Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Mattutino
Ponte Vecchio EmptyOggi alle 8:31 pm Da Arunachala

» '86
Ponte Vecchio EmptyOggi alle 8:02 pm Da Giancarlo Gravili

» So dell'attesa
Ponte Vecchio EmptyOggi alle 8:00 pm Da Giancarlo Gravili

» Different Rooms - Ottavo Step
Ponte Vecchio EmptyOggi alle 2:44 pm Da M. Mark o'Knee

» Un caffè per Tom
Ponte Vecchio EmptyIeri alle 8:26 pm Da tommybe

» In autostrada
Ponte Vecchio EmptyDom Giu 26, 2022 3:15 pm Da M. Mark o'Knee

» Smisurate vanità
Ponte Vecchio EmptyDom Giu 26, 2022 12:16 pm Da GENOVEFFA FRAU

» Marzia
Ponte Vecchio EmptySab Giu 25, 2022 5:05 pm Da tommybe

» Milos nelle braccia di Kronos e nelle spire di Kairos
Ponte Vecchio EmptyVen Giu 24, 2022 9:15 pm Da Giancarlo Gravili

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 8 - IL SALOTTO!
Scopri i parametri e scrivi il racconto ambientato in salotto! La scadenza è il 30 giugno!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Ponte Vecchio

2 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Ponte Vecchio Empty Ponte Vecchio Mar Mag 11, 2021 1:50 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

https://www.differentales.org/t483-cento-anni#7402:


Audio narrazione 


 Ponte vecchio


Scossi il cerchio,
d'inchino flesso passò oltre le rive.
T'incontrai ancora,
nella cornice dei glicini.

L'Arno se ne andò verso illusi tramonti.
Se ne andò sonnecchiando sotto gli archi.
Attesi i tuoi passi.
Svanirono sulle murate le mie attese.
Nella cecità t'osservai ridere,
tarda fu la sera di San Frediano.
Mossero il selciato ruote disegnate,
i lampioni s'abbassarono su vetrine bagnate.

Presi tempere,
solcai i fili dell'ignoto,
impressi momenti,
scacciai tormenti.

Pioggia venne.
Lasciai bagnare il corpo
in un diluvio d'evanescenze.
Evanescente divenne il colore
nelle figure sciolte in cere.

Scossi il cerchio
e nel cerchio impressi l'anima.
Appeso.
Sospeso.
Incompreso.
Mi ritrovai a esser io,
fra polverosi ricordi abbandonato,
di me stesso disegno e immagine
che mai alcuno acquistò.

«Spenge luci il Ponte Vecchio,
serra stipiti antica bottega,
nel girar di chiave.
Ancora un giorno è trascorso
e io son lì in attesa di vender me stesso dopo l'alba che verrà» 


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

2Ponte Vecchio Empty Re: Ponte Vecchio Dom Ago 08, 2021 11:01 pm

Pecco73


Younglings
Younglings

Molte figure retoriche ben congegnate che accompagnano una autocoscienza che vede la luce in una parte importante di Toscana.

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Argomenti simili

-

» Il ponte delle catene

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.