Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» L'eroe della fine
Last Horizon EmptyOggi alle 10:49 am Da Flash Gordon

» Orizzonti Verticali
Last Horizon EmptyOggi alle 10:26 am Da tommybe

» E se...
Last Horizon EmptyOggi alle 10:14 am Da ImaGiraffe

» Mentre tutto brucia
Last Horizon EmptyOggi alle 10:10 am Da Flash Gordon

» La prossima scossa
Last Horizon EmptyOggi alle 10:02 am Da tommybe

» Lei non è cattiva
Last Horizon EmptyOggi alle 9:31 am Da ImaGiraffe

» Cronache dalla fine
Last Horizon EmptyOggi alle 9:19 am Da AurelianoLaLeggera

» Quintessenza
Last Horizon EmptyOggi alle 9:10 am Da Achillu

» Corsa contro il tempo
Last Horizon EmptyOggi alle 8:27 am Da AurelianoLaLeggera

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 12 - LA SOFFITTA



Last Horizon

+6
Petunia
AurelianoLaLeggera
Giammy
Arunachala
Akimizu
Different Staff
10 partecipanti

Andare in basso

Last Horizon Empty Last Horizon

Messaggio Da Different Staff Lun Mag 13, 2024 9:40 pm

Ecco. Ora dovrebbe funzionare.
Data 27 Ottobre. Anno 178 dell’era Post Terrestre.
Comunicazione destinata alla delegazione della missione Noah, o a chiunque ritrovi questa capsula di salvataggio.
Il mio nome è Art Steiner, tenente Arthur Donovan Steiner, Ottavo Plotone, Quinta Divisione “Aquile Dorate” , Confederazione delle Isole Spaziali.

Credo, temo, di essere il solo sopravvissuto alla battaglia tra la Confederazione e le isole ribelli. Con molta probabilità l’ultimo esemplare ancora vivente della razza umana terrestre. Da alcuni giorni sto tentando di mettermi in contatto con qualcuno ma non ho mai ottenuto alcuna risposta. La nostra nave, denominata SIFS-147 Horizon, è stata distrutta durante l’ultimo disperato contrattacco dei ribelli. Sono riuscito a mettermi in salvo su una capsula di salvataggio, ma le provviste sono ormai in esaurimento. Al termine della stesura di questo messaggio attiverò la procedura di ibernazione nella speranza che qualcuno possa ritrovare questa capsula e invertirne il flusso.
Nell’eventualità che il processo abbia qualche problema, voglio lasciare anche questo messaggio per raccontare quanto è successo dall’inizio della vostra missione a oggi.

Pochi anni dopo la partenza della missione Noah, alla ricerca di un nuovo pianeta adatto a ospitare la popolazione terrestre, la Terra era ormai divenuta invivibile per il genere umano. Siccità e grande caldo avevano devastato il pianeta. La popolazione umana si era ridotta di numero e diverse specie animali si erano estinte. I grandi capi di stato, riuniti nella nuova Confederazione Terrestre, decisero di costruire delle isole orbitanti per trasferire la popolazione in attesa del vostro ritorno. Un nuovo pianeta abitabile era diventato ormai necessario per il genere umano, soprattutto dopo il fallimento della colonizzazione di Marte.

La prima isola spaziale fu messa in orbita nell’estate del 2255 della vecchia era. Quella data divenne l’anno zero della nuova era spaziale, denominata EPT, Era Post Terrestre. In meno di cinquant’anni tutta la popolazione fu trasferita su queste isole orbitanti, e anche la Luna divenne sede di alcune colonie. La Terra, come l’avevate conosciuta prima di partire, non esisteva più. Da pianeta azzurro e rigoglioso si era trasformato in un ammasso desertico. Gli oceani, rimasti senza vita, dopo essersi innalzati per lo scioglimento dei ghiacciai, si stavano velocemente ritirando.

Tutto questo fino all’anno 110 dell’era post terrestre. L’assenza dell’uomo iniziava a farsi sentire. Ricomparvero alcune aree verdi, pian piano sempre più grandi. Anche gli animali, quasi spariti dal pianeta, avevano ripopolato le terre ormai abbandonate dall’uomo. Il pianeta, morto, senza la presenza dell’uomo stava riprendendo vita.

Il malumore iniziò a serpeggiare tra gli abitanti delle isole spaziali. Questi vedevano il loro vecchio pianeta sempre più verde e florido, e presto si sentirono ormai rinchiusi in gabbie orbitanti. Anche se erano pochissimi, tra gli umani viventi, ad aver vissuto per qualche periodo sulla terra, nacquero e si diffusero movimenti nostalgici che ricordavano con malinconia il periodo in cui l’uomo popolava e dominava la terra. Presto questi movimenti sfociarono in vere e proprie insurrezioni popolari, devastando e rendendo inutilizzabili alcune isole spaziali.

Il governo della Confederazione Terrestre cercò di mettere un freno alle rivolte, prima con la repressione, poi considerando l’ipotesi di inviare una parte della popolazione spaziale sulla Terra. Ma queste iniziative, invece di calmare la situazione, esasperarono il tutto. Scoppiò una guerra tra alcune isole spaziali ribelli e il resto della Confederazione. Una guerra all’ultimo sangue, devastante. Una guerra di sopravvivenza tesa a eliminare totalmente gli avversari. I vincitori avrebbero conseguito la possibilità di tornare a vivere liberi sul pianeta Terra.

Le isole ribelli misero in atto il piano Icarus, schierando la propria flotta militare contro le altre isole confederate, spostandole dalle proprie orbite e facendole precipitare sulla terra. Fu un vero e proprio atto criminoso. In pochi attimi persero la vita milioni di essere umani e l’equilibrio naturale, che con estrema difficoltà si era ristabilito sulla Terra, venne compromesso definitivamente. A causa dell’egoismo di una parte del genere umano, la Terra tornò a essere un pianeta grigio e morto, senza alcuna speranza di ripresa.
Dopo diversi tentativi di mediazione, purtroppo infruttuosi, tra i vari leader rimasti, si arrivò a uno scontro finale. Le forze residue si affrontarono senza esclusione di colpi. Una battaglia disastrosa, senza né vinti e né vincitori.

Sono riuscito a fuggire con una delle capsule di salvataggio della nave sulla quale ero in servizio ma, a diversi giorni di distanza dalla battaglia, non ho visto altre forme di vita superstiti. Nessun segnale radio. Nessun sopravvissuto. Guardo lo spazio attorno a me e vedo solo una scia di cadaveri e navi spaziali alla deriva attorno a un pianeta morto. Quella Terra verde e azzurra, che ho imparato a conoscere e ad ammirare dallo spazio, non esiste più.

Ho terminato le scorte di cibo e acqua. Sto preparando il sistema di ibernazione. Spero funzioni, la capsula ha subito alcuni danni durante la fuga.

Vi prego di ascoltare con attenzione queste mie parole che raccontano come il genere umano sia riuscito a distruggere se stesso e il proprio pianeta, e fatene tesoro, perché la nuova umanità non commetta ancora gli stessi errori.
Different Staff
Different Staff
Admin
Admin

Messaggi : 722
Punti : 2103
Infamia o lode : 7
Data di iscrizione : 26.02.21

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Akimizu Mer Mag 15, 2024 12:28 pm

Breve, ma pregno. C'è materiale per una saga a dirla tutta. Si ritrovano anche tante cose già lette, la fantascienza ha esplorato quasi tutte le possibilità derivanti da un abbandono della Terra, ma ho letto un racconto coerente e credibile quindi per me la prova è ampiamente superata. Essendo un resoconto manca un po' di azione e non c'è un vero e proprio svolgersi delle vicende, con un finale anticipato dalle parole iniziali, insomma, manca un po' di presa sul lettore. Altra cosa, l'ho già riscontrato in altri testi, è forse l'eccessiva freddezza di chi narra, il distacco quasi, come se questo ultimo uomo avesse perso l'umanità e fosse diventato una macchina, non c'è disperazione nelle sue parole, non c'è amore verso chi non c'è più, in un certo senso, nonostante il monito finale, non c'è neppure pentimento. La scrittura l'ho trovata ottima, precisa, senza fronzoli, adatta al tema. A rileggerci!
Akimizu
Akimizu
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Messaggi : 775
Punti : 835
Infamia o lode : 3
Data di iscrizione : 10.01.21
Età : 43
Località : Barumini

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Arunachala Mer Mag 15, 2024 12:45 pm

tema fantascientifico puro, peraltro alquanto sfruttato.
però non mi dispiace, nel complesso, anche se mi è parso di rileggere vecchie storie.
ben scritto, scorrevole e, forse, un po' breve.
buone descrizioni, anche se manca l'emozione, visto che il tutto è narrato con freddezza davvero glaciale.
discreto, tutto sommato

______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Last Horizon Namaste

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran
Arunachala
Arunachala
Admin
Admin

Messaggi : 1340
Punti : 1568
Infamia o lode : 16
Data di iscrizione : 20.10.20
Età : 67
Località : Lago di Garda

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Giammy Mer Mag 15, 2024 1:56 pm

L'autore di Last Horizon con un racconto breve e una scrittura pulita ha narrato un film, o meglio, una possibile saga degna delle migliori serie di fantascienza. Pertanto va il mio plauso per la sua capacità di sintetizzare e di rendere plausibile e credibile la narrazione. Questo, però, come già evidenziato in altri commenti, a scapito delle emozioni. Si tratta del medesimo limite di un altro racconto da me letto: l'escamotage della registrazione comporta questo rischio che si è palesato puntuale anche in questo caso. Nulla di male, è una scelta dettata dal tema e dall'interpretazione sul modo di procedere del suo autore. Autore che al contrario del protagonista della storia, ha un vasto e interessante orizzonte davanti a sé.
Giammy
Giammy
Younglings
Younglings

Messaggi : 80
Punti : 94
Infamia o lode : 4
Data di iscrizione : 01.02.24
Località : Varese

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da AurelianoLaLeggera Mer Mag 15, 2024 2:34 pm

Bel racconto. 
Il limite che riscontro, comune ad altri racconti da "ultimo messaggio", è appunto che si dice molto e si mostra poco. Puntualizzo che non è un limite dell'autore ma della scelta.
Per il resto è vero che abbiamo visto tutto, che si è già scritto molto su questo argomento, ma è pur vero che questo vale per qualsiasi storia si racconti. Il bello della letteratura è anche questo, che si può raccontare qualcosa in modo sempre diverso.
A me è piaciuto.
Grazie

AurelianoLaLeggera
Viandante
Viandante

Messaggi : 24
Punti : 31
Infamia o lode : 3
Data di iscrizione : 13.04.24

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Petunia Mer Mag 15, 2024 3:08 pm

Tutta la parte iniziale del racconto funziona molto bene. È un ottimo aggancio e si desidera proseguire la lettura. 
Poi, quando inizia il racconto di ciò che era e ciò che ha condotto alla distruzione, la narrazione subisce un rallentamento e considerato che il “narrato” non offre spunti particolarmente originali, la storia si appiattisce e perde appeal. Devo dire che ho pure faticato a credere a ciò che stavo leggendo per via del linguaggio utilizzato. Troppo letterario. Mi risulta davvero impossibile immaginare un ipotetico lettore del futuro o di altro mondo che possa capire un messaggio del genere. In buona sostanza non lo trovo credibile almeno non tanto quanto l’inizio della storia che è di tutt’altra tempra e stile. 
Quindi trovo che sia un racconto formalmente corretto, che rispetta appieno la tematica e il paletto, ma che viaggia a due velocità. Una partenza interessante con uno svolgimento non completamente all’altezza della premessa. Resta un buon lavoro che poteva brillare di più.
Petunia
Petunia
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2277
Punti : 2510
Infamia o lode : 43
Data di iscrizione : 07.01.21
Età : 60
Località : Prato

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da M. Mark o'Knee Mer Mag 15, 2024 3:19 pm

Dopo la lettura di questo testo, resta forte l'impressione di déjà vu e déjà lu, tanti sono i richiami a situazioni ampiamente sfruttate in varie opere di fantascienza. Con l'aggravante, purtroppo, della quasi totale mancanza di partecipazione emotiva verso gli eventi narrati. Il testo appare molto breve e molto freddo, incapace di trasmettere una qualunque forma di empatia verso il narratore; una freddezza di fondo che mi pare eccessiva anche per un militare ("tenente Arthur Donovan Steiner").
C'è poi, secondo me, anche una contraddizione, una discrepanza che in pratica rende inutile il fatto stesso di lasciare una registrazione a futura memoria.
Nel terzo paragrafo, infatti, si parla di una "missione Noah, alla ricerca di un nuovo pianeta adatto a ospitare la popolazione terrestre" e, a quanto pare, è ai partecipanti di tale missione che si rivolge il messaggio di Steiner ("in attesa del vostro ritorno"). Ora, per quante migliaia di anni luce sia lontana, dubito che una tecnologia così avanzata non abbia la possibilità di restare in contatto con la missione stessa; è strano quindi che gli esploratori spaziali non conoscano la situazione in cui versa la Terra.
D'altro canto, la scrittura è piuttosto buona e non mi sembra presenti errori.
Grazie
M.

______________________________________________________
"E perché è più utile scrivere di ciò che vuoi conoscere meglio, invece di ciò che credi di conoscere già." - Matteo Bussola
M. Mark o'Knee
M. Mark o'Knee
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Messaggi : 744
Punti : 865
Infamia o lode : 9
Data di iscrizione : 27.01.22
Età : 68
Località : Prato

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Achillu Ven Mag 17, 2024 11:11 am

Ciao, Penna.

Ti segnalo subito: "I vincitori avrebbero conseguito la possibilità di tornare a vivere liberi sul pianeta Terra." No, solo una delle due fazioni desiderava tornare a vivere sul pianeta Terra.
Dal punto di vista formale, c'è almeno un errorino: una virgola preceduta da uno spazio.
Io in questo racconto ci leggo la metafora della cecità storica, portata in un futuro ipertecnologico. Nonostante si sia sempre scritto e si continui a scrivere di storia, c'è sempre stata e (secondo il racconto) ci sarà sempre gente che non impara dal passato, convinta che questa volta, pur facendo le stesse scelte, i risultati potranno essere diversi. Per quanto mi riguarda la trama è promossa a pieni voti.
Anche il narrato mi ha convinto, con due annotazioni che mi sono fatto. Dato che il narratore racconta eventi anche molto recenti, per gli ultimi episodi sarebbe più indicato il passato prossimo. Inoltre l'ultima frase mi sembra un po' buttata lì. Forse avrebbe più senso spostarla in un'altra posizione o forse vedi tu, cambia la chiusura. A parte questo, nient'altro da segnalare. Piaciuto.

Grazie e alla prossima.

______________________________________________________
Last Horizon Badge-2
Achillu
Achillu
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Messaggi : 1558
Punti : 1759
Infamia o lode : 22
Data di iscrizione : 07.01.21
Età : 55
Località : Polesine

https://linktr.ee/Achillu

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Albemasia Ieri alle 3:06 pm

Trattandosi di un racconto di pura fantascienza e non essendo questo uno dei miei generi preferiti, ho cercato di leggerlo con la maggiore obiettività possibile.
Sicuramente si tratta di un testo formalmente corretto, con una buona trama, ma ci sono alcuni aspetti a mio parere migliorabili.
Innanzitutto, come già rilevato da altri prima di me, la scarsa partecipazioen empatica agli eventi da parte del narratore, che, pur trattandosi di un militare e quindi di un soggetto abituato a report tecnici, resta pur sempre l'ultimo essere umano e dalle sue parole non traspaiono quelle emozioni che ci si aspetterebbe da una situazione apocalittica come quella descritta.
Lo scoglio dello show, don't tell è ovviamente insito nella scelta della forma (il diario di bordo), ma proprio per questo motivo forse si poteva creare più pathos nella narrazione, per ottenere un maggiore coinvolgimento emotivo del lettore.
Per quanto riguarda la lunghezza, io non sono per i racconti necessariamente prolissi e verbosi, ma forse in questo caso si poteva spendere qualche carattere in più in funzione delle carenze sopra evidenziate.
In conclusione, un racconto ben scritto che ha sicuramente ottemperato ai paletti, ma che non mi ha preso molto.
Grazie
Albemasia
Albemasia
Younglings
Younglings

Messaggi : 149
Punti : 178
Infamia o lode : 11
Data di iscrizione : 23.01.24
Località : Tra le nebbie della Lomellina

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da tommybe Ieri alle 9:18 pm

Quando ci mettiamo a scrivere un racconto di fantascienza tutto può accadere. Il tuo processo di invenzione è stato il più acuto e originale.
Secondo me un ottimo lavoro del quale puoi ritenerti soddisfatto.
tommybe
tommybe
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Messaggi : 1241
Punti : 1342
Infamia o lode : 19
Data di iscrizione : 18.11.21
Età : 72
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Last Horizon Empty Re: Last Horizon

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.