Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» E gli auguri a Gippo?
Uno sbirro per Firenze EmptyOggi alle 10:20 am Da tommybe

» Il Viaggio della Vita
Uno sbirro per Firenze EmptyOggi alle 9:45 am Da Claudio Bezzi

» Gazzelle, una bella scoperta
Uno sbirro per Firenze EmptyIeri alle 2:05 pm Da tommybe

» Pachamama - Paletti primo step
Uno sbirro per Firenze EmptyIeri alle 10:51 am Da vivonic

» Il campo dei nudisti
Uno sbirro per Firenze EmptyLun Feb 19, 2024 11:47 pm Da Albemasia

» Libri bastardi
Uno sbirro per Firenze EmptyLun Feb 19, 2024 4:02 pm Da AlbertOne

» Concorso scadenza 15 marzo
Uno sbirro per Firenze EmptyLun Feb 19, 2024 10:47 am Da Claudio Bezzi

» Luminosi i mattini erano un tempo
Uno sbirro per Firenze EmptyVen Feb 16, 2024 11:38 am Da Albemasia

» La donna allo specchio
Uno sbirro per Firenze EmptyGio Feb 15, 2024 7:28 pm Da Albemasia

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 12 - LA SOFFITTA



Uno sbirro per Firenze

4 partecipanti

Andare in basso

Uno sbirro per Firenze Empty Uno sbirro per Firenze

Messaggio Da M. Mark o'Knee Dom Feb 11, 2024 10:23 pm

Commento

È inverno. È notte. E come al solito non ho un cazzo di sonno. Ho portato fuori il culo, mi sono fatto un paio di Bourbon nell’ultimo bar aperto e ora, in un disperato tentativo di rilassarmi, le mie dita saltellano veloci sulla consolle di un vecchio sparatutto, nell’angolo di una scalcinata sala-giochi di Via delle Oche. Sembra incredibile. Queste macchinette di inizio secolo, nonostante realtà aumentata e olo-games, sono tornate di moda.
Ma non è serata.
Un riflesso chiaro appare sullo schermo: una figura massiccia si sta avvicinando.
D’istinto scarto di lato, infilandomi a stento nello spazio fra una colonna e il videogame, la pistola già in mano. Il puntatore laser gli si stampa in mezzo agli occhi - impossibile sbagliare.
Bang, e l’ammasso di ferraglia vola all’indietro con un foro calibro 38 in fronte.
Lo sparo si confonde in mezzo agli altri mille dei giocatori che affollano la sala. Nessuno di quei mezzi lobotomizzati sembra essersi accorto di niente, o forse a nessuno va di impicciarsi - tanto è solo un fottuto droide.
Il segugio, uno dei tanti al servizio del clan Gambello, è steso sul pavimento, avvolto nel suo impermeabile bianco, stile Bogart. Mentre lo scavalco per uscire raccolgo il suo bel fedora grigio sussurrando:
- Questo non ti serve più, ora.
Appena fuori, me lo aggiusto sulla testa e alzo il bavero del giaccone.
La via è deserta.
Un buio nebbioso e gelido mi accoglie, ma non è quello a farmi rabbrividire. Quei droidi vanno sempre in giro in coppia e mi aspetto, da un momento all’altro, che un secondo cyber-Bogart compaia dal nulla con il cannone pronto a metter fine alle mie sofferenze.
E infatti eccolo là.
Non è di fronte, ma mi sta alle calcagna e ancora una volta è la sua immagine riflessa a tradirlo, mentre passo vicino alla vetrina polverosa di un computer-shop.
Di scatto, giro l’angolo di Via dello Studio, cercando di coglierlo di sorpresa, ma il mio piede destro si pianta su una grossa merda di cane e mi trovo lungo disteso con l’osso sacro dolorante.
- Cristo! - grido, maledicendo il bastardo e il suo padrone.
Mi volto, ginocchia e mani a terra, e mi accorgo con orrore che cadendo ho perso la pistola.
Il segugio è già davanti a me e sta puntandomi contro il suo indice destro, che in realtà è una micidiale 45.
- Non dovresti bestemmiare, - sputa la sua voce metallica, - altrimenti saranno guai dall’altra parte…
Intravedo la mia 38 a pochi centimetri, appena fuori dal cono di luce del lampione, e, così inginocchiato come sono, mi stampo un bel sorriso ebete sulla faccia, ed esclamo:
- Ma allora è vero!
- Che cosa è vero?!?
Sul suo viso di latta appare l’ombra di un dubbio, e io non ho certo il tempo di lasciarla svanire: mentre spara mi tuffo in avanti, afferro la pistola e, con una mezza giravolta, faccio fuoco anch’io, mirando proprio in mezzo ai suoi occhi stupiti.
Il rumore degli spari copre la mia risposta:
- Che pestare la cacca porta fortuna, cazzone!
M. Mark o'Knee
M. Mark o'Knee
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Messaggi : 634
Punti : 738
Infamia o lode : 4
Data di iscrizione : 27.01.22
Età : 67
Località : Prato

Torna in alto Andare in basso

Uno sbirro per Firenze Empty Re: Uno sbirro per Firenze

Messaggio Da Claudio Bezzi Lun Feb 12, 2024 6:25 pm

Divertente. Asciutto, senza fronzoli. Unica annotazione: tu scrivi "Bourbon" con la maiuscola e "fedora" minuscolo. A mio avviso sarebbe corretto l'opposto, perché bourbon è un genere di distillato, e non un nome proprio, mentre Fedora è, appunto, un nome proprio.
Claudio Bezzi
Claudio Bezzi
Viandante
Viandante

Messaggi : 22
Punti : 34
Infamia o lode : 0
Data di iscrizione : 05.02.24

https://alamagoozlum.blog

A M. Mark o'Knee garba questo messaggio

Torna in alto Andare in basso

Uno sbirro per Firenze Empty Re: Uno sbirro per Firenze

Messaggio Da Flash Gordon Mar Feb 13, 2024 10:30 am

Un racconto alla Blade Runner ambientato in medieval-rinascimental- romanticism location. 
A novello Dante appare futuro mescolato a passato e presente che in una cazzo di serata da videogame trova due replicanti Bagart a fumarti la pellaccia ma poi la "merde" è merda e la fortuna trionfa con un colpo da maestro e una mossa salvavita.
Le vite vanno negli ori del Ponte Vecchio e tra palazzi machiavellici e questo futuro post antico dove la modernità dà spazio e spaccio ai cyborg questo racconto mi piglia e mi firenzia tutto quanto visto che è più di un anno che non riesco ad andare a Firenze per abbracciar i familiari affetti. 
Ehi Jack Mark occhio quando esci la sera un cazzo di cyBorg potrebbe farti la pelle, mi raccomando travestiti da cyMcEnroe
e servigli il set con un ace.
Apprezzatissimo!

______________________________________________________
Se mi cerchi quando vuoi tu ti rispondo quando voglio io...
Flash Gordon
Flash Gordon
Younglings
Younglings

Messaggi : 143
Punti : 228
Infamia o lode : 1
Data di iscrizione : 27.01.23
Età : 56
Località : Padova

A M. Mark o'Knee garba questo messaggio

Torna in alto Andare in basso

Uno sbirro per Firenze Empty Re: Uno sbirro per Firenze

Messaggio Da Giammy Mer Feb 14, 2024 11:22 am

Adoro i racconti brevi e devo ammettere che sei stato efficace nella descrizione e nella successione delle scene. 
Qualche nota personale. A parte l'accenno nel titolo, nel racconto non si capisce che il protagonista è uno sbirro. E' voluto?
Inoltre, il sicario viene descritto in molti modi: figura massiccia, ammasso di ferraglia, segugio, droide, cyber-Bogart. Ho riletto due volte il racconto per comprendere bene cosa fosse. Questo perché conosco poco questo tipo di linguaggio. Di sicuro gli appassionati del genere hanno compreso subito. 
Queste mie annotazioni, se le reputi valide, spero ti siano utili.
Giammy
Giammy
Viandante
Viandante

Messaggi : 4
Punti : 6
Infamia o lode : 0
Data di iscrizione : 01.02.24
Località : Varese

A M. Mark o'Knee garba questo messaggio

Torna in alto Andare in basso

Uno sbirro per Firenze Empty Re: Uno sbirro per Firenze

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.