Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Mamma Orsa e il peluche

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Mamma Orsa e il peluche Empty Mamma Orsa e il peluche Gio Mag 27, 2021 10:00 am

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan
https:

 Mamma Orsa e il peluche




È ora di pranzo e il pranzo a volte si gusta in modi diversi a seconda del luogo, delle abitudini e…
E Mamma Orsa, così la chiamavano i vicini per via della passione per i peluche d’orsetto che collezionava da sempre, era un’abile cuoca e un’ottima conversatrice con chiunque le proponesse un argomento su cui discutere. Tutti le volevano bene ed era considerata la mascotte del condominio, una bella signora da coccolare e preservare da ogni insidia del mondo esterno.
Per tali motivi spesso arrivavano a Mamma Orsa un’infinità di peluche in regalo tanto che aveva aperto sul web un blog chiamato “Il club dell’orsetto” e vi erano iscritti da ogni parte del mondo.
Una vita irreprensibile la sua e un invitante profumo di prelibatezze cucinate amorevolmente. Il condominio era invaso all’ora di pranzo da piacevoli fragranze culinare anche se ogni tanto, dobbiamo dire il vero per l’età non più verde di mamma Orsa, salivano su per le scale degli strani odori di bruciato misti a puzze varie di plastiche e ferri roventi dovuti a improvvide dimenticanze nel forno casalingo della cucina di qualche manicaretto che poi assumeva l’aspetto di un carboncino da disegno.
Un giorno qualsiasi in un’ora imprecisata.
L’ispettore Grageno entrò in quel condominio ribattezzato oramai “ca’ mamma Orsa” e fu immerso da un’ondata d’odore melenso…
Ma cosa ci faceva l’ispettore in quel posto? La sua cara mammina abitava lì ed era un’ottima amica di mamma Orsa.
Il naso del poliziotto si fece aguzzo e le sue narici fiutarono “puzza di bruciato”, seguì su per le scale il nauseabondo odore e arrivò al pianerottolo dell’appartamento di mamma Orsa.
Drinnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn!
- Buongiorno mamma Orsa -
- Carissimo ispettore a cosa devo l’onore? -
- Nulla di particolare ero passato a trovare mamma le volevo fare una sorpresa, nessuno sa che sono qui e poi ho sentito uno strano odore provenire dal suo appartamento e mi sono preoccupato di verificare che lei stesse bene -
- Ah tutto bene, si tranquillizzi ho solo bruciato in forno un ciambellone -
- Accidenti e io che m’ero preoccupato tanto -
- Per farmi perdonare le offro un bel caffè e un pezzo di torta ai lamponi -
- Va bene tanto mia mamma starà ancora dormendo. Ne approfitto, permesso? -

Ma quell’odore non convinceva del tutto quella vecchia volpe dell’ispettore e così, con una banale scusa prima di gustare la torta di mamma Orsa, disse d’aver dimenticato in auto il telefono e che ci avrebbe messo un attimo a scendere giù a recuperarlo.
- Mi raccomando ispettore non tardi troppo che si fredda il caffè -
- Faccio in un attimo -
L’ispettore scese le scale ed entrò nella cantina di mamma Orsa e lì lo spettacolo tetro e tremendamente orribile gli si parò davanti proponendo decine di peluche spellati, mutilati e appesi in fila ordinata su una fune attaccata fra i due muri perimetrali della cantina e per giunta i poveri malcapitati erano a testa in giù. Una scena raccapricciante che gli fece accapponare la pelle e sì che di certe robe ne aveva viste nel suo lavoro...
Infilò il caricatore nella sua Beretta automatica e risalì su cercando di mantenere un finto sorriso di circostanza.
- Eccomi mamma Orsa allora questa bella fetta di torta? -
- Eccola in arrivo -
Ma l’ispettore non immaginava quello che lo attendeva: d’improvviso dalla stanza da letto sbucò fuori un grande orso peluche alto due metri che con una ferocia inaudita lo martoriò con i suoi artigli e poi lo divorò con cupidigia assurda.

- Bravo Yoghi ben fatto, avevo capito che questo qui non se l’era bevuta la storia del ciambellone bruciato, bravo ti meriti una bella fetta caro. Sei il mio orso custode ma dimmi quanti anni hai? Lo sai che sei con me da tanto tempo che oramai non lo ricordo più però vedo che hai un po’ il pelo sciupato e infeltrito e i tuoi occhi sono scoloriti, va beh dai siediti a tavola che ti passo una bella fetta (Questo peluche è consunto, dovrò trovarne uno nuovo, intanto ho messo un po’ di veleno nel ciambellone e non posso lasciarlo certo in giro dopo che s’è pappato l’ispettore)
- Grazie mamma Orsa, uhm che bontà i tuoi dolci… ma cosa mi succede? Aiuto non respiro -
Ecco fatto ora preparo il forno e polverizzo questo pezzo di stoffa inservibile, chissà se qualcuno sul gruppo web ha risposto all’inserzione che ho messo per trovare un bel peluche d’orso gigante in regalo.
Ho preso due piccioni con una fava liberandomi di quel sacco di pelo vecchio e di quell’ispettore antipatico che non m’è mai piaciuto.

Passò un po’ di tempo e finalmente qualcuno rispose all’annuncio di mamma Orsa... 
Un bel peluche d’orso enorme e nuovissimo era bello che impacchettato sull’uscio del suo appartamento.
Drinnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn!
- Ecco il mio regalooooooo! -
- Buongiorno mamma sempre pacchi di peluche per lei, una firmetta qua per favore -
- Sempre spiritoso tu caro il mio postino -

A fatica tirò dentro il grande pacco e con frenesia lo scartò.
- Che meraviglia e quanto sei bello -
- Ciao mamma Orsa io sono Bubu -
- E tu come fai a sapere il mio nome? -
- Non potresti mai immaginare, una volta avevo un fratello che mi scriveva sempre e mi parlava di te con tanto amore e gratitudine poi un giorno m’arrivò una lettera.
- Caro fratello mio sono un po’ preoccupato perché da tempo mamma Orsa non mi guarda più con passione e temo che stia pensando di farmi del male, sappi che se mi dovesse capitare qualcosa certamente il colpevole sarà facilmente individuabile da te. Ti abbraccio pelosamente tuo Yoghi -

- Ecco brutta vecchiaccia maledetta ora pagherai per quello che hai fatto a mio fratello, accendi il forno della cucina e sbrigati cavolo! -
- Ma cosa vuoi farmi? Abbi pietà per una povera vecchina, ti coccolerò e ti darò tanti ciambelloni come facevo con tuo fratello -
- Non m’incanti è giunta la tua fine, mio fratello ha dovuto assistere inerme a tutte le tue torture sugli orsetti senza che potesse mai far qualcosa per poterli salvare e tu lo ricattavi con la minaccia di rispedirlo a quell’orribile giocattolaio che lo teneva rinchiuso in una cantina e dal quale lo avevi preso in regalo. So tutto Yoghi mi raccontava ogni cosa della sua vita inviandomi segretamente le sue lettere. Ora pagherai davvero, entra nel forno svelta -
- Noooooooooooooooooo -

Un terribile odore di bruciato inondò il condominio e un nuvolone nero si sparse per le scale…
- Accidenti mamma Orsa sta bruciando uno dei suoi ciambelloni, devo telefonare a mio figlio è un po’ che non viene, gli parlerò di questo fatto. Pronto commissariato di zona sono la mamma dell’ispettore è in ufficio? -



Ultima modifica di Giancarlo Gravili il Gio Mag 27, 2021 11:56 am - modificato 1 volta.


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

2Mamma Orsa e il peluche Empty Re: Mamma Orsa e il peluche Gio Mag 27, 2021 11:29 am

Susanna

Susanna
Padawan
Padawan
Carissimo, davvero divertente, con un ciambellone di surreale misto fantasia.
Mi sono proprio gustata la lettura, soprassedento a qualche momento di punteggiatura un po' così, ma non facciamo sempre le pulci all'Orso.
Mi sa che darò un'occhiatina ai peluche che ha lasciato qui mia nipote, giusto per rinsaldare l'amicizia.
Grande, riesci sempre a sorprendere.
Grazie per regalarci qualcosa per sorridere.


______________________________________________________
"Lui sapeva che che scrivere che non si può scrivere è comunque scrivere." Enrique Vila-Matas da La compagnia di Bartleby

Mamma Orsa e il peluche Senza_11

3Mamma Orsa e il peluche Empty Re: Mamma Orsa e il peluche Gio Mag 27, 2021 11:59 am

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan
Grazie a te Susanna, si hai ragione, ho dato una piccola stiracchiata alla punteggiatura.


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

4Mamma Orsa e il peluche Empty Re: Mamma Orsa e il peluche Ven Mag 28, 2021 10:12 am

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
E io che volevo regalare un orsetto di peluche alla mia nipotina... volevo...


 Mamma Orsa e il peluche 1f43b 


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

5Mamma Orsa e il peluche Empty Re: Mamma Orsa e il peluche Ven Mag 28, 2021 2:36 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan
Ma sì, gli orsetti sono buonini e poi l'orso Yoghi insieme a Bubu sono buonissimissimi, spesso mi ritrovo a fare l'imitazione di Yoghi senza accorgermene...


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.