Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» Bianco Malpelo
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyOggi alle 1:00 am Da CharAznable

» Bernie
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyOggi alle 12:38 am Da caipiroska

» Afrika Mayibuye
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyOggi alle 12:06 am Da CharAznable

» L'uomo nuovo
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyIeri alle 11:37 pm Da caipiroska

» Tullio
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyIeri alle 10:37 pm Da caipiroska

» MAGGIO 2023
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyIeri alle 5:18 pm Da Susanna

» Colpevole di difesa
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyIeri alle 5:12 pm Da Susanna

» Colpa dei nuovi angeli
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyIeri alle 5:08 pm Da Susanna

» Tutta la vita in un battito di ciglia - Fuori Concorso
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) EmptyIeri alle 4:50 pm Da Asbottino

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 12 - LA SOFFITTA



Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6)

Andare in basso

Perché Cristina trema alle parole di sua madre?

Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Vote_lcap0%Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Vote_rcap 0% 
[ 0 ]
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Vote_lcap0%Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Vote_rcap 0% 
[ 0 ]
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Vote_lcap0%Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Vote_rcap 0% 
[ 0 ]
 
Voti totali : 0
 
 

Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Empty Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6)

Messaggio Da Achillu Gio Mag 25, 2023 4:44 am

Spoiler:
La maestra Nadia tornò al tavolo di Cristina e Gabriele. «Che succede?»
La ragazzina ansimava, sbattendo rapidamente le palpebre.
Lui era arrossito. «Volevo solo spiegare qual era la mossa migliore e si è arrabbiata.»
Cristina non disse niente.
La maestra si rivolse a Gabriele. «Hai ascoltato le sue idee?»
Lui gesticolò. «Ma era evidente che… era quella giusta… e…»
Nadia lo guardava sorridendo, ma con aria di rimprovero.
Gli avvamparono anche le orecchie. «No, non l’ho fatto.» E, rivolgendosi alla compagna: «Scusa.»
Lei si soffiò il naso, annuendo.
La maestra appoggiò le mani sul tavolo. «Adesso riprendete il gioco e collaborate, ok?»
Toccava a Cristina. Avrebbe voluto tornare indietro, ma non ebbe il coraggio di proporlo. Gabriele si sforzava di rimanere zitto mordendosi le labbra.
Nadia si rivolse a lei: «Tu che mossa faresti?»
L’impasse si ruppe. La ragazzina suggerì qualcosa e il compagno collaborò senza imporre il proprio punto di vista; il gioco proseguì senza altri intoppi e la maestra andò per aiutare agli altri tavoli.
Terminata l’ora di lezione, Nadia fermò Cristina per restituirle il cardigan che aveva lasciato a casa di Giulia.
La ragazzina restò un attimo a guardarlo e proprio non riusciva a farselo piacere.
Un compagno commentò ridacchiando: «Sembra di tua nonna.»
Lei distolse lo sguardo per la vergogna; prese il cardigan e lo sistemò nello zaino fingendo di farlo con cura.
Nel frattempo la maestra era sbottata contro il ragazzino. «Allora! Sono cose da dire?»
Cristina lanciò un’occhiata furtiva a Nadia, sorridendo.
Lui fece spallucce; poi batté le dita sul braccio della compagna. «Ehi, scusa.»
Lei annuì. «Va bene,» e gli diede un cinque.
Prima di uscire, Gabriele le si avvicinò. «È il cardigan indossato da Dinah Drake Lance nelle Avventure di Black Canary
«Scusa?»
«È una supereroina: Black Canary. Il suo vero nome è Dinah Drake Lance e nel fumetto indossa spesso quel cardigan.»
Il ragazzino si sedette, tirò fuori il blocco degli schizzi e abbozzò un ritratto. Lei guardò incuriosita la penna blu che si muoveva veloce sul foglio bianco. Venne fuori una giovane donna che indossava un cardigan.
«Ecco.»
Cristina sorrise. «Mi somiglia?»
«No, lei è bionda.»
Con la coda dell’occhio, vide la ragazzina del giorno prima travestita da Elastigirl. Tornò seria. «E com’è il suo costume?»
Di fianco alla giovane donna, Gabriele fece un altro schizzo. «Un body nero, una giacca di pelle, guanti senza dita, calze a rete e stivali, tutto rigorosamente nero.»
Cristina si girò. La ragazzina era travestita da Supergirl. Tornò a sorridere. «Questo mi piace!»
Lui firmò il foglio, lo staccò e lo diede alla compagna. «Tieni.»
«Per me?»
Lui annuì.
«Grazie!» Avvicinò il foglio al cuore e poi lo sistemò bene nello zaino.
Arrivò la maestra Nadia. «Ehi, siete ancora qui? Guardate che devo chiudere.»
I ragazzini si scusarono e poi si salutarono, uscendo dalla ludoteca in direzioni opposte. La ragazzina bionda era travestita da She Hulk.
A casa Cristina appuntò il disegno alla bacheca di sughero dove conservava tutte le sue cose importanti. Dopo aver fatto i compiti osservò con attenzione lo schizzo della supereroina e provò a immaginarsi travestita come lei per carnevale. Come si chiamava? Purtroppo si era dimenticata il nome, ma pensò che quel costume fosse davvero quello giusto per lei.
Così cercò su internet i capi necessari, anche per farsi un’idea di quanto potessero costare. I più cari erano gli stivali neri, venivano come tutti gli altri pezzi messi insieme e facevano alzare molto il totale.
Dopocena trovò il coraggio di chiamare suo padre in cameretta. «A carnevale voglio travestirmi da supereroina,» e gli mostrò entusiasta il carrello del negozio online.
Lui restò sbigottito e storse il naso. «Sei sicura? Mi sembra una maschera un po’ troppo… audace per una ragazzina.»
Lei non se l’aspettava. Il cuore iniziò subito a batterle forte e si sentì sprofondare nella sedia. «No! Ma cosa dici?» Sperò di aver tenuto basso il tono della voce.
Lui rispose con tono fermo. «Dico che sei troppo piccola per questo costume.»
La testa le girava. Avrebbe voluto sbattere a terra la tastiera, il monitor e tutto ciò che c’era sulla scrivania ma riuscì a trattenersi, torturando i braccioli fino a quasi scorticarli. «Non è vero. Ormai sono grande!»
La madre si affacciò alla porta con l’espressione severa. «Che succede?»
Il padre con un cenno la invitò a entrare. «Vieni a vedere tua figlia cosa vuole comprare.»
Cristina si sentì persa; cercò di ricacciare indietro le lacrime.
La madre, senza sedersi, scorse il carrello; poi disse con voce ironica: «Cos’è, un costume di carnevale?»
La ragazzina si affrettò ad annuire. «Una supereroina!»
La madre fece spallucce. «E allora lasciaglielo comprare!»
Cristina si sentì risollevare. Non ci poteva credere di essere difesa, da sua madre poi.
Intanto il padre tentò l’ultima resistenza. «Ma ti sembra il caso che esca di casa vestita così?»
La madre sollevò una mano. «È solo una stupida festa! Dai. Lascia che si diverta.»
Cristina tremò a quelle parole.
Ricordati di rispondere al sondaggio. Smile
ATTENZIONE: prima rispondi al sondaggio e invia, poi (se vuoi) commenta; oppure viceversa: prima commenta e invia, poi (se vuoi) rispondi al sondaggio. Grazie.

______________________________________________________
Un costume da grande (Freaks – fenomeni da baraccone, episodio 6) Badge-2
Achillu
Achillu
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Messaggi : 1105
Punti : 1230
Infamia o lode : 10
Data di iscrizione : 07.01.21
Età : 54
Località : Polesine

https://linktr.ee/Achillu

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.