Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Essere intera

+2
Phoenix
Hellionor
6 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Essere intera Empty Essere intera Dom Mar 14, 2021 10:35 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
https://www.differentales.org/t374-ricordi-persi-nel-tempo:





Succede sempre che all’improvviso mi rendo conto di essere sola.
È difficile da spiegare.
Gli altri sono nati soli. Gli altri erano uno, alla loro nascita. Quell’uno irripetibile che dà all’essere umano la percezione dell’immortalità. La sensazione di essere Dio. Anche se io non lo so, che cosa si prova.
Siamo pari, in un certo senso. Io non comprendo questa impressione di onnipotenza, gli altri non possono comprendere la sensazione del doppio. Della perfezione del numero due. Dell’essere in due, sempre.
O almeno il sempre è quello a cui si aspira.
E io invece sono sola.
Quella storia della metà della mela, be’, solo se avete un gemello la potete capire davvero. Altrimenti si è una mela intera già da soli. Non serve cercare altrove.
Non serve, quindi, fare quello che sono obbligata a fare io. Ogni fottuto giorno.
Dove la trovi una persona che possa diventare la tua metà, quando la tua vera metà è morta?
Io, per non dover fare troppa fatica, la cerco in alcuni bar di infima categoria, dove posso scambiare qualche prestazione sessuale e avere il ritorno di qualche birra, due risate, il potere del fascino.
Ma di metà, manco l’ombra.
Tendi a sfoltire la tua vita, quando resti così sola. Tendi a dividere il mondo da te con fossati, coccodrilli e perfidi incantesimi.
Via i conoscenti, prima. Poi gli amici che non vedi molto spesso. Poi a cerchi concentrici arrivi agli affetti più cari, per allontanarli.
E chi ti parla, chi ti chiede, che cazzo capisce? Nulla, nulla di nulla di nulla.
Allora vado per bar e aspetto. Come una mascherata che si ripete ogni sera, aspetto che arrivi qualcosa che posso sentire dentro come una costola.
Ma sono sola, anche stasera.
Appoggiata al bancone del bar, un piede nudo che dondola, disegno ghirigori su un tovagliolo stropicciato.
Lo faccio tutte le sere. Ci passo il tempo, un tempo che non fa altro che rotolare nell’eco della mia solitudine. I ghirigori, a dirla tutta, mi fanno sentire ancora più sola.
Sento il suo profumo appena entra.
Come di mela, ecco. Di mela verde e croccante.
Mi è già capitato, un paio di volte. Falsi allarmi, solo i miei fratelli venuti a recuperarmi in qualche posto più squallido degli altri.
Non mi volto neanche, quindi. Non ha senso. Basta illusioni.
Ordino un altro whisky, tiro fuori le sigarette, me ne accendo una. Mi stupisco di quanto siano ferme le mie mani.
«Cosa succederebbe se una di noi due morisse?» mi chiedevi.
E io lo chiedevo a te. Non c’era risposta, no. Non le avevamo, noi, le risposte.
«Non succederà nulla. A noi la morte non ci può dividere. Se tu morissi, morirei anche io. E viceversa, direi».
«Io no, Sara. Io, se tu morissi, non morirei. Continuerei a vivere per tutte e due».
Che sciocca che sono stata, a crederti. Me lo dicevi solo per convincermi, per essere certa di strapparmi quella promessa: «Se tu muori, io non muoio. Io continuo a vivere per tutte e due».
Una promessa fatta a diciotto anni. Una promessa da mantenere a venti. Sono dieci anni che provo a mantenerla.
Ma io non vivo per tutte e due. Io sopravvivo a stento per l’ombra di me.
Sorrido al ghirigoro che mi ricambia, sorseggio il whisky.
Risento quel profumo, accanto a me.
«Ciao».
Ho pensato sempre che se non rispondi a un ciao, chiunque lo abbia pronunciato prima o poi deciderà di andare via. Quindi sto zitta, e aspetto. Ricordo di avere una voce solo quando devo ordinare da bere.
Una mano si allunga verso il mio tovagliolo. È una mano banale, una mano qualunque.
Stringo gli occhi. Sono proprio una stupida.
Lo pronuncio a voce abbastanza alta e lei, questo donna che profuma di mela, si sente in dovere di intervenire in questo dialogo interiore.
Lo fa nel modo giusto, ecco.
«In effetti non rispondere a un mio ciao non è stata una mossa intelligente».
«Scusa, il tuo odore… ecco, pensavo fossi un’altra persona…» forse dovrei dirglielo senza tentennare, a costo di passare per squilibrata: Pensavo fossi la mia gemella morta 10 anni fa. Sai, avete lo stesso odore.
«Lo pensavo anche io. Pensavo che tu fossi un’altra persona. Ma invece io sono io e tu sei tu, e io devo proprio andare, adesso».
Alzo gli occhi.
Succede qualcosa che non succedeva da talmente tanto tempo che non lo ricordavo neanche più, quello che si prova. La sensazione di non essere soli. Di non essere a metà.
«Ma forse tutto sommato, sei proprio tu» sussurra.
Si siede meglio sullo sgabello, posa la borsa a terra e ordina una birra.
«Ti avviso - mi dice, raccogliendosi i capelli tra le mani e trasformandoli in un nido - non so bene che succede, ma io ora mi siedo qui. Perché ne ho bisogno. Mi basta solo stare qui».
Avvicino un po’ il mio sgabello al suo, brindiamo.
Respiro, piano piano.
Nessuno lo può capire.
Questo bar è l’alternativa alla bara. Solo una lettera li divide. E io una A la porto sempre, in borsa.
Il cimitero è buio, vicino alla tomba di Rebecca. Vicino alla tomba di Rebecca non riesco più a sentire il suo odore, ormai. Non riesco più a sentire lei, non riesco più a sentire me. Tocco il mio corpo ma è come se non avessi il tatto. Non lo sento mai intero.
Ma adesso sì. Stasera sì.
Mi avvicino di più a lei, mi sento calda. Riesco a toccarmi le braccia, a sentirmi intera. Sono tutta, ecco.
Ci rimaniamo per ore, in quel bar.
Scambiamo poche parole, brindiamo, alle volte ci sorridiamo piano.
Spalla a spalla ci godiamo questo piccolo tempo perfetto che sta attraversando, di nuovo, le nostre vite.
Alla chiusura ci alziamo e usciamo, entrambe malferme sulle gambe.
«Se lo facessimo almeno una volta alla settimana – mi dice, alzando gli occhi – riuscirei finalmente a vivacchiare, invece di sopravvivere».
«Se lo facessimo almeno due volte, la vita comincerebbe di nuovo ad avere un senso» aggiungo.
«E dalle tre volte in su, ho la sensazione che andrebbe tutto dannatamente meglio» termina, facendomi l’occhiolino.
Ridiamo. Ci stringiamo le mani.
Dopo, poi, ascolto il rumore dei miei passi mentre torno verso casa. Respiro, annusando gli odori del mondo, di nuovo.
Domani comprerò delle scarpe rosse. Rebecca le adorava, le scarpe rosse.

2Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mar 14, 2021 2:44 pm

Phoenix

Phoenix
Admin
Admin
"Questo bar è l'alternativa alla bara". 
Solo per questo passaggio meriteresti una bevuta gratis da wiky.
Il dolore, l'introspezione quasi delirante, la rassegnazione e infine la speranza disegnati con pochi e precisi colpi di pennello, da artista.
Senza fronzoli, senza sbavature, con quel "dopo, poi" ricercato con cura.
Come sempre e ormai da anni, chapeu.
Prost


______________________________________________________
La gloria o il merito di certi uomini è scrivere bene; di altri, non scrivere affatto.

Jean de La Bruyère

3Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mar 14, 2021 2:55 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan
Caspita, Ele, bellissimo. Molto molto ispirato. Minimalista, pulitissimo. Scommetto che dietro c'è un lavoro pazzesco di rifinitura, ma non si vede, nascosto dietro un ritmo perfetto e frasi che pesano come macigni. Bravissima, piaciuto davvero tanto.

4Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mar 14, 2021 3:59 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore
Questi tuoi dialoghi interiori sono forti, potenti. Mi colpisce la grande capacità di introspezione, sicuro una dote che hai affinato anche personalmente. Non si può scrivere così se non si è abituati a “indagarsi”. Le parole sono funzionali, asciutte, sanno di verità.
Non cerchi l’effetto wow, ciò nonostante quel wow viene spontaneo leggendoti.
Non ho una gemella, ma la sensazione che descrivi è talmente tangibile che mi è arrivata tutto il senso di perdita di una parte di sé. Come quando, credo, si perde un arto e si continua a sentire il dolore o altre sensazioni. In più quella descrivi non è solo una sensazione fisica, è quella psicologica e affettiva. È quella ricerca di interezza che rasenta la follia.
Intenso come ogni tuo scritto.Essere intera 1845807541I love you


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

5Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mar 14, 2021 4:17 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Grazie a tutti voi.
Asbo: eh sì, tanto lavoro di limatura dietro le quinte, beccata Wink.
Pet: verissimo, sono abituata a indagarmi fino allo sfinimento, e lo stesso alle volte non mi capisco da sola. Ma dentro alle mie donne ci metto la donna che sono io, e cerco sempre di calarmi nei miei personaggi totalmente. Una sorta di metodo Stanislavskij applicato alla scrittura ehehehhe.

6Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mar 14, 2021 4:19 pm

Ospite


Ospite
Tempo fa, un tale intervistato in televisione disse che la vita è 'respirare'.  
Respirare normalmente, senza doverlo fare con accanimento, attraverso una cannuccia della cocacola.
Ci ripenso spesso ai limiti di quella cannuccia. E a quel poveraccio.
Ci ripenso spesso a quanto sia bello, semplicemente respirare.
Vivere.

7Essere intera Empty Re: Essere intera Ven Mag 07, 2021 10:04 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Grazie Tom
Anche se adesso sei sparito.
Questo racconto è una parte importante del mio percorso di scrittura.
Penso corrisponda al momento in cui ho messo a tacere il mio censore interno e ho deciso che dovevo fare come volevo io.
Fatelo, belle penne, mettetelo a tacere quel censore interno e mettetevi in gioco. Buttatevi.
Ne vale sempre la pena.

Ele

8Essere intera Empty Re: Essere intera Ven Mag 07, 2021 11:09 am

digitoergosum

digitoergosum
Padawan
Padawan
È un racconto che mi colpisce. Quando una donna, che scrive bene, sensibile, abbandona quel censore interno e rivela il suo mondo incrociando letteratura e intimità, li mi crogiolo in lettura, a leggerla. In questo racconto sai descrivere la solitudine nella quotidianità, il diversivo placebo del corpo quando è l'anima che è malata. Ma la conclude con la soluzione dei forti nel dolore. Andare avanti, con un nuovo profumo di mela. Brava

9Essere intera Empty Re: Essere intera Ven Mag 07, 2021 11:13 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Che bel commento @digitoergosum
Grazie  Essere intera 509334221

10Essere intera Empty Impressioni Dom Mag 09, 2021 6:07 pm

Ospite


Ospite
Mi trovo alle prese con questa difficile recensione. Per certi versi mi sembra di procedere su una lama affilata. Una premessa importante, il tema della “perdita” che fortemente risuona in queste righe merita un approccio di appropriata sensibilità e spero che il mio rispetterà infine tale condizione.
È la prima volta che leggo qualcosa di questa autrice. A cui va una prima menzione di merito per la capacità di analisi introspettiva: per nulla facile, per nulla scontata. Un vero valore assoluto che spero risuonerà anche dopo il termine di questo mio commento.
Seconda menzione di merito, uno stile molto ben aderente alla storia. Concordo con chi, acutamente, ha detto che c’è stato dietro un grande lavoro. Senza alcun dubbio il risultato è rimarchevole, fatta eccezione per una o due parole “da bar” che non aggiungono nulla, se posso permettermi un consiglio per il futuro. La controreplica sarebbe scontata, trattandosi proprio di un bar, eppure non mi farebbe cambiare idea.
Giungo quindi all’aspetto che volevo discutere: i due estremi del racconto. Anzi, i tre considerando il titolo che, a mio parere, non regge il confronto con il testo. Il tema principale, un vero e proprio fuoco che brucia in profondità, è come già detto quello della perdita. Un qualcosa che, ai massimi livelli, non conosce differenze di genere né di intensità. Quello che trovo non perfettamente allineato è il fatto di essermi sentito accompagnato con bravura, impegno, estrema attenzione, perfino delicatezza, in un terribile abisso. Per uscirne in un finale che, considerato il tono iniziale, mi appare eccessivamente staccato. Attenzione resta pur sempre una conclusione ben fatta, con ottime metafore. Ma in termini di narrazione pura avverto un disallineamento. Ovvio che è l’autore, in questo caso l’autrice, a decidere dove condurci, quindi questa resta una visione davvero personalissima - e mi chiedo quale non lo sia -. Del resto, non amo particolarmente il lieto fine (nei racconti, sia chiaro), per quanto l'espressione "lieto fine" non sia quella più appropriata qui.
Ricordo il valore assoluto, qualche riga più in alto.



Ultima modifica di Rasalgethi il Dom Mag 09, 2021 10:58 pm - modificato 1 volta.

11Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mag 09, 2021 8:04 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Grazie Rasal.
Un commento molto approfondito il tuo, che fa centro.
Il testo è di qualche tempo fa e per quanto io lo ami molto non lo trovo perfetto, proprio no e tu hai evidenziato quelli che sicuramente sono I suoi punti deboli.
A presto.
Ele

12Essere intera Empty Re: Essere intera Dom Mag 09, 2021 8:55 pm

Ospite


Ospite
Parole sante, le tue. Mettere a tacere il censore interno e aprirsi. Con semplicità, con sincerità, altrimenti non si sopravvive.
Rebecca sembra solo un pretesto per dirle.
Queste cose.

13Essere intera Empty Re: Essere intera Lun Mag 10, 2021 11:14 am

Ospite


Ospite
@Hellionor ha scritto:Grazie Rasal.
Un commento molto approfondito il tuo, che fa centro.
Il testo è di qualche tempo fa e per quanto io lo ami molto non lo trovo perfetto, proprio no e tu hai evidenziato quelli che sicuramente sono I suoi punti deboli.
A presto.
Ele


Buongiorno Hellionor. Vorrei aggiungere qualcosa per ricondurre le mie parole lì dove erano dirette.​

Il mio commento era sicuramente positivo: ho menzionato introspezione e stile, non proprio parole buttate lì a caso ma scelte con cura.​ Ho parlato di valore assoluto. A questo punto mi sento di aggiungere, ma lo avevo lasciato “nel cassetto” per una prossima volta, che vedo una poesia soffusa nel tuo modo di scrivere. Una delle armi più formidabili per chi, come noi, si diletta a scrivere.

I punti deboli di cui parli tu sono da ricondurre, per il mio modestissimo punto di vista, al solo aspetto di un finale con una “uscita”​ troppo repentina. Sia limpido, anzi cristallino, parliamo di scrittura pura senza coinvolgere aspetti emotivi.​ E’ bello vedere una luce in fondo al tunnel, diciamo che io l’avrei soltanto accennata ma è una questione di esclusiva attitudine, indole e, aggiungo, di sensazioni. Potrei sbagliarmi, mettiamolo in conto. Il testo è piaciuto tanto a molti e significherà pur qualcosa. A me non è affatto dispiaciuto, volevo chiarirlo e per questo ho sentito il bisogno di aggiungere qualcosa. 

Ho apprezzato molto la tua risposta per ciò che ha significato, e l'intenzione è quella di continuare a leggerti. Se non mi buttano prima fuori o devo scappare a gambe levate.

14Essere intera Empty Re: Essere intera Lun Mag 10, 2021 11:54 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Rasal nessuno ti butta fuori, garantisco io per te in qualità di admina Smile.
Ti ringrazio per questa aggiunta, certo che piacere è il nostro obiettivo, sarebbe ipocrita non ammetterlo.
Ma le critiche costruttive (specialmente confezionate con grande attenzione, come le tue che sono piene di rispetto) sono oro per me e per tutti gli utenti del forum.
I commenti sinceri sono moneta preziose e la teniamo stretta tra le mani. Continua a essere preziosamente sincero.

Ele

15Essere intera Empty Re: Essere intera Mer Mag 12, 2021 5:09 pm

Fante Scelto

Fante Scelto
Padawan
Padawan
Che racconto bizzarro ma coinvolgente.
Voglio essere schietto: mi ha colpito il fatto che a un amore di tipo fraterno se ne sostituisca uno che ha dei connotati in qualche modo sessuali.
Ci sarà del vero? Cioè si tenderà a rimpiazzare una sorella perduta con un sentimento di tipo diverso, pur forse egualmente avvolgente?
Oppure è fantasia mia e tra le due protagoniste sta solo nascendo un'amicizia profonda.

A parte questi pensieri delle ore 17, mi è piaciuto molto il modo preciso, scolpito, col quale ogni parola di questo racconto è stata collocata lì dov'è.
Non è perfetto, come dicevi, qualche espressione o singola parola ogni tanto stona (c'è un "ecco" rafforzativo che mi suona male, per esempio).
C'è anche una virgola di troppo alla riga 4, prima del che (secondo me non ci va).
Ma la cura c'è e traspare tutta. Una cura che va oltre il semplice mettere la coscienza su carta e diventa forma artistica.

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.