Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Questione di un attimo

+4
Antonio Borghesi
Petunia
Midgardsormr
Hellionor
8 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Questione di un attimo Empty Questione di un attimo Lun Feb 08, 2021 12:16 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
«Certo che le cose non sono nette. Come fanno a esserlo? Non potranno esserlo mai. Per questo uno non dovrebbe giudicare dalla prima impressione. Anche se tante volte la prima impressione non è così sbagliata. Ecco, capisci cosa intendo? Insomma, è sempre un po’ tutto e il contrario di tutto, nella vita. Per questo quando ti dico che sei noioso, io comunque ti amo, lo capisci questo, vero?»
Flavia ha grandi labbra e piccole mani.
Mani sempre calde.
All’inizio pensavo che fosse una gran botta di fortuna, specialmente dopo Elena che aveva mani gelate come la morte in qualunque stagione, lunghe come tentacoli. Sempre infilate dappertutto.
Ma Elena è il passato.
Flavia lo sta diventando.
«Quindi scusami, Arturo, ma sabato al matrimonio ci vado con Lucia, almeno lei si diverte e io anche. Sei noioso, amore, ma come fai a non accorgertene, dico io…»
Mani fredde, cuore caldo.
Santa saggezza popolare.
Quindi, con le mani calde non si fa un grande affare.
E poi di essere noioso lo so dalle elementari, insieme a spocchioso e saccente. Se la lascio andare avanti, mi rinfaccerà anche questi ovvi difetti, ne sono certo.
Come se non ci convivessi da una vita.
«Certe volte mi sembri autistico, lo sai?»
Eccola qui, che si gioca la carta delle mie paranoie, confessate in un momento di debolezza post coito. Cretino.
«Cosa c’è che non va, nella tua testa, Arturo? Ma possibile che non te ne frega mai niente di niente?»
Forse è il momento di dire qualcosa. E sono certo che se me ne importasse anche solo un po’ più di niente, avrei tutto pronto e cristallino nella mia mente, parole ordinate pronte a rimettere al suo posto anche Flavia.
Flavia. Ma poi che nome di merda è, Flavia?
Un nome che, francamente, mi sono anche stufato di pronunciare.
«Ma vedi che ho ragione io, allora? Di me non te ne frega niente.»
Flavia singhiozza, e io la guardo. Quando piange diventa davvero bruttina, le si formano subito delle chiazze rosse sul viso distribuite a caso, abbastanza impressionanti.
No.
Flavia è stata una pessima scelta. Meglio farla finita in fretta.
«Ma tesoro, cosa dici? Vieni qui tra le mie braccia, su.»
Si getta sul mio petto appena finisco di parlare.
Mi illude che tutto sommato potrebbe funzionare.
Ma è un attimo.
«Sei cattivo, con me.»
E niente, questa ennesima ovvietà mi fa prudere le mani che le stringono la testa.
Il collo cede con un crack quasi musicale.
Peccato. Il nome non era un granché, ma Flavia era una figa pazzesca.
Peccato sul serio.
Va be’, sarà per la prossima.

2Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Lun Feb 08, 2021 12:22 am

Ospite


Ospite
Perdonatemi l'anglicismo, ma questo racconto è un rollercoster. Prima si apre un po' noiosamente come la solita tiritera su chi era meglio fra la lei di ora e la ex, poi inizia a prendere corpo con il tumulto interiore di lui, e infine la conclusione è una mazzata fra capo e collo (in senso positivo). Non male.

3Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Mar Feb 09, 2021 7:13 pm

Midgardsormr

Midgardsormr
Younglings
Younglings
Una parola sola: adoro.
Crei una sorta di suspance sin dall'inizio, lasciando quel "e adesso?" che aleggia ad ogni fine rigo.
Speciale nella sua brevità che raccolta la pazzia che spesso ( troppo ) coglie gli uomini (?) e li porta a gesti inconsulti.

Ma sono un'amante di omicidi, cattiverie, torture etc, e qui c'è l'essenziale a farmi "stare bene".

Grazie della condivisione, davvero un bel pezzo.

Ps: Flavia in effetti è un nome che non stuzzica neanche a me. Ma parliamo di Arturo?!  Very Happy


______________________________________________________
Valar Morghulis. Valar Dohaeris.

Tutti devono morire. Tutti devono servire.

4Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Mar Feb 09, 2021 8:43 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore
Agghiacciante. Trovo eccellente la resa della asocialità. Un uomo senza alcun tipo di rimorso uno psicopatico vero.
Proprio un pezzo ben riuscito che genera orrore avendo mostrato solo poche pennellate perfette.


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

5Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Dom Feb 14, 2021 10:43 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Grazie ragazzi del passaggio, della lettura e del commento.
Contenta che il personaggio sia arrivato come doveva Smile.

Ele

6Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Lun Feb 22, 2021 4:09 pm

Antonio Borghesi

Antonio Borghesi
Padawan
Padawan
All'inizio non riuscivo a capire dove volessi andare a parare. Mi aspettavo qualche risposta da lui di cui udivo solo qualche breve  azzeccato pensiero. Poi c'era quella storia delle mani fredde e calde che sembrava messa lì chissà perchè ed ecco il gran finale. Bella storia.

7Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Dom Mar 21, 2021 11:34 am

The Raven

The Raven
Admin
Admin
Ho un piccolo vezzo, chiamiamolo vizio: quando leggo mi viene sempre di associare quello che i miei occhi scorrono sulle righe a una canzone: se ci riesco vuol dire che il racconto ha funzionato, vuol dire che mi piace.
E più la canzone associata è di mio gradimento, più il racconto mi piace. Mentre ti leggevo canticchiavo “Luisa” di Ivan Graziani, decisamente uno dei miei pezzi preferiti del cantautore teramano.
La tua scrittura è inecepibile, questo lo si sa. Non ci sono errori, la consecutio è perfetta e il passaggio dal monologo al dialogo è assolutamente naturale e arricchisce il racconto portandoci, inevitabilmente all’epilogo. Un epilogo drammatico ma che viene presentato quasi con leggerezza, come se fosse normale: per dirla alla Guccini “con malagrazia naturale”. Tutta la storia ha del surreale, del grottesco: un litigio che quasi non sembra un litigio, i toni sono pacati, civili. Per questo il colpo di scena finale arriva inaspettato.


______________________________________________________
IN GRAN SILENZIO OGNI PARTIGIANO GUARDAVA QUEL BASTONE SU IN COLLINA.


REACH OUT AND TOUCH FAITH!                                                                                               Sembrano di sognante demoni gli occhi, e i rai
                                                                                         del lume ognor disegnano l’ombra sul pavimento,
né l’alma da quell’ombra lunga sul pavimento
sarà libera mai!
Quel vizio che ti ucciderà
non sarà fumare o bere,
ma è qualcosa che ti porti dentro,
cioè vivere.

8Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Dom Mar 21, 2021 11:05 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan
Bravissima!!!
L'orrore nascosto nel quotidiano è quello che m'impressiona di più e in questo mini hai descritto in maniera perfetta un "normale" litigio che degenera nel modo più imprevisto.
Gestito molto bene anche il passaggio tra monologo e dialoghi: a fine lettura sappiamo di essere stati nella mente di un mostro, a contatto con le sfaccettature della sua follia (mani calde, mani fredde...).
Da brividi anche per il menefreghismo nei confronti della povera vittima che, sembra, verrà presto rimpiazzata.

9Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Lun Mar 22, 2021 9:59 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Grazie, giovani, per la lettura. Alle volte faccio esperimenti sull'onda dell'ispirazione; restano testi fuori dalla mia confort zone, ma bisogna sempre sempre mettersi alla prova.

10Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Mar Mar 23, 2021 4:09 pm

ImaGiraffe

ImaGiraffe
Padawan
Padawan
Ciao Hellionor. 
Voglio subito confessarti di aver iniziato il racconto in un momento libero che avevo ma che l’ho abbandonato dopo un paio di righe... scusami!
Questo pomeriggio mi son detto che dovevo finirlo.

Beh! Che dire. PAZZESCO!
Parte veramente lento ma poi cresce e con il testo cresce anche la sensazione di disagio. Si percepisce che non finirà bene. Ma mai avrei pensato ad un finale così. 

Bravissima!

11Questione di un attimo Empty Re: Questione di un attimo Mer Mar 24, 2021 6:30 pm

gdiluna

gdiluna
Younglings
Younglings
Che dire? Mi sono tuffato nel racconto anche perché mi sono riconosciuto nel protagonista: noioso, spocchioso, saccente, un po' paranoico. So benissimo che non è vero ma me lo dicono tutti perché tutti ce l'hanno con me! Il finale mi fatto riflettere: non ho mai immaginato una soluzione così. Mi sarà di ispirazione!
Complimenti, immersivo!

https://parolemiti.net/

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.