Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» Buon compleanno Tony!
Il nodo EmptyIeri alle 9:57 pm Da Resdei

» Different Rooms - Nono Step
Il nodo EmptyIeri alle 4:51 pm Da Susanna

» Tempesta di sensi
Il nodo EmptyVen Set 30, 2022 9:46 pm Da Susanna

» Oggi…
Il nodo EmptyVen Set 30, 2022 8:36 pm Da tommybe

» Il nodo
Il nodo EmptyVen Set 30, 2022 4:20 pm Da Arunachala

» Incontri notturni
Il nodo EmptyVen Set 30, 2022 12:18 pm Da almarc

» Buon compleanno Giraffa!
Il nodo EmptyVen Set 30, 2022 8:58 am Da caipiroska

» Il vecchio dell’isola Comacina
Il nodo EmptyGio Set 29, 2022 7:53 pm Da almarc

» Quando il forum cambia sembianze...
Il nodo EmptyGio Set 29, 2022 3:02 pm Da Giancarlo Gravili

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 9!
C'è tempo fino alle 24 del 30 settembre per inviare i racconti!
Parametri e regolamento su https://www.differentales.org/t1806-different-rooms-nono-step

Il nodo

2 partecipanti

Andare in basso

Il nodo Empty Il nodo

Messaggio Da Arunachala Mer Ago 31, 2022 10:38 am

https://www.differentales.org/t1763-canone#21167

NdA:



Mi aspettavo qualcosa del genere, però non credevo fosse così nitido.
Sono morto ma non del tutto.
Vedo il mio corpo, in basso, con il petto sventrato dal quale mi hanno strappato il cuore.
Di quel momento ho scordato tutto, anche il dolore, e rammento solo l’attimo in cui il buio è entrato in me. Sebbene sappia che non è per sempre, devo dire che è orribile.
Non ho mai avuto timore del buio, ma averlo dentro è un’altra cosa, difficile da esprimere e ancora più da comprendere.
 
«Negro di merda, torna al tuo paese!»
Mi voltai per capire chi fosse e vidi due ragazzi sui vent’anni che mi fissavano.
«Non hai capito? Vattene subito» gridò uno.
Feci come tante altre volte: «Ehi, guardate che sono italiano, sono nato a Brescia. Volete vedere un documento?»
Non era la prima volta che mi insultavano e di solito la mia difesa funzionava, ma stavolta non fu così.
«Non ce ne frega un cazzo dei documenti, non puoi essere italiano. Vattene o finisce male.»
«Ma scusate, io sto andando al lavoro, sono avvocato.»
«Ah sì? E chi difendi, i tuoi amici migranti che vengono qui a rubarci le donne e il lavoro, proprio come te?»
Mi alterai: «Difendo chi ne ha bisogno, difenderei anche te.»
«Non ho bisogno della tua difesa, stronzo. Faccio da solo.»
Mi colpì al viso e caddi.
Arrivarono calci, pugni, insulti. Poi qualcosa di freddo mi entrò nel petto e persi i sensi. Li riacquistai per un attimo e vidi il suo volto, poi mi ritrovai a osservare me stesso, dall’alto in basso, mentre venivo macellato.
Era uno solo, l’altro era scappato, e una volta strappatomi il cuore lo gettò di lato.
 
Lui non lo sa, ma nel momento in cui uscivo dal mio corpo gli ho toccato l’anima e ne ho portato un pezzo con me. Ora lo sto dipanando, facendone un filo.
 
Eccolo, è con la Polizia.
«Non sono razzista, quello schifoso mi ha aggredito.»
Sto facendo un nodo al filo.
«Ve lo ripeto, è stato lui.»
Stringo il nodo.
«Mi sento male… aiutatemi.»
Ecco fatto.
Cade davanti agli agenti.
 
Ci vorrà un po’ prima che riveda la luce dentro me, ma nel frattempo qualcun altro sperimenterà il buio. Forse comprenderà qualcosa.

______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Il nodo Namaste

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran
Arunachala
Arunachala
Admin
Admin

Messaggi : 837
Punti : 992
Infamia o lode : 7
Data di iscrizione : 20.10.20
Età : 65
Località : Lago di Garda

A Petunia garba questo messaggio

Torna in alto Andare in basso

Il nodo Empty Re: Il nodo

Messaggio Da Susanna Ven Set 30, 2022 4:14 pm

Che dire se non che è un gran bel racconto.
Niente da eccepire prima di tutto per la forma e lo stile: in un racconto breve hai saputo condensare una storia importante, densa di significati.
"Soddisfa", passami il termine, quella sorta di "voglia di giustizia" che a volte sentiamo quando affrontiamo certe notizie di cronaca particolarmente crude.
Poi ci si sente un po' barbari, quasi ci si pente di aver avuto certi pensieri, ma siamo umani. O perlomeno siamo umani che forse sapremmo fermarci un attimo prima.
Il finale spiazza, sorprende ma lascia ancora uno spiraglio di speranza per una sorta di redenzione.
Bravo, soprattutto per un corto molto impegnativo.

______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"
Susanna
Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Messaggi : 1460
Punti : 1579
Infamia o lode : 14
Data di iscrizione : 03.02.21
Età : 65
Località : Rumo (TN)

A Arunachala garba questo messaggio

Torna in alto Andare in basso

Il nodo Empty Re: Il nodo

Messaggio Da Arunachala Ven Set 30, 2022 4:20 pm

Susanna ha scritto:Che dire se non che è un gran bel racconto.
Niente da eccepire prima di tutto per la forma e lo stile: in un racconto breve hai saputo condensare una storia importante, densa di significati.
"Soddisfa", passami il termine, quella sorta di "voglia di giustizia" che a volte sentiamo quando affrontiamo certe notizie di cronaca particolarmente crude.
Poi ci si sente un po' barbari, quasi ci si pente di aver avuto certi pensieri, ma siamo umani. O perlomeno siamo umani che forse sapremmo fermarci un attimo prima.
Il finale spiazza, sorprende ma lascia ancora uno spiraglio di speranza per una sorta di redenzione.
Bravo, soprattutto per un corto molto impegnativo.
grazie @Susanna
sì, il succo sta proprio in quella voglia di giustizia dettata dalla rabbia e dall'indignazione del momento.
come dici tu, è giusto fermarsi in tempo, ma non sempre accade.
a volte non si è in grado di controllare forze che nascono dal profondo, purtroppo.
con questo non sto giustificando alcun genere di vendetta, sia chiaro, dico solo che certe reazioni si possono capire, pur non accettandole

______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Il nodo Namaste

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran
Arunachala
Arunachala
Admin
Admin

Messaggi : 837
Punti : 992
Infamia o lode : 7
Data di iscrizione : 20.10.20
Età : 65
Località : Lago di Garda

A Petunia e Susanna garba questo messaggio

Torna in alto Andare in basso

Il nodo Empty Re: Il nodo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.