Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Superauguri a Supergric!
Millenials - Pagina 2 EmptyOggi alle 1:13 am Da Molli Redigano

» Restaurazione
Millenials - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:58 am Da Molli Redigano

» Animals
Millenials - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:31 am Da Molli Redigano

» I figli della pioggia
Millenials - Pagina 2 EmptyIeri alle 7:31 pm Da digitoergosum

» Nivaltur e il dolce del millennio
Millenials - Pagina 2 EmptyIeri alle 7:01 pm Da Hellionor

» Concorso a tema "Liberi di Scrivere"
Millenials - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:36 pm Da SuperGric

» Posizione privilegiata
Millenials - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:32 pm Da FraFree

» Salsicce Mezzanotte
Millenials - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:30 pm Da SuperGric

» Dolce veleno
Millenials - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:25 pm Da FraFree


Non sei connesso Connettiti o registrati

Millenials

+26
The fallen
The Raven
Arianna 2016
Molli Redigano
Resdei
Arunachala
paluca66
ImaGiraffe
Midgardsormr
digitoergosum
Danilo Nucci
Fante Scelto
miichiiiiiiiiiii
Yoghi69
Byron.RN
mirella
caipiroska
SisypheMalheureux
Susanna
Petunia
gdiluna
gemma vitali
vivonic
Antonio Borghesi
Akimizu
Different Staff
30 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

1Millenials - Pagina 2 Empty Millenials Mer Apr 07, 2021 9:20 pm

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin
Promemoria primo messaggio :

L’uomo e la donna hanno sempre cercato di farsi del male amandosi.
E questo si ripercuote sui figli, o meglio su un certo tipo d’equilibrio di quei figli, perchè le radici di noi millenials, è inutile dirlo, affondano negli anni ’80 del secolo scorso.
 
Prendiamo per esempio un tipo di nome Marco, un giovane geometra, che si senta attratto da una donna di nome Luisa, una giovane infermiera. Lui le propone di andare assieme al cinema, lei accetta (anche se lui voleva vedere Attila fratello di Dio, ma gli tocca ripiegare su Borotalco…) I due si divertono. Alcune sere dopo lui la invita a cena (nemmeno esiste il problema che uno dei due sia vegetariano) e di nuovo stanno bene assieme. Continuano a vedersi regolarmente e nel giro di poco tempo nessuno di loro vede più qualcun altro.
A questo punto scatta la prima vera crisi in un rapporto di coppia vissuto negli anni ’80: possono le rigorose geometrie di una mente pratica concepire gli aspetti intrinsechi e i malesseri dell’anima di una mente sensibile, ma un po’egoista, che crede di essere votata al bene degli altri?
Una sera lei gli telefona: ha il cordless in mano e cammina un po’ nervosa in giardino per non farsi sentire dai suoi.
«Lo sai che proprio oggi sono sei mesi che ci vediamo?» esordisce annusando una rosa.
Dall’altra parte della cornetta silenzio: Marco è seduto sul letto di camera sua e sta leccando una canna prima di chiuderla. Dalla radio escono le note di Der Kommissar.
A Luisa quel silenzio sembra pieno di significati. Pensa: "Mi chiedo se gli avrà dato fastidio che abbia detto questo, forse si sente oppresso dal nostro rapporto…"
Ma Marco sta pensando: "Ma guarda, sei mesi..." e una nuvoletta bianca esce dalla sua bocca e galleggia nella stanza.
E Luisa pensa: "Ma neanche io sono sicura di volere questo tipo di rapporto. A volte mi piacerebbe avere un po' più di libertà, per aver tempo di pensare a ciò che voglio veramente, per capire la direzione verso la quale ci stiamo muovendo... voglio dire, verso dove stiamo andando? Continueremo semplicemente a vederci a questo livello di intimità? Ci muoviamo verso il matrimonio? Figli? Una vita assieme? Sono pronta per questo tipo di impegno? Conosco veramente questa persona?"
E Marco pensa: "Quindi questo significa che era... vediamo... febbraio quando iniziammo a uscire, merda, devo cambiare l'olio alla macchina."
E Luisa pensa: "É sconvolto. Lo sento. O forse sto interpretando male. Forse vorrebbe di più dal nostro rapporto, più intimità, più impegno; forse lui ha sentito prima di me che ho delle riserve. Sì, scommetto che è questo. Per questo non vuol dire niente dei propri sentimenti. Ha paura di sentirsi rifiutato."
E Marco pensa: "Devo dire loro di guardarmi di nuovo il carburatore. Non mi importa niente di quello che dicono quegli imbecilli, non va ancora bene. E questa volta sarà meglio che non diano la colpa al freddo. Che freddo? Ci sono 30 gradi fuori e questa cosa cammina come un camion dell'immondizia e quei ladri incompetenti si prendono un sacco di soldi."
E Luisa pensa: "É arrabbiato. E io non posso biasimarlo. Anch'io lo sarei. Dio, mi sento così colpevole, facendogli passare questo, ma non posso evitare di sentirmi come mi sento. Semplicemente non mi sento sicura" nel mentre non riesce a stare ferma e cammina a grandi passi nel giardino.
E Marco pensa: "Probabilmente mi diranno che ha solo tre mesi di garanzia! Si, è così, è quello che diranno quei disgraziati."
E Luisa pensa: "Forse sono troppo idealista, aspetto che arrivi il principe azzurro sul suo cavallo bianco quando ho al mio fianco una persona perfettamente comune, normale e buona, una persona con la quale mi piace stare, una persona che davvero è importante per me e alla quale io importo. Una persona che soffre per le mie egocentriche fantasie da adolescente romantica."
E Marco pensa: "Garanzia? Vogliono una garanzia? Gliela dò io la garanzia!" La camera da letto è annebbiata dal fumo, si alza e apre la finestra sulla notte estiva.
«Marco!» dice Luisa a voce alta.
«Cosa?» chiede Marco sorpreso fermandosi in mezzo alla stanza.
«Per favore non ti torturare così» continua lei, con gli occhi velati di lacrime, «Forse non avrei dovuto dirti... O Dio, mi sento così...» e si interrompe singhiozzando.
«Cosa c'è?» dice Marco un po’ impaurito.
«Sono così stupida» singhiozza Luisa «Voglio dire, lo so che non esiste quel principe. Davvero lo so, è stupido. Non esiste né cavaliere né cavallo...»
«Non c'è il cavallo?» chiede Marco stupito.
«Pensi che sono stupida, vero?» dice Luisa.
«Ma no» dice Marco, contento finalmente di avere una risposta certa.
«É solo che... solo che... ho bisogno di un po' di tempo» dice Luisa.
C'è una pausa di quindici secondi durante la quale Marco, pensando più velocemente che può, cerca di dare una risposta sensata. Finalmente gliene viene in mente una che può funzionare:
«Certo, ti capisco» dice lui.
Luisa, tutta emozionata, socchiude gli occhi e inspira l’odore della rosa.
«Oh, Marco, davvero pensi questo?»
«Cosa?» chiede Marco.
«Questo sul tempo» spiega Luisa.
«Ah» dice Marco «Sì, sicuramente...»
A Luisa scappa una risatina, e lui si sente alquanto nervoso per quello che lei gli potrà dire, soprattutto se ha a che vedere con un cavallo.
Alla fine lei gli dice «Grazie Marco.»
«Grazie?» chiede Marco.
Sente il click della comunicazione che viene interrotta: alla radio Falco cede il posto alla Rettore che chiede una lametta per tagliarsi le vene.
Lei rientra in casa, sale veloce le scale e si sdraia nel suo letto. Essendo un'anima che si tortura e si tormenta, piange fino all'alba.
Intanto Marco apre un sacchetto di patatine, accende la tele e si immerge istantaneamente nella replica di una partita di tennis tra due giocatori cechi dei quali non ha mai sentito parlare. Una debole voce in uno degli angoli più reconditi della sua mente gli dice che qualcosa di importante è successo stasera al telefono, ma è del tutto sicuro che non c'era modo comunque di capirlo, per cui è meglio non pensarci. Intanto non lo sa, ma in lui si attivano innumerevoli ripercussioni fisiche e psichiche: fisicamente superare una chiacchierata paranoica con la fidanzata brucia la stessa quantità di calorie che i due cechi stanno disperdendo sul campo, mentre psichicamente la sensazione di essersela cavata alla grande lo farà essere convinto, per almeno tre ore, di avere la nobiltà d'animo di Madre Teresa di Calcutta.
Quando l'effetto svanisce, subentra un irresistibile desiderio di essere single, insensibile e un po' di destra. Altri telefonerebbero ad una ex-fidanzata e quando lei risponde riaggancerebbero.
Il giorno seguente, sempre sdraiata sul letto e abbracciata al peluche che lui ha vinto per lei al tiro a segno al Luna Park, Luisa chiamerà una delle sue migliori amiche, o forse un paio di loro, e parleranno della cosa per sei ore di seguito. In forma dolorosamente dettagliata, analizzeranno tutto quello che lei ha detto e tutto quello che lui ha detto, ritornando su ogni punto una e più volte, esamineranno ogni parola e ogni gesto per quanto minimo, considerando ogni possibile ramificazione.
Continueranno a discutere il tema varie volte, per settimane, forse per mesi, senza arrivare mai a conclusioni definitive ma senza mai neanche annoiarsi del tema.
Intanto Marco un giorno, mentre starà guardando una partita di calcio con un amico, distrattamente dirà: "Luca, sai se Luisa ha mai avuto un cavallo?"
Ecco, su queste basi, otto anni dopo, nasco io.


26Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Dom Apr 18, 2021 11:24 am

Arunachala

Arunachala
Admin
Admin
mah, sono piuttosto perplesso, sinceramente.
qualche sorriso me l'hai strappato, questo è innegabile, però i paletti sono tutti solo sfiorati.
dà l'impressione di essere stato scritto in fretta oppure di un racconto sistemato per lo step.
tra l'altro ho letto due situazioni, di lui e di lei, veramente esasperate.
negli anni 80 mi sono innamorato pure io ma non mi pareva di essere così rimba.
e non mi pareva che lei fosse così profonda.
ovviamente parlo di situazioni personali, quindi rimanga tra noi, mi raccomando.


______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran

27Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Dom Apr 18, 2021 3:15 pm

Resdei

Resdei
Padawan
Padawan
Ciao.
Che dirti il tuo racconto mi è piaciuto un botto!
Sarà che mi ci sono rivista, io e le mie elucubrazioni mentali (per non usare un altro termine) mentre il mio lui dormiva o mangiava patatine.
Per questo non sono del tutto convinta che tu sia un uomo. Ma se lo fossi i complimenti sarebbero doppi per come hai tratteggiato la psicologia di due ragazzi di quegli anni. 
Perché quella era la mentalità. E forse non era necessario anticiparlo nella parte iniziale.
Ho trovato il palleggio di pensieri molto divertente, anche perché accompagnato da un’ottima scrittura.
Per questo, secondo me, il racconto rispetta i paletti dello step. C’è il giardino dove ci si allontanava per parlare di nascosto, la camera da letto dove piangere sconsolati abbracciati al peluche.
Alcune frasi le ho trovate esilaranti:


Marco, pensando più velocemente che può, cerca di dare una risposta sensata.
 
fisicamente superare una chiacchierata paranoica con la fidanzata brucia la stessa quantità di calorie che i due cechi stanno disperdendo sul campo…


Avrai intuito, forse, che il mio giudizio è più che positivo e il finale ti strappa veramente una risata. complimenti ancora.
 
 
P.S. Attila fratello di Dio è una parodia di Diego Abatantuono, insieme al somaro mannaro!

28Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Dom Apr 18, 2021 6:00 pm

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan
Inizio col dire che la scrittura è molto buona, non ci sono errori, e la lettura è risultata scorrevole e piacevole. Piacevole se penso al racconto fuori dal contesto del concorso. Ma purtroppo siamo chiamati a valutare secondo certi paletti e qui, a mio modesto avviso, ho letto qualcosa che si pone ai margini, che non è indirizzato dai paletti stessi, per cui non lo giudico positivamente.
Credo di trovarmi di fronte a un testo il cui umorismo sia assolutamente soggettivo. Personalmente, non mi ha fatto ridere né sorridere, nonostante la scelta dei personaggi volutamente stereotipati sia assolutamente verosimile. Potrei pensare a un monologo ma, se prima di questo step avevo qualche dubbio su cosa fosse realmente un monologo, dopo aver letto i racconti in gara ne ho ancora di più. Non me ne voglia l'aut di questo testo e neanche tutti gli altri.
I personaggi ci sono, ma come è stato notato, il loro status è soltanto nominativo (si dice così?), nel senso che la loro professione non cambia il corso degli eventi, non s'insinua nella trama. Stesso dicasi per l'ambientazione, camera da letto o giardino.

Un chiarimento che sottopongo agli amici che hanno già commentato e che commenteranno (lo chiedo perché probabilmente non ho capito un cazzo): ma i millennials non sono quelli nati dal 2000 in poi? Se qui eravamo nel 1982 e il tipo nasce otto anni dopo, ovvero nel 1990, mica è un millennial. Ripeto, magari non ho capito un cazzo io.

Comunque, un bel racconto per l'apposita sezione di DT.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Gaute da suta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]!

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

29Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Mer Apr 21, 2021 11:55 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Padawan
Padawan
Le prime undici righe, fino all’inizio della telefonata, sono pesanti, e ti confesso che mi avevano fatto presagire una brutta lettura. Invece, a sorpresa, il racconto prende vita a partire dall’inizio dialogo telefonico.
Ho trovato davvero spassosissimo il “doppio binario”, delle parole da una parte e dei pensieri maschili/femminili dall’altra.
Il modo in cui ricostruisci in modo perfetto la psicologia maschile e femminile e la loro reciproca dinamica nelle conversazioni è degno di una rivista di psicologia. È da manuale.
Io ci ho messo anni per capire che avveniva questo, nella testa del mio fidanzato, mentre io parlavo per ore, l’ho capito solo perché un giorno me l’ha confessata lui stesso, la tecnica del fare a intervalli regolari “sì, sì” e annuire, mentre si pensa beatamente ai fatti propri.
Anche la conclusione è fulminante.
La forma è buona, con qualche imprecisione:
- “È” ha questo accento, “È”, non questo, “é”, che si usa ad esempio con “perché”.
- “nel mentre non riesce”= mentre non riesce; “nel mentre” è un’espressione usatissima negli ultimi anni dai ragazzi nei temi.
- “do”, nella norma ortografica attuale, è sempre senza accento.
- Attila, flagello di Dio.
 
I paletti ci sono tutti, anche se i mestieri sono inseriti in modo “meccanico”.
 
In conclusione, un bel taglione sulle prime righe, poi il resto è fatto molto bene. Complimenti, a me sei piaciuto.

30Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Gio Apr 22, 2021 5:07 pm

The Raven

The Raven
Admin
Admin
Ogni tanto spunto anch’io, con un commento random.
La tua abilità di scrittore è indiscussa, caro autore: la lettura scorre via che è un piacere, la tua penna è fluida e la resa è un testo – a mio parere – perfetto sotto il profilo stilistico e sintattico. Il tuo è un monologo teatrale, con un ritmo incalzante (il susseguirsi dei pensieri dei due durante la telefonata muta mi è piaciuto un sacco!).
Tra i paletti, quello gestito meglio è la data: hai messo il 1982 al cinema e alla radio, quindi non posso che essere contento di leggere Attila FLAGELLO (non fratello) di Dio e Borotalco (che bello quel film di Verdone!) oltre al pezzo di Falco.
Mannaggia, sono vecchio dentro.
Il paletto dei personaggi è praticamente inesistente. Non c’è nessun elemento che caratterizzi i due e questo, ahimè, è penalizzante.
Pochi e deboli anche i riferimenti alla stanza da letto e al giardino, inseriti come cornici alla telefonata e quindi non funzionali al racconto.
Insomma, il tuo testo è sicuramente valido in un contesto esterno al concorso; qui credo che sia un po’ penalizzato.


______________________________________________________
IN GRAN SILENZIO OGNI PARTIGIANO GUARDAVA QUEL BASTONE SU IN COLLINA.


REACH OUT AND TOUCH FAITH!                                                                                               Sembrano di sognante demoni gli occhi, e i rai
                                                                                         del lume ognor disegnano l’ombra sul pavimento,
né l’alma da quell’ombra lunga sul pavimento
sarà libera mai!
Quel vizio che ti ucciderà
non sarà fumare o bere,
ma è qualcosa che ti porti dentro,
cioè vivere.

31Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Ven Apr 23, 2021 6:48 am

Ospite


Ospite
Ho appena fatto colazione, con la mia cialdina e i miei due biscotti secchi.
Da quando è sparita la moka succede così, ognuno per proprio conto, e siamo in due a casa.
Poi sono entrato qui per avere un 'buongiorno' e nella chat non c'era nessuno.
Ho riletto il tuo racconto, ispirato da qualche commento fresco.
La situazione è la stessa. Incomunicabilità, distanza, tristezza. Tanta tristezza.
E pensare che avresti dovuto scrivere un racconto umoristico.

32Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Lun Apr 26, 2021 4:02 pm

The fallen

The fallen
Viandante
Viandante
Un umorismo di nicchia, se si può dire, che o piace o non piace, ma spesso lo stato d'animo del lettore inficia la valutazione di un testo che tenta di far ridere ma non riesce, come nel mio caso. Mi prendo le mie colpe che nel contesto specifico sono relative ma apprezzo comunque l'intenzione molto coraggiosa, perché lo humor di questo genere è di alto livello e va studiato, provato e riprovato. Potrei giurare che all'epoca non ci fossero cordless, almeno in Italia, la Brondi lanciò il primo modello diversi anni dopo e potrei giurare che nella È maiuscola verbale l'accento sia grave. A rileggerti.

33Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Lun Apr 26, 2021 10:52 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin
Oh, ma sai che il tuo pezzo mi è piaciuto proprio tanto?
Allora, inizio però no, non lo trovo per niente in linea con il resto del testo, cambia il cappello introduttivo se proprio senti la necessità di inserirlo o altrimenti toglilo e basta. Così anticipi una cosa che si dimostra totalmente diversa da come me la presenti nel cappello  introduttivo, che quindi non mi predispone alla lettura del tuo pezzo nel modo giusto. Quando ho capito dove volevi andare a parare, ho dovuto riprendere la lettura dall'inizio per calarmi nella giusta atmosfera.
Sfronderei un po' i Marco pensa Luisa pensa, così appesantiscono un po' la lettura, dove possibile senza creare confusione nella lettura li eliminerei.
Per il resto mi è piaciuto molto, mi ha fatto sorridere e ridacchiare,  mi sono immaginata i tuoi personaggi che sono bel delineati e attraverso i loro pensieri riesco a farmene un'idea precisa.
A me questa battuta mi ha fatto ribaltare, mi ha fatto tornare in mente ragionamenti assurdi che spesso mi capita di fare:
Intanto Marco un giorno, mentre starà guardando una partita di calcio con un amico, distrattamente dirà: "Luca, sai se Luisa ha mai avuto un cavallo?"
Insomma autor, mi hai convinta!
Qualcosina da sistemare, ma un bel lavoro.
Brav.
Ele

34Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Mer Apr 28, 2021 10:35 pm

CharAznable

CharAznable
Padawan
Padawan
Cara Autrice, caro Autore.

quando ho visto i titoli dei racconti ne ho scelti due da tenere come ultima lettura, perchè mi ispiravano maggiormente. E il primo di questi due devo dire che non mi ha deluso. Il tuo è il racconto dello step che più mi ha divertito. Sì, è basato sugli stereotipi, che nella commedia funzionano sempre, ma sono utilizzati in maniera intelligente, conditi con quel giusto quantitativo di vintage che non guasta e che a molti risveglia sopiti ricordi spesso piacevoli (leggendoti mi è venuta in mente anche quella vecchia pubblicità della Sip, "ma quanto mi costi"). Lo scambio di "pensieri" tra i due protagonisti l'ho visto in relazione all'incontro tra i tennisti cechi (o cecoslovacchi, ma credo che anche cechi sia accettabile). Attila "fratello" di Dio è una voluta citazione e non un errore. Mi sono divertito molto e, se non ci fossero le forche caudine dei paletti ti metterei senza indugio nella mia cinquina. Ma ora devo fare un duro confronto con la mia coscienza.
Complimenti.
Grazie.


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

35Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Dom Mag 02, 2021 5:48 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan
Un umorismo intellettuale, analitico, per una storia sui contrasti e le incomprensioni tra un'anima che si tortura e si tormenta, lei, e un aspirante single che mangia patatine, fuma canne e guarda repliche di partite di tennis tra sconosciuti, lui. Personaggi che non hanno le nevrosi di quelli di Woody Allen, ma che un po' me li hanno ricordati. Paletti aggirati più che sfiorati, deboli accenni che ti tengono dentro per il rotto della cuffia. Incipit eliminabile, ma finale perfetto. Il racconto è di quelli che mi mette in crisi. Mi è piaciuto molto, ma me ne sono piaciuti anche tanti altri più centrati nelle dinamiche del concorso. Non lo so, ci penserò su, ma intanto complimenti.

36Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Lun Mag 03, 2021 7:47 pm

Achillu

Achillu
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Ciao Aut-

Il film non è "Attila fratello di Dio" ma "Attila flagello di Dio", anche se una delle battute di Abatantuono è proprio: "Io sono Attila, il fratello di Dio".
"nemmeno esiste il problema che uno dei due sia vegetariano" è un giudizio del narratore che lascia un po' il tempo che trova, non avendo alcuna connessione con il resto.
Il racconto è giocato tutto sulle incomprensioni tra giovani uomini e giovani donne. Più di tutto è basato sull'egocentrismo di Marco e sulle paranoie di Luisa. In mancanza di social, è vero che all'epoca avveniva tutto nella mente dei giovani e nei discorsi con le amiche.
L'umorismo è presente proprio nella completa sconnessione tra ciò che immagina Luisa e ciò che pensa davvero Marco. Devo solo capire se quanto hai scritto posso considerarlo "originale" oppure una rivisitazione di qualcosa di già visto e se possa avere senso come punto di vista del 2021 sul 1982 o del 1982 su sé stesso.
Il racconto scorre senza problemi di lettura.
Il genere è umoristico; il giardino è un po' buttato lì; l'estate 1982 c'è; la camera da letto c'è; il disegnatore e l'infermiera sono solamente pretesti.

Grazie e alla prossima.

https://linktr.ee/Achillu

37Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Gio Mag 06, 2021 7:35 pm

Ospite


Ospite
Aruna, hai capito fischi per fiaschi. A me è piaciuto un sacco questo racconto. Perchè il buuu? 🤔

38Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Gio Mag 06, 2021 10:17 pm

paluca66

paluca66
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] come ho scritto nel mio commento questo è l'unico racconto che ho sacrificato alla regola dei paletti perché mi è sembrato che il mancato rispetto degli stessi fosse un po' troppo evidente.
però ci tengo a ribadire che il racconto in sé per me è riuscitissimo e sta abbondantemente sul podio idea e realizzazione qualitative.
Bravissima!

39Millenials - Pagina 2 Empty Re: Millenials Gio Mag 06, 2021 10:26 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] come ho scritto nel mio commento questo è l'unico racconto che ho sacrificato alla regola dei paletti perché mi è sembrato che il mancato rispetto degli stessi fosse un po' troppo evidente.
però ci tengo a ribadire che il racconto in sé per me è riuscitissimo e sta abbondantemente sul podio idea e realizzazione qualitative.
Bravissima!

E io invece ringrazio te e tutti quelli che hanno votato il racconto: non pensavo di ricevere tutti questi voti!

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.