Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Nostalgie estive del secolo scorso

5 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Nostalgie estive del secolo scorso Empty Nostalgie estive del secolo scorso Gio Set 23, 2021 11:04 am

emal


Viandante
Viandante
Non c'erano ombrelloni. O meglio chi lo voleva se lo doveva portare da
casa e piantare nella sabbia con santa pazienza. Ci si accontentava
dell'ombra dei pini che, anche adesso, incoronano tutta la baia, distesi sul
costone a picco sul mare.
Il bar non esisteva ancora; però riuscivamo a dissetarci perché
sommergevamo le bottiglie in una polla naturale nascosta all'ombra di
uno spuntone di roccia, e avevamo sempre bevande fresche a
disposizione.
I più aggiornati del gruppo canticchiavano con sussiego le ultime canzoni
di Adriano Celentano, Gianni Morandi, Nico Fidenco, Fred Bongusto: non
erano ancora comparsi mangiadischi né radioline a transistors, perciò le
nostre voci, più o meno stonate, erano il sottofondo delle passeggiate sul
bagnasciuga o delle partite a carte sugli scogli umidi e scivolosi per le
alghe.
I bikini si chiamavano due pezzi e li portavano solo le turiste che
spuntavano raramente e diventavano l'attrazione del giorno.
Poi, senza neanche aspettare le fatidiche due ore dall'ultimo pasto,
finalmente il bagno, di corsa in acqua tutti insieme: gli spruzzi addosso a
chi si attardava a scendere, le risate, i tuffi dal pontile, le gare fra chi
avrebbe raggiunto per primo la boa, o chi rimaneva più a lungo sott'acqua.
Ogni volta un divertimento nuovo, anche se i gesti erano sempre gli stessi.
Quando si era proprio senza fiato ci si distendeva ad asciugarsi al sole sul
telo colorato, sbirciando di nascosto se il gruppo era sempre compatto, o
se qualcuno si era appartato con qualche nuova conoscenza.
Verso la fine del pomeriggio ci si arrampicava attraverso la pineta in
direzione della strada asfaltata, percorrendola di buon passo fino alle
porte del paese, dove il gruppetto cominciava a sfaldarsi.
Il risuonare degli zoccoli di legno, obbligatori per chi andava alla spiaggia,
avvertiva le mamme che si poteva cominciare a scaldare l'olio nella
padella.
Il profumo della frittura si spargeva per tutto il paese, semplice e gioiosa
chiusura di una giornata estiva nei primi, mitici, anni sessanta.

2Nostalgie estive del secolo scorso Empty Re: Nostalgie estive del secolo scorso Gio Set 23, 2021 4:59 pm

Susanna

Susanna
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Adoro i racconti che parlano dei ricordi, i nostri ricordi che, a qualsiasi epoca appartengano, ci mostrano un mondo più semplice di quello che stiamo vivendo, dove le mille cose spesso non proprio necessarie di cui ci circondiamo ogni ora, non c'erano e le giornata duravano di più, le piccole cose davano molta più soddisfazione.
Mi hai portata con te in spiaggia, con descrizioni semplici ma efficaci.
Grazie.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

3Nostalgie estive del secolo scorso Empty Re: Nostalgie estive del secolo scorso Sab Set 25, 2021 10:15 pm

FraFree

FraFree
Padawan
Padawan
Questo spaccato degli anni sessanta è davvero gradevole e genuino.


______________________________________________________
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. (B. Brecht)

4Nostalgie estive del secolo scorso Empty Re: Nostalgie estive del secolo scorso Sab Set 25, 2021 10:19 pm

emal


Viandante
Viandante
Grazie mille a Susanna e a FraFree!
 Nostalgie estive del secolo scorso 1f60a



Ultima modifica di emal il Mar Set 28, 2021 8:40 pm - modificato 2 volte.

5Nostalgie estive del secolo scorso Empty Re: Nostalgie estive del secolo scorso Lun Set 27, 2021 9:33 pm

digitoergosum

digitoergosum
Padawan
Padawan
Questo è il tuo ingresso, presumo. Credo sia il tuo primo scritto. E quindi ci mostri che conosci il fatto tuo. È scritto bene, ben circostanziato, con una scrittura scorrevole. Non posso nasconderti che non è la tipologia di racconto che amo, preferisco letture che vertono sulla sorpresa, sulla (pretesa) filosofia, sulla poesia in prosa. Eppure, questo racconto mi è piaciuto. Sono certo che porterai nuova linfa, che già ce n'è, a questa bella comunità. Grazie.

6Nostalgie estive del secolo scorso Empty Re: Nostalgie estive del secolo scorso Mar Set 28, 2021 7:20 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore
Ciao  @emal

Ho molto apprezzato questa cartolina dei tempi andati. Trovo che tu abbia saputo restituire con efficacia l’atmosfera di spensieratezza che contraddistingueva il gruppo di giovani. Erano i primi anni sessanta e si era in pieno boom economico. I tormenti della guerra ormai solo un eco nei ricordi dei genitori, il mondo che si apriva agli “stranieri”, la musica proposta dai cantanti classici come Bongusto e Fidenco e il nuovo che avanzava come Morandi e Celentano. Senza smartphone, internet o altro, la socialità era fatta da incontri veri. Ci si conosceva, annusava, prendeva in giro e si aspettava il domani con ansia e fiducia.
Anni d’oro per certi aspetti soprattutto dopo lo tsunami pandemia che ha travolto tutti e specialmente i ragazzi di oggi. 
Ti lascio alcuni spunti.
Il bar non esisteva ancora; però riuscivamo a dissetarci perché sommergevamo le bottiglie in una polla etc.
Non avrei usato il punto e virgola prima del però, magari meglio una virgola semplice. La parola sommergevamo potresti sostituirla con “immergevamo” 


I bikini si chiamavano due pezzi e li portavano solo le turiste etc.


due pezzi lo scriverei in corsivo e, anziché portavano, preferirei indossavano.

I bikini si chiamavano due pezzi e li indossavano solo le turiste

Il risuonare degli zoccoli di legno (che bella questa immagine. Ho stampato quel rumore nel cervello!)


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

7Nostalgie estive del secolo scorso Empty Re: Nostalgie estive del secolo scorso Mar Set 28, 2021 8:33 pm

emal


Viandante
Viandante
Grazie davvero a  digitoergosum e Petunia (che mi ha letto nel cuore, un cuore di bambina felice di passare le vacanze al mare a casa della nonna...)!

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.