, forse apparteniamo a due specie diverse...
Grazie  @caipiroska. Sono anche contenta che di vedere che faccio meno errori di prima
(non so se hai capito chi sono)


______________________________________________________
Impara l'arte e usala....


...ma se non la usi, mettila da parte.
https://www.reneciampa.com/

9Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Ven Mag 28, 2021 2:31 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan
Realistico e dà l'idea d'una macchina da presa che riprende una vita un po' nascosta dalla luce del giorno. Affascinante nelle sue immagini il racconto ti fa vedere un angolo di visuale di chi quella visuale la possiede e ogni notte la vive con tutte le sue prospettive belle e brutte. Amo molto viaggiare di notte, ma non a fari spenti, e spesso negli autogrill ho annotato la vita di molti e di pochi. E poi più di una volta ho fatto mille km tutti d'un fiato lungo l'Italia godendomi quel non so che di strano offre la notte e ogni luogo e poi vedere l'alba sotto l'asfalto quasi quasi inebria dopo una notte di volpi e demoni.
Complimenti mi ha preso molto questa tua scrittura.


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

10Il mistero di Notturnia   Empty Re: Il mistero di Notturnia Ven Mag 28, 2021 3:51 pm

RenéCiampa

RenéCiampa
Viandante
Viandante
@Giancarlo Gravili ha scritto:Realistico e dà l'idea d'una macchina da presa che riprende una vita un po' nascosta dalla luce del giorno. Affascinante nelle sue immagini il racconto ti fa vedere un angolo di visuale di chi quella visuale la possiede e ogni notte la vive con tutte le sue prospettive belle e brutte. Amo molto viaggiare di notte, ma non a fari spenti, e spesso negli autogrill ho annotato la vita di molti e di pochi. E poi più di una volta ho fatto mille km tutti d'un fiato lungo l'Italia godendomi quel non so che di strano offre la notte e ogni luogo e poi vedere l'alba sotto l'asfalto quasi quasi inebria dopo una notte di volpi e demoni.
Complimenti mi ha preso molto questa tua scrittura
Sono senza parole per quello che sta tirando fuori questo racconto. Non mi aspettavo davvero un commento come questo. Mi hai appena confermato - senza volerlo - che scrivere di getto, per me è una delle strade che potrei percorrere (per testi brevi) , in quanto questo racconto è nato così. Grazie di cuore.

https://www.reneciampa.com/

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.