Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Come ti chiami?
Parole EmptyOggi alle 9:04 pm Da Hellionor

» Ricordati di coprirti bene
Parole EmptyOggi alle 5:41 pm Da Susanna

» Monica degli Zomegni
Parole EmptyOggi alle 3:48 pm Da Asbottino

» La guerra dentro
Parole EmptyOggi alle 3:00 pm Da tommybe

» Del delirio d'onnipotenza e della fraternità
Parole EmptyOggi alle 12:56 am Da Arianna 2016

» L'oro di Mac
Parole EmptyIeri alle 3:08 pm Da tommybe

» Un viaggio indimenticabile
Parole EmptyIeri alle 10:15 am Da Mac

» Quiete
Parole EmptyDom Mag 22, 2022 9:32 pm Da Arunachala

» David Crocchette
Parole EmptyDom Mag 22, 2022 5:44 pm Da Susanna

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

Parole

3 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Parole Empty Parole Lun Feb 07, 2022 1:55 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

https://www.differentales.org/t1436-ultimo-spettacolo#16651

Parole. Suoni che liberano, che si frantumano
suoni che trasmettono e mutano 
sperano, amano e uccidono.


Parole che soavi scompigliano i capelli
di brividi che corrono lungo la schiena,
parole vuote e leggere che con passo lieve
camminano veloci senza lasciare impronte.


Parole pesanti e dure come macigni che
lasciano solchi indelebili e graffiano l’anima.


Parole che ristorano, confortano, leniscono
tormentano, accarezzano. 
Parole potenti che agiscono e scavano
sollevano e abbattono.


Eppure solo parole che, in assenza d’aria,
muovono ridicole bocche mute.


______________________________________________________
C’è qualcosa di delizioso nello scrivere le prime parole di una storia. Non sai mai dove ti porteranno.
(Beatrix Potter)

2Parole Empty Re: Parole Lun Feb 07, 2022 9:31 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Testo difficile che si muove tra l'ossimoro del bianco e del nero nella valenza della parola come vettore di sentimenti e di sensazioni scaturite.
Comprendo la valenza della trasposizione verbale dell'anima che usa la parola come strumento d'esistenza e di "scopo".
Esiste un fine logico nell'uso della parola e un uso e fine irrazionale che agisce e reagisce senza fili conduttori.
Eppure la parola viene posta su un piatto che non pesa quanto il pensiero sulla bilancia della vita.
Sembra quasi che la valenza sia spostata su ciò che viene trasposto sul foglio.
In fondo ogni azione umana per essere fine ha bisogno d'un vettore e quei vettori non possono essere messi da parte. Siamo un unicum che agisce in un universo totale e senza i corollari dell'esistenza non non esisteremmo esattamente come le parole che possono far tanto oppure nulla se...


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

3Parole Empty Re: Parole Dom Feb 13, 2022 9:44 pm

giuseppe.bignozzi

giuseppe.bignozzi
Younglings
Younglings

Parole, le tue, che scivolano via tranquille, quasi banali, ma poi l'inciampo della bocca muta nel vuoto, ti fa saltar dal binario e caschi e rimbalzi qua e là tra i momenti e gli anfratti del tuo vissuto e li fai risuonare.
Bello.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.