Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» Routine
Il suono del violino EmptyOggi alle 6:59 pm Da Hellionor

» Appello dell'ultimo terrestre a Dio
Il suono del violino EmptyOggi alle 6:45 pm Da Akimizu

» Dal giorno che nessuno conosce
Il suono del violino EmptyOggi alle 6:00 pm Da Asbottino

» Quintessenza
Il suono del violino EmptyOggi alle 5:30 pm Da CharAznable

» Orizzonti Verticali
Il suono del violino EmptyOggi alle 5:24 pm Da Asbottino

» Different Staffetta - Settimana del 17/06/2024
Il suono del violino EmptyOggi alle 5:07 pm Da Achillu

» Staffetta 4 - Episodio 3
Il suono del violino EmptyOggi alle 4:32 pm Da Claudio Bezzi

» Staffetta 1 - Episodio 3
Il suono del violino EmptyOggi alle 4:31 pm Da Claudio Bezzi

» La porta rossa
Il suono del violino EmptyOggi alle 4:13 pm Da Asbottino

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 12 - LA SOFFITTA



Il suono del violino

Andare in basso

Il suono del violino Empty Il suono del violino

Messaggio Da Flash Gordon Ven Mag 24, 2024 12:54 pm

https://www.differentales.org/t3023-nessun-titolo:

Il suono del violino

Notte risuona.
Rintocchi e tocchi.
Apro finestre chiuse sul giardino.
Chiudo porte aperte sull'inferno.

Si sbriciola l'ultima candela nella luce dell'oscuro, spegnendo il buio acceso in me.
Frattaglie maleodoranti intorno, cibo d'un indigesto pasto.
Non mangio da tempo, è tempo di nutrirsi degli avanzi del mondo.
Conducimi con la tua barca come facesti un tempo,
traghettatore di fiumi putridi d'acque ribollenti d'uomini marci.
Dove sei.
Non ti vedo, sposta i lumi dalle idiozie.

Vendo anima usata poco, accomodati se t'accontenti del poco o dell'usato.
Vendo ma non regalo.
Ho i piedi intinti nel sulfureo risciacquo del sangue,
per te prezzo speciale se paghi in contanti.
Contano sai i contanti
e se nel contar sbagliano, sarai nudo sul fuoco del giudizio.
Sarai giù dal pregiudizio.
Sarai in fondo al precipizio.
Sarai chiuso come libro senza frontespizio.


Sfoglio la pelle,
a cosa serve se non protegge?
Indosso altro che non sia altro da me,
senza fardelli.
Conta anche il peso e la pelle pesa,
se intrisa del nulla e d'illusioni.

Cera, si mi vestirò di te, per sciogliermi con la prima notte di freddo.
Notte di soffi eterni d'aliti inquieti.
Notte non finisce, non lenisce, forse stupisce.
Fuori piove.
Goccia.
Goccia.
Lucernai rotti.
Dovrò rientrare, così mi bagnerò tutto...
Ma sono già dentro? Si ma dove?
Piove, sento il rame suonare il violino.
Suona, suona.
Io m'addormo, non svegliarmi ti prego ho paura della notte,
non conosco la notte.
Forse questa sera la conoscerò in sogno.

______________________________________________________
Io sono quell'effimero scorcio d'arancio e di giallo che al tramonto appare per un istante e s'allunga in cielo, prima che la terra volti la faccia e il sole si ritrovi dall'altra parte del mondo.
Io sono sempre dall'altra parte del mondo quando gli altri mi leggono, per questo non esisterà mai un mio scritto.
Flash Gordon
Flash Gordon
Padawan
Padawan

Messaggi : 254
Punti : 396
Infamia o lode : 8
Data di iscrizione : 27.01.23
Età : 57
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.