Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

L’ INQUISITORE

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1L’ INQUISITORE Empty L’ INQUISITORE Gio Feb 11, 2021 10:07 pm

mezzomatto

mezzomatto
Viandante
Viandante
Fra Gerolamo annodò con molta cura le corregge del gatto a nove code e fissò tre uncini di ferro a ogni coda. Intanto pensava a quanto il male avesse permeato il mondo e quanta penitenza sarebbe stata necessaria per debellarlo. Tre uncini per ogni coda, in totale ventisette uncini: il tre, la sintesi perfetta, elevata alla terza potenza. Rabbrividì pensando alle pene che avrebbe subito il suppliziato, ma sorrise al pensiero che ogni fitta di dolore gli avrebbe rimesso un peccato. Una sola frustata avrebbe inferto nove staffilate e ventisette arpionate alle carni del penitente. Ventisette peccati rimessi in un colpo solo. Calcolò quante sferzate sarebbero state necessarie per superare il demonio: venticinque frustate avrebbero inferto seicentosettantacinque uncinate, nove in più del numero di Satana, il seicentosessantasei. Nove, il numero triplamente perfetto.
Poi si preparò: si denudò e s’inginocchiò dinanzi al Crocefisso. S’inebriò nel contemplare le cinque piaghe del Signore e anelò di patire la stessa sofferenza. La sua mano tremava quando impugnò il gatto a nove code, ma s’immobilizzò in una saldissima presa appena invocò: «Dio, dammi la forza».
La prima sferzata non fu particolarmente dolorosa, non è facile colpire con forza la propria stessa schiena, ma gli uncini si conficcarono nella carne e la strapparono quando la sferza fu ritratta. Il dolore era sufficientemente intenso, il suo peccato sarebbe stato senz’altro rimesso al venticinquesimo colpo. Arrivato al settimo, dovette fare una sosta. «Mio Dio» pregò «la carne è così debole che non riesco ad andare avanti?» Ed ebbe la visione dell’inquisita, nuda, appesa alla corda per le braccia dietro la schiena. Si agitava scompostamente, urlava e chiedeva pietà. «Sono quindi come lei, la peccatrice eretica, strega, debole di fronte al dolore?» Si frustò furiosamente per altre dieci volte, urlando come la suppliziata, con la visione di quel corpo rotondo e morbido, di quei seni danzanti ad ogni strattone.
«Non bisogna dimenticare il peccato, bisogna confessarlo» urlò.
Lo straccio che avevano messo all’inguine della suppliziata per nasconderne le intimità era scivolato giù e ora il suo sesso era completamente esposto. Fra Girolamo ne ricordava bene tutti i particolari, il pelo folto che lo nascondeva, poi l’apparizione improvvisa, in mezzo a quella selva nera, del rosa delle labbra a seguito di uno scomposto allargamento delle gambe. S’inflisse furiosamente le ultime otto frustate piangendo e chiedendo pietà al Signore per l’orrendo peccato commesso: una polluzione spontanea.
Con un urlo si inflisse con tutta la forza possibile il venticinquesimo colpo e si accorse, con orrore, di avere avuto, anche adesso, erezione e polluzione.
«Sono il Male, non avrò redenzione».
Crollò al suolo. La setticemia fece il resto.

A Martin Della Cappa garba questo messaggio

2L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Gio Feb 11, 2021 10:17 pm

Martin Della Cappa

Martin Della Cappa
Padawan
Padawan
Però, un gran bel pezzo. Ho molto apprezzato come hai applicato la numerologia alla tua narrazione, rendendola una parte integrante della storia che non ne risulta appesantita ma arricchita di particolari e significati. Anche la seconda parte è ben riuscita, poiché con poche parole rigorose e precise hai spiegato il motivo dietro il supplizio autoinflitto. Poche volte ho letto un racconto così breve che racchiude dentro di sé talmente tanta trama e potenza espressiva da farlo sembra lungo il triplo.

3L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Gio Feb 11, 2021 10:35 pm

mezzomatto

mezzomatto
Viandante
Viandante
@Martin Della Cappa ha scritto:
Però, un gran bel pezzo. Ho molto apprezzato come hai applicato la numerologia alla tua narrazione, rendendola una parte integrante della storia che non ne risulta appesantita ma arricchita di particolari e significati. Anche la seconda parte è ben riuscita, poiché con poche parole rigorose e precise hai spiegato il motivo dietro il supplizio autoinflitto. Poche volte ho letto un racconto così breve che racchiude dentro di sé talmente tanta trama e potenza espressiva da farlo sembra lungo il triplo.

Grazie dell'apprezzamento e delle motivazioni, che vanno ben al di là del semplice !Mi piace!, ma esprimono il compimento di una analisi ragionata.

Era già stato presentato in SpS.

A Martin Della Cappa garba questo messaggio

4L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Gio Feb 11, 2021 11:54 pm

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Ricordavo questo racconto (e come dimenticarlo?). Mi sembra che tu abbia apportato qualche modifica, ma non ci giurerei. C’è sempre quella storia della setticemia che mi toglie qualcosa sul finale come se questa parola fosse troppo contemporanea rispetto all’epoca che rappresenti così bene nel testo.
Rimane comunque una bella storia, ben costruita e quell’intensità crescente del dolore viene ben sottolineata dal ritmo della narrazione.


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

5L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Ven Feb 12, 2021 1:02 am

mezzomatto

mezzomatto
Viandante
Viandante
@Petunia ha scritto:Ricordavo questo racconto (e come dimenticarlo?). Mi sembra che tu abbia apportato qualche modifica, ma non ci giurerei. C’è sempre quella storia della setticemia che mi toglie qualcosa sul finale come se questa parola fosse troppo contemporanea rispetto all’epoca che rappresenti così bene nel testo.
Rimane comunque una bella storia, ben costruita e quell’intensità crescente del dolore viene ben sottolineata dal ritmo della narrazione.
Una leggera modifica nel finale "crollò sul pavimento" invece di "continuò a flagellarsi".
Non ho trovato una parola migliore di setticemia. Infezione avrebbe avuto lo stesso effetto.
Forse, visto che era nudo e che crolla sul pavimento, "sudiciume" sarebbe la parola adatta.
Che ne dici?
Gli amministratori me la lascerebbero cambiare?

6L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Ven Feb 12, 2021 1:09 am

Martin Della Cappa

Martin Della Cappa
Padawan
Padawan
@mezzomatto ha scritto:
@Petunia ha scritto:Ricordavo questo racconto (e come dimenticarlo?). Mi sembra che tu abbia apportato qualche modifica, ma non ci giurerei. C’è sempre quella storia della setticemia che mi toglie qualcosa sul finale come se questa parola fosse troppo contemporanea rispetto all’epoca che rappresenti così bene nel testo.
Rimane comunque una bella storia, ben costruita e quell’intensità crescente del dolore viene ben sottolineata dal ritmo della narrazione.
Una leggera modifica nel finale "crollò sul pavimento" invece di "continuò a flagellarsi".
Non ho trovato una parola migliore di setticemia. Infezione avrebbe avuto lo stesso effetto.
Forse, visto che era nudo e che crolla sul pavimento, "sudiciume" sarebbe la parola adatta.
Che ne dici?
Gli amministratori me la lascerebbero cambiare?
Non so come funzionasse su SpS, ma qui basta premere il pulsante "Editer" e si possono apportare le modifiche desiderate al testo. Io l'ho fatto diverse volte e finora nessuno ha avuto nulla da ridire.

7L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Ven Feb 12, 2021 6:31 am

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Puoi senz’altro cambiarla, ma sudiciume non rende l’idea di quello che gli accadrà. Meglio setticemia se non viene in mente qualcos’altro... 
potrebbe essere il putridume delle piaghe? O le piaghe imputridite? 
O il marciume delle piaghe?


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

8L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Ven Feb 12, 2021 8:58 am

mezzomatto

mezzomatto
Viandante
Viandante
Grazie Martin Della Cappa (quello che ha perso per un punto?), grazie Petunia (la stakanova del forum, :-)) per i vostri preziosi suggerimenti.

A Martin Della Cappa garba questo messaggio

9L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Dom Feb 14, 2021 1:47 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
Mi piace l'atmosfera di questo pezzo, l'oscurantismo di stampo medioevale e i temi legati alla religione.
Il fanatismo del tuo frate è ben delineato, soprattutto nella contrapposizione con le sue debolezze e le sue contraddizioni. 
Non so perché, però anche a me l'ultima riga mi stona parecchio. Forse perché il termine, istintivamente, cci riporta dal medioevo ai giorni attuali. Potresti chiudere benissimo a redenzione, senza aggiungere altro. Secondo me funziona bene anche così.

10L’ INQUISITORE Empty Re: L’ INQUISITORE Mar Feb 16, 2021 7:19 pm

Arunachala

Arunachala
Admin
beh, io sono ben felice che sia crepato, persone così non meritano di vivere.
racconto breve ma intenso, che chiarisce bene determinate situazioni all'ordine del giorni in epoca passata.
per la verità mi pare che molti ci vorrebbero tornare, ma spero non possa avvenire, sarebbe la fine definitiva dell'animo umano.
ben scritto, anche io lo ricordavo e l'ho riletto con piacere


______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

L’ INQUISITORE Namaste

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.