Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Della condizione e delle operazioni del rinomato galantuomo Molli Redigano della Savoia
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 1:27 pm Da Akimizu

» Monica degli Zomegni
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 12:24 pm Da vivonic

» S.H.I.T. - Missione Europa
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 11:15 am Da vivonic

» L'anticamera della cena è essa stessa la cena stessa
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 11:06 am Da vivonic

» Come ti chiami?
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 11:05 am Da Fante Scelto

» Un guardaroba di cappotti rossi
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 9:35 am Da tommybe

» "Utente": chi era costui?
Insufficiente rendimento EmptyOggi alle 9:21 am Da ImaGiraffe

» L'ombra della notte
Insufficiente rendimento EmptyIeri alle 10:24 pm Da Asbottino

» I paletti
Insufficiente rendimento EmptyIeri alle 10:03 pm Da paluca66

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

Insufficiente rendimento

+3
Byron.RN
Achillu
Arianna 2016
7 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Insufficiente rendimento Empty Insufficiente rendimento Sab Gen 09, 2021 6:19 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Insufficiente rendimento
 
 
– Intelligente, ma non si applica. Così ha detto la professoressa – conclude mia madre. Una rapida occhiataccia di sbieco a me, poi torna a fissare mio padre.
La disapprovazione scorre da lei a lui e mi schiaccia. Chino la testa, non riesco a sostenere quello sguardo. Mi balena in mente l’espressione di disgusto che la professoressa mi elargisce con generosità, negli ultimi tempi.
Già le cose non mi vanno troppo bene, la risata è davvero di troppo. Il mio fratellino. Si è goduto la scena e mi deride con impegno. Ride della mia umiliazione. È bravo in Tecniche di Umiliazione, e ci tiene a dimostrarlo. Mia madre lo ricompensa con una carezza e un sorriso pieno d’orgoglio.
Do un calcio alla sedia, esco di corsa dalla cucina e mi rifugio nella mia camera. Sbatto la porta e sprofondo nel letto.
La risata mi è rimasta inchiodata in mente. Insomma, che ne sa lui delle scuole superiori? È solo un bambino. A lezione di Desensibilizzazione vede addirittura solo filmati virtuali. Sparatorie, esplosioni, torture, massacri, tutto è finto. Il sangue non è ancora quello delle persone vere. Non fanno nemmeno Pesta il Verde, solo vivisezione su animali. E Criptocolonizzazione Planetaria nemmeno sa cos’è.
Io non sono stupido. Intelligente, ma non si applica. Non è vero che non mi applico. Non che ci sia un gran bisogno di applicarsi, in Criptocolonizzazione Planetaria. Una volta capiti i principi di base, alla fine i problemi si assomigliano tutti.
Sul pianeta X sono presenti grandi giacimenti del minerale Y, necessario per il miglior rendimento del prossimo comunicatore interstellare della multinazionale Z. Le caratteristiche storiche, sociali, economiche, culturali delle razze senzienti presenti sul pianeta X sono le seguenti (segue elenco delle razze e delle caratteristiche). Progetta un programma di sterminio reciproco tra le razze che permetta alla multinazionale Z, in un periodo di due anni, di controllare l’economia del pianeta. Naturalmente il tutto è corredato dalle tabelle tecniche necessarie per effettuare i calcoli.
Ma il mio problema non sono i calcoli o la progettazione. Li so fare i calcoli, anche bene, e nella mia testa il progetto si sviluppa con chiarezza.
È quando devo andare a scrivere, che mi blocco. Non faccio apposta. Inizio tranquillo. Prima fase, seconda fase. Terza fase, scrivo, si prevede il massacro della razza A ad opera della razza B nel numero approssimato di unità tot mila… E qui mi blocco. Perché non vedo più i numeri, ma le facce, quelle dei filmati.
A Desensibilizzazione guardiamo spesso le riprese fatte nelle aree di intervento. La classe ulula di entusiasmo e si torce dal ridere davanti allo spettacolo dei nativi che si scannano. Io, non so perché, non ce la faccio più.
Anche a me una volta sembrava tutto divertente. Adesso no. Certo, rido. Ho imparato a farlo bene, per fortuna, così nessuno si accorge di niente.
Deve esserci qualcosa che non va, in me. Che sia un problema di crescita? Mai avuto difficoltà a scuola, prima. Forse avrei dovuto dirlo a qualcuno. Magari mi avrebbero solo dato qualche pillola per rimettermi a posto, ma ho avuto paura di finire in una di quelle Scuole Speciali.
Non posso nemmeno dare la colpa alla scuola. I miei sono ottimi professori, loro non c’entrano.
Non so cosa è successo.
No. Dico una bugia. Forse invece sì, lo so. Almeno credo. Alcuni mesi fa. È stato qualcosa nell’espressione del Verde, qualcosa nel modo in cui tremava, raggomitolato a terra, o negli occhi stretti per il dolore e la paura. O forse la lacrima. Strano, perché non mi aveva mai dato fastidio prima.
So che il nome ufficiale della materia è Desensibilizzazione Pratica, ma a tutti piace chiamarla Pesta il Verde. Dobbiamo colpirlo, forte quanto ci pare, ma entro il limite della sopravvivenza. Insomma, ferite o fratture vanno bene, ma meglio non accopparlo in fretta. I Verdi devono durare un po’, non possono sostituirli sempre, sono un costo per la scuola.
Alla fine della lezione portano via il Verde per rappezzarlo, poi passano a pulire. Si fa sempre un sacco di sporco a Pesta il Verde, soprattutto sangue, a volte anche roba più schifosa, dipende da dove viene colpito e da quanta paura ha.
All’inizio ho provato a non fare tanto caso alla faccenda, ho sperato che passasse. Invece no. Addirittura è peggiorata. Perfino andare giù a guardare i Verdi nelle gabbie ha iniziato a darmi fastidio.
Pesta il Verde è diventata un bel problema. Questa è una materia fondamentale, il mio rendimento è calato parecchio negli ultimi mesi, non potevo rischiare brutti voti anche qui, così ho sviluppato qualche buon trucco: in pratica, molta scena e poca sostanza. Finora non se n’è accorto nessuno, credo. Solo il Verde, forse.
Comunque, l’insufficienza in Criptocolonizzazione Planetaria è l’ultimo dei miei problemi, a questo punto.
Ieri notte ho aperto le gabbie dei Verdi e li ho guidati fuori dal recinto della scuola.
Temo proprio che non verrò promosso, quest’anno.

2Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Sab Gen 09, 2021 10:34 pm

Achillu

Achillu
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Secondo classificato, se non sbaglio, a INK Fantascienza. La mia quarta posizione nel voto personale. Ancora non conoscevo bene gli stili e pensai che questo tuo racconto l'avesse scritto Asbottino, mentre il racconto di Asbottino l'avevo attribuito a te.

Adesso che ti conosco un po' meglio di tre anni fa direi che questo racconto ti calza a pennello. Forse conosci i tuoi studenti meglio di te stessa perché ho trovato davvero degli spunti interessanti nel protagonista.

Ribadisco ciò che dissi tre anni fa: di questo racconto mi piace tantissimo il modo in cui tutte le cose strane sono trattate come normalità, rendendolo ancora più agghiacciante e quindi sottolineando la distopia.


______________________________________________________
Insufficiente rendimento Badge-2
https://linktr.ee/Achillu

3Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Sab Gen 09, 2021 10:46 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Grazie, Achille!
Te lo ricordi bene, quello step, vero? Con il tuo "Cercatore di androidi" in prima posizione Smile
Questo è uno dei miei racconti preferiti e credo anche uno dei più riusciti. Nell'ultimo anno e mezzo l'ho usato diverse volte, nelle classi, per parlare di alcune tematiche.

4Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Dom Gen 10, 2021 2:14 pm

Byron.RN

Byron.RN
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Ciao Arianna,

su questo pezzo c'è poco da dire, tutto è gestito molto bene.
Il racconto è breve e nonostante questo sei riuscita a portare il lettore, passo dopo passo, pienamente dentro la tua distopia, inserendo i vari elementi poco alla volta.
Non ci sono dialoghi, potremmo dire(per fare una critica) che hai preferito raccontare che mostrare, ma nonostante ciò la resa è comunque davvero buona.
Complimenti.

5Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Dom Gen 10, 2021 2:38 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Ecco di nuovo la fanta-Arianna. Ho letto con piacere questo racconto che non conoscevo. All’epoca in cui lo hai pubblicato ancora non conoscevo sps. 
Ci trovo le “tue tematiche”, quell’occhio da insegnante che non ti abbandona mai, ma ci sento anche molto altro. C’è l’Arianna pragmatica che tiene per mano il filo dell’aquilone di un’Arianna che vola alto.
Un bel mix e una scrittura corretta e scorrevole. Le frasi brevi danno un bel ritmo alla narrazione che trasporta il lettore attraverso le tue “crepe” in un mondo sempre più distante e fantasioso.
Bravissima.


______________________________________________________
C’è qualcosa di delizioso nello scrivere le prime parole di una storia. Non sai mai dove ti porteranno.
(Beatrix Potter)

6Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Dom Gen 10, 2021 4:19 pm

gemma vitali

gemma vitali
Padawan
Padawan

La fantasia che trasporta ogni autore in mondi particolari ci avvolge con eleganza in questo racconto dove il protagonista si ribella a regole ingiuste, il fatto che sia un bambino rafforza il suo agire, non ha fini è solo trasportato da buoni propositi. 
Bello questo racconto che non conoscevo, Arianna.
Alla prossima lettura. Cool

7Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Dom Gen 10, 2021 5:04 pm

tontonlino

tontonlino
Younglings
Younglings

Quando un racconto ti piace diventa quasi impossibile commentare. Lo spettacolo delle cose belle paralizza il giudizio impedendoti di scorgere tecniche di scrittura e meccanismi vari. Puoi solo dire mi piace. Tutt'al più puoi variare con mi nutre. Insomma, tutto questo preambolo per dire che è un ottimo racconto.

8Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Dom Gen 10, 2021 5:22 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Grazie mille a tutti! Sono molto affezionata a questo racconto: sono contenta che piaccia  I love you I love you I love you

9Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Mar Nov 23, 2021 9:13 am

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

All’inizio non si percepisce trattarsi di un racconto che si svolge in un futuro che tanto lontano non è: la realtà del nostro pianeta è quella che descrivi impostandola in un futuro di esplorazioni nello spazio. Faremo molti danni anche lì, prima o poi.
Un racconto “doloroso” come possono esserlo i momenti in cui i nostri errori, le manchevolezze, i brutti periodi che nessuno pare capire vengono schiaffati lì, davanti a tutti. E non hai le parole giuste per difenderti, per spiegare. È tutto dentro di te, ma non riesci a organizzare una difesa convincente.
È molto forte il rifiuto per la “desensibilizzazione” che accompagna i ragazzi, anche purtroppo quelli di oggi: per fortuna non sono materie scolastiche, ma film, filmati, giochi troppo crudi e violenti entrano di prepotenza nel processo di presa di (in)coscienza: film cruenti, spesso improponibili già di per sé stessi tanto sono assurdi, rendono quasi “normali” le immagini di stragi vere, anzi molti se li vanno a vedere sperando (ma quanta crudeltà) di vedere i corpi fatti a pezzi, mentre ai nostri tempi (ai miei) anche solo una chiazza di sangue in bianco e nero raccontava a sufficienza l’orrore.
Alla fine i Verdi vengono fatti fuggire: spesso gli adolescenti sanno compiere azioni che gli adulti non hanno più il coraggio di compiere, tanto la vita li ha resi insensibili o schiavi del sistema da cui uscire significa perdere molte, troppe sicurezze.
 
Il racconto è scritto magistralmente, tutto dosato nel giusto modo. Ha un bel ritmo che tiene fino alla fine.
Mi permetto un attimo di “sorrisino”: all’inizio pensavo che le “materie” potessero essere la denominazione che il protagonista dà a “modi di essere” (ad es. un sinonimo di bullismo, di stupidità). Sorry.
Le mie note sono davvero minimal, data la bravura della Penna in questo pezzo:
dopo “la risata è davvero di troppo” sarei andata a capo, per enfatizzare il contrappunto col fratello.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

10Insufficiente rendimento Empty Re: Insufficiente rendimento Gio Nov 25, 2021 11:40 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Grazie per il passaggio e per le tue riflessioni, Susanna.
Il mondo che nel 2009 - quando mi venne la prima idea per quello che poi sarebbe diventato questo racconto - vedevo arrivare, ora è qui.
Per fortuna, come dici tu, non è tutto così: in realtà i semi della resistenza ci sono e fioriscono in tanti posti, solo che fanno meno rumore di ciò che non va bene.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.