Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Superauguri a Supergric!
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyOggi alle 1:13 am Da Molli Redigano

» Restaurazione
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:58 am Da Molli Redigano

» Animals
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:31 am Da Molli Redigano

» I figli della pioggia
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyIeri alle 7:31 pm Da digitoergosum

» Nivaltur e il dolce del millennio
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyIeri alle 7:01 pm Da Hellionor

» Concorso a tema "Liberi di Scrivere"
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:36 pm Da SuperGric

» Posizione privilegiata
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:32 pm Da FraFree

» Salsicce Mezzanotte
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:30 pm Da SuperGric

» Dolce veleno
My Sweet Amanda - Pagina 2 EmptyIeri alle 6:25 pm Da FraFree


Non sei connesso Connettiti o registrati

My Sweet Amanda

+21
Resdei
Asbottino
Achillu
Arunachala
mirella
SuperGric
Arianna 2016
Susanna
Danilo Nucci
Byron.RN
Fante Scelto
ImaGiraffe
Midgardsormr
gemma vitali
Molli Redigano
paluca66
vivonic
Antonio Borghesi
Akimizu
Petunia
Different Staff
25 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

1My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty My Sweet Amanda Sab Feb 27, 2021 5:43 pm

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin
Promemoria primo messaggio :

Charles tirò su col naso e si strinse ancora di più nel giaccone pesante, come un bruco nel proprio bozzolo, poi fece cenno al collega di calare il carico. Sopra di lui, Calvin cominciò a manovrare la gru, facendo scendere con cautela la grossa cassa. Legname e grano, questo era ciò che giungeva a Millwall. Ogni tanto anche spezie e caffè, ma perlopiù grano e legname.
Con estrema precisione il manovratore posizionò il contenitore sull’ultima porzione libera del pianale dell’autocarro, quindi richiamò il gancio, dopo che Charles lo ebbe liberato dalle funi di sicurezza. Il cielo sopra di loro era un’immensa macchia bianca che si perdeva all’orizzonte, con la neve che continuava a scendere lenta. Le gru di scarico si stagliavano come ombre scure e minacciose contro quel cielo candido. Charles guardò quella fila di ferraglia, ricordando i tempi in cui lavoravano a pieno regime; erano passati pochi anni, ma sembrava trascorsa una vita. Augurandosi di poter contare su quel lavoro ancora per molto tempo, Charles salutò i colleghi, poi si mise alla guida del camioncino e portò la merce in magazzino per lo stoccaggio.
 
Lo Sleeping Moon era un alberghetto di quart’ordine, incastonato come un fondo di bottiglia tra un pub scalcinato e un anonimo banco dei pegni nel distretto di Cubitt Town. Lei alloggiava lì e ogni sera, dopo il lavoro, Charles non poteva fare a meno di andarla a trovare. Amanda non si ricordava di lui, ma non gli importava. Spesso, mentre percorreva a piedi le due miglia che separavano il suo appartamento dall’albergo situato nel versante orientale dell’Isola Dei Cani, rimuginava su come erano andate le cose. Lui non aveva alcuna colpa, tuttavia continuava a sentirsi responsabile per non averla protetta. Se fosse stato presente magari avrebbe potuto fare qualcosa e cambiare il corso degli eventi, anche se in fondo sapeva che la verità era un’altra: col destino non si usciva mai vincitori. Salì i tre gradini di pietra consumati dal tempo e si ritrovò nella piccola portineria dell’hotel. Dietro al bancone marrone Thomas era così immerso nella lettura del giornale che nemmeno si accorse di lui. Alle sue spalle, la carta da parati a strisce bianche e verdi si accanì su Charles col solito rigurgito di tristezza. Quel posto era un vero cesso. E non solo per quella dannata carta che si stava staccando, lasciando intravedere qua e là porzioni giallognole di muro. No, era anche per la gente che lo frequentava, disperati e balordi di ogni tipo. A ben vedere, l’unica cosa carina di quel posto era il nome. E naturalmente Amanda, la più disperata di tutti.
«Qualche notizia interessante?» chiese Charles, posando sul banco la busta di carta che teneva in mano.
«Ciao Charlie, sei in ritardo stasera» rispose Thomas, togliendo le birre dal sacchetto e aprendole con la forchetta sporca di sugo che giaceva tra i resti della sua cena.
I due fecero tintinnare le bottiglie, brindando nell’ordine alla regina, alle donne e al West Ham United. Si conoscevano da un paio di mesi e ormai erano diventati amici.
«Ho fatto tardi al lavoro» disse il portuale, guardando l’orologio. Erano da poco passate le otto. «Lei è già uscita?»
«Non ancora, ma non dovrebbe mancare molto.»
Charles si passò le mani sui calzoni grigi. Il riscaldamento non era in funzione e faceva un freddo cane, eppure le mani gli sudavano come uno scolaretto.
«Allora, che c’è di nuovo?» disse indicando con una mano il Daily Telegraph.
«Nulla d’interessante. Non credo che febbraio possa fare meglio di gennaio, non dopo la dipartita di Eliot e di Sir Winston Churchill. Comunque siamo solo al cinque del mese, c’è ancora speranza.»
«Dio mio, quanto sei cinico!» esclamò Charles, sciogliendosi in una risata liberatoria.
L’uomo stava ancora ridendo quando Amanda fece la sua comparsa. Indossava una gonna di pelle nera che metteva in risalto le cosce color madreperla e ai piedi calzava un paio di stivali di una improbabile tonalità di viola. Anche la parte alta lasciava poco spazio all’immaginazione, con una camicetta rossa attillata che esaltava il seno generoso. Sotto braccio teneva un cappotto rosso di lana.
«Ciao Thomas, ciao Charles» li salutò sorridendo.
Thomas le fece l’occhiolino, mentre l’altro le si avvicinò, baciandola sulla guancia.
«Vedo che anche stasera vuoi passare inosservata» le disse con una punta di gelosia nella voce, ma poi si pentì subito e aggiunse «fuori sta nevicando, faresti meglio a indossare il cappotto. Fa freddo.»
Amanda sorrise di nuovo, guardandolo con la stessa tenerezza con cui si potrebbe guardare un bambino che non riesce ad afferrare la verità più semplice di questo mondo.
«Sì, come no. Già che non sono bella, ci manca solo che esca tutta infagottata. Nella mia professione il trucco sta nel mostrarla la merce, mica nasconderla. Se do retta a te rischio di non battere chiodo.»
«Perché dici così? Non è vero che non sei bella» protestò Charles accarezzandole il viso. I capelli rossi naturali le coprivano una buona metà del lato sinistro del volto, celando quasi del tutto l’occhio malandato. Mentre la contemplava, i suoi occhi parlavano e le dicevano che era la donna più bella del mondo. Erano andati a letto insieme più di una volta e lui aveva sempre pagato, come tutti gli altri. Solo che Charles non era come gli altri, lui non la scopava. No, lui era diverso. L’amava. Quando la penetrava aveva la sensazione che cercasse di toccarle l’anima. Non ci era abituata e questo le faceva paura, così come la tormentava la sensazione che lui sapesse ogni cosa di lei e della sua vita.
«Lo sai che non mi piace quando mi guardi così» gli disse, fermando la mano che stava risalendo lungo il suo profilo peggiore. Poi lo baciò sulla
bocca e uscì nella fredda notte londinese d’inizio febbraio.
«Perché non ti decidi a dirle tutto?» disse Thomas, vedendo lo sconforto nell’espressione dell’amico. Charles gli aveva raccontato tutta la storia e gli dispiaceva molto vederlo in quello stato.
«Raccontarle tutto? E che senso avrebbe? Adesso è come se lei fosse un’altra persona e io voglio che si innamori nuovamente di me.»
 
Charles, con la fronte appoggiata al vetro della porta, guardava di fuori. La luce gialla di un lampione lasciava intravedere i fiocchi di neve che senza sosta calavano giù dal cielo: questa volta facevano sul serio e di lì a poco avrebbero fatto presa sull’asfalto. Quando lui le aveva chiesto di sposarlo invece pioveva. Avevano mangiato patatine e calamari fritti al loro chiosco preferito, quello lungo il Tamigi nella zona di Limehouse, poi lui gliel’aveva domandato. Charles lavorava già al molo di Millwall, mentre Amanda si era appena diplomata.
«Mi vuoi sposare?» le aveva chiesto inginocchiandosi e mostrandole l’anello di calamaro che aveva tenuto da parte.
Amanda prima era arrossita, poi era scoppiata a ridere. «Dici sul serio?» gli aveva risposto divertita.
«Mai stato più serio in tutta la mia vita.»
«E perché mai dovrei sposarti?»
«Perché? Prima di tutto perché sono un bravo ragazzo. In secondo luogo perché ho un buon lavoro. Infine perché ti amo alla follia e muoio dalla voglia di darti un anello vero.»
Amanda aveva detto di sì e lo aveva baciato, poi la pioggia si era trasformata in diluvio, obbligandoli a correre come due ragazzini sotto l’acqua in cerca di un riparo. Si trovavano a un passo dalla felicità, ma la pioggia non era stata di buon auspicio. Infatti, qualche giorno dopo, si era verificato l’incidente. Lui avrebbe voluto accompagnarla, ma non si era liberato in tempo. In seguito, quante volte si era maledetto per quel fatto: davanti allo specchio mentre si radeva, al lavoro, la notte quando si rigirava nel letto senza riuscire a prendere sonno. Così Amanda era andata da sola al colloquio per quel posto da segretaria a cui teneva tanto e la sua vita era cambiata in un attimo. Mentre camminava per strada un bus l’aveva investita, scaraventandola contro una cabina del telefono. Il coma l’aveva cullata per più di dieci giorni e al risveglio non ricordava più nulla. Non solo dell’incidente, ma non era in grado neppure d’identificare i suoi genitori. Tantomeno Charles.
La cosa peggiore è che faceva fatica a riconoscere persino sé stessa, con lo sfregio che le deturpava il lato sinistro del viso e quell’occhio a mezz’asta, mai totalmente aperto e mai completamente chiuso.
«Guardatemi, ho un’espressione fottutamente idiota» diceva mirandosi allo specchio. Non faceva che piangere e imprecare tutto il giorno.
La dolce Amanda non esisteva più e un bel giorno, qualche settimana dopo la dimissione dall’ospedale, era sparita nel nulla, gettando tutti quelli che le volevano bene nell’angoscia. Charles in quei due lunghissimi anni era andato avanti come meglio poteva, masticando rabbia, rimorsi e tristezza, dedicando ogni momento libero alla ricerca della sua amata. Così, quando il suo collega Calvin gli aveva raccontato di essere stato con una prostituta dal seno enorme, con una cicatrice che le percorreva quasi per intero il lato sinistro del viso e un occhio talmente strano da metterlo quasi in soggezione, aveva sperato con ogni molecola del corpo che la sua angoscia fosse giunta al termine. Seguirla e scoprire dove alloggiava era stato facile. Il difficile era stato vedere coi propri occhi in che modo si guadagnasse da vivere. Quello era stato complicato da accettare, non quanto l’incidente, ma quasi.
 
Quando salutò Thomas e abbandonò lo Sleeping Moon, nevicava ancora. Una suggestiva patina bianca copriva strade e marciapiedi.
Era inutile, aveva voglia di vederla, così s’incamminò in direzione della sua zona, all’incrocio tra Calbert Way e Freeport Road. Quando raggiunse l’intersezione delle due strade in giro non c’era anima viva. Aspettò qualche minuto, senza sapere bene cosa fare, poi una Rover P6 nera scaricò Amanda sotto l’olmo situato davanti al campo da basket.
«Ciao» la salutò avvicinandosi.
«E tu che ci fai qui?» Sembrava sorpresa, ma non contrariata.
«Volevo vederti. Facciamo due passi?»
Lei guardò l’orologio: le dieci erano passate da poco. «È presto. Devo ancora lavorare.»
«E dai, non farti pregare. Il bello di lavorare in proprio è che puoi fare come vuoi» rispose lui, offrendole il braccio. Amanda arricciò il naso, indecisa sulla decisione da prendere, poi scosse la testa e sorrise, accettando l’invito. Camminarono per un po' sul lungofiume, senza parlare, con la neve che si andava accumulando sugli scheletri delle gru e sui tetti dei magazzini situati sull’altra sponda del Tamigi. Sembrava tutto così irreale.
«Ogni tanto penso che in un’altra vita io e te siamo stati fidanzati. Magari stavamo anche per sposarci. Tu che dici?»
Lei lo guardò perplessa, stringendosi nel suo cappotto rosso.
«Dico davvero. La vita è un mistero. Ci sono tante cose che non sappiamo o che non ricordiamo.»
«Tu sei un mistero, non la vita. La vita è dura, ma è semplice da capire. Ciò che non capisco è quello che vuoi da me.»
«Niente d’impossibile» rispose l’uomo, guardando alla sua destra. «Voglio solo mangiare qualcosa con te. Patatine e calamari?»
A poche decine di metri da loro c’era un negozietto che faceva fritture. A Charles l’ispirazione era giunta improvvisa e inaspettata. Presero due porzioni di calamari e patatine, poi ritornarono in strada. I loro respiri galleggiavano nell’aria pungente, dando vita a nuvole informi di vapore acqueo. Charles osservò attentamente la ragazza, cercando di notare se qualcosa in lei fosse cambiato. Aveva notato una scintilla particolare nei suoi occhi? Il risveglio di un ricordo? Forse era solo suggestione, però si inginocchiò e porse ad Amanda uno dei suoi anelli fritti di calamaro.
«Mia dolce Amanda, mi vuoi sposare?»
Amanda questa volta non arrossì, ma rise di gusto, come quella volta di due anni prima. Non disse neppure di sì, ma si avvicinò a Charles e lo baciò sulla bocca. Le cose non accadevano mai due volte nello stesso modo, ma potevano andarci vicino.
«Tu non ti arrendi mai, vero?» gli sussurrò all’orecchio.
Charles non rispose, la prese per mano e corsero via sotto la neve.


26My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Sab Mar 13, 2021 11:28 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan
Questo racconto è davvero ben fatto, complimenti!
La scrittura è molto curata e corretta: un testo che si legge senza fatica e che riesce a tenere sempre alta la curiosità.
Tutto è ben descritto e ben calibrato: arriva la disperazione, la frustrazione di Charles, la sua tenacia, mentre di Amanda arriva uno strano senso di sospensione, diffidente nel credere che quello che lui le offre sia la soluzione giusta.
Forse il limite di battute lascia in ombra qualcosa e alcuni perchè rimangono irrisolti (tipo: con tutto quello che poteva fare perchè sceglie proprio di prostituirsi? E soprattutto perchè non lo riconosce come la prima persona che ha visto al risveglio insieme ai genitori?), ma il testo regge comunque e trasmette tante emozioni descritte molto bene nelle azioni.
Ti segnalo questo passaggio:
Solo che Charles non era come gli altri, lui non la scopava. No, lui era diverso. L’amava. Quando la penetrava aveva la sensazione che cercasse di toccarle l’anima. Non ci era abituata e questo le faceva paura, credo che in questi passaggi ci sia uno scambio troppo repentino dei punti di vista: per esempio nella frase sottolineata sembra che fino a metà il pov sia su di lui, mentre quello finale su di lei...

27My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Lun Mar 15, 2021 12:41 pm

miichiiiiiiiiiii

miichiiiiiiiiiii
Younglings
Younglings
Un film.
Il rosa più bello che ho letto, non è la solita storia d'amore, mi piace soprattutto il finale: certo che chi ama non si arrende mai.
Non mi ritrovo però nel periodo richiesto, forse un problema mio e preferisco di meno l'inizio, perché, secondo me, è come se non c'entrasse nulla con tutta la storia di dopo, che proprio ti trasporta in un modo sorprendente.
Ma comunque è scritto molto bene, sei da esempio soprattutto per chi è alle prime armi come me.

Uno dei miei preferiti! Razz

28My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Lun Mar 15, 2021 2:12 pm

CharAznable

CharAznable
Padawan
Padawan
Cara Autrice, caro Autore,

un racconto delicato, poetico, ricco di immagini ben descritte e personaggi ben rappresentati. Ben scritto, fluido, piacevole e con un buon ritmo. Decisamente uno dei racconti che preferisco.
Ottimo lavoro. Complimenti.
Grazie.


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

29My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 1:43 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
Per prima cosa volevo ringraziare tutti per i bellissimi commenti: mi avete regalato un sacco di belle sensazioni.
Per molti il punto oscuro del racconto è quello dell'incidente. Dopo che è stata investita Amanda va in coma e al risveglio non riconosce né i genitori né Charles che sono lì in ospedale con lei. In realtà quasi non riconosce neppure se stessa con quel volto deturpato. Dopo la convalescenza la ragazza abbandona tutti, anche se le sono stati vicino, perché non riesce a tirare le fila della propria vita. Non accetta e riconosce il loro amore perché non riesce ad accettare la sua nuova condizione, quasi si disprezza per ciò che le è successo, per cui, come a volersi punire per qualcosa di cui non ha colpa si mette a fare la prostituta. Questa è la storia per come l'ho immaginata io. Magari è un pò oscura, ma non penso sia incongruente, ogni cosa è impossibile finché non si verifica. Il fatto è che come tutti mi sono dovuto cimentare con il numero ristretto di battute e poi ho anche voluto lasciare tutto in mano al lettore, dargli la possibilità di decidere su quella svolta senza ingessare il tutto con troppe spiegazioni. Ma alla fine Amanda riconosce Charles? Quel "tu non ti arrendi mai, vero?" sottintende qualcosa? Magari una rivelazione inconscia che comincia a riaffiorare? Forse sì, ma non sono sicuro.
Ultima cosa la citazione. Potevo mettere cosce bianche, candide, lattiginose, ma color madreperla è uscito istantaneo e non ho voluto toglierlo. È un omaggio a De André, quello che considero un genio inarrivabile della parola. Anzi, più che un omaggio è una sorta di devozione per una persona che ammiro in modo incontrollabile.

30My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 3:59 pm

Achillu

Achillu
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
E niente... direi che questo tuo secondo posto è la giusta conclusione di una telefonata di qualche giorno fa. Complimenti.


______________________________________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
https://linktr.ee/Achillu

31My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 5:40 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Padawan
Padawan
Il mio primo posto!
Byron, tu sei uno di quelli che ha fatto passi da gigante, dal primo racconto su SPS a oggi.
Davvero complimenti!
Non so se ti può fare piacere, ma nel totoautore, nella alternative per questo racconto avevo messo te, Akimizu, Asbottino e SuperGric.

32My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 6:00 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:E niente... direi che questo tuo secondo posto è la giusta conclusione di una telefonata di qualche giorno fa. Complimenti.

Grazie Achi. E pensa che la decisione sul nuovo fornitore di energia elettrica è ancora vaga lol!

33My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 6:07 pm

vivonic

vivonic
Admin
Admin
Io te l'ho già detto col mio commento, sembra quasi inutile ribadirlo, ma lo faccio lo stesso: complimenti, Byron! Adesso posso chiamarti per nome.
Sei entrato ormai tra i miei Autori preferiti e dubito che ne uscirai mai! Ha ragione  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


______________________________________________________
Un giorno tornerò, e avrò le idee più chiare.

34My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 6:13 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Il mio primo posto!
Byron, tu sei uno di quelli che ha fatto passi da gigante, dal primo racconto su SPS a oggi.
Davvero complimenti!
Non so se ti può fare piacere, ma nel totoautore, nella alternative per questo racconto avevo messo te, Akimizu, Asbottino e SuperGric.

Grazie Arianna, le tue parole mi fanno sempre enorme piacere e mi spingono a fare sempre meglio.
Essere accostato ad Akimizu, Asbottino e SuperGric non mi fa piacere, ma molto piacere.
Aki e Asbo sono il CR7 e il Messi di DT, ognuno sceglierà chi è chi in base alle proprie preferenze calcistiche.
SuperGric è un estroso, per usare sempre il paragone calcistico è come quei giocatori dell'est Europa che quando hanno voglia non ce n'è per nessuno(leggi Savicevic, Hagi o Stoichkov).

35My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 6:35 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Io te l'ho già detto col mio commento, sembra quasi inutile ribadirlo, ma lo faccio lo stesso: complimenti, Byron! Adesso posso chiamarti per nome.
Sei entrato ormai tra i miei Autori preferiti e dubito che ne uscirai mai! Ha ragione  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Che dire Vivonic? Tu non sai la soddisfazione che ho avuto quando ho letto quel messaggio; per un secondo ho avuto l'impulso scriteriato di ringraziarti subito, poi per fortuna sono rinsavito e mi sono limitato a rileggere e a rigustarmi il messaggio. 
 Ne approfitto per ringraziarti ora, e doppiamente.
Come ho già detto se non avessi incontrato voi di SPS e ora DT, sarei ancora quel pigro di cinque anni fa che credeva presuntuosamente di sapere scrivere senza essere allenato. Le botte metaforiche prese sul sito hanno avuto il loro effetto, perché inevitabilmente ti spingono a migliorare.
Spero che questo messaggio possa essere utile ai nuovi arrivati, soprattutto i più giovani, perché possano prendere seriamente questo sito, mettersi alla prova e non abbandonare dopo le prime critiche e difficoltà che inevitabilmente ci saranno.
Ora vi saluto, anche perché ho esaurito gli avverbi. My Sweet Amanda - Pagina 2 1824946657

36My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 6:39 pm

Ospite


Ospite
@Byron.RN ha scritto:
@vivonic ha scritto:Io te l'ho già detto col mio commento, sembra quasi inutile ribadirlo, ma lo faccio lo stesso: complimenti, Byron! Adesso posso chiamarti per nome.
Sei entrato ormai tra i miei Autori preferiti e dubito che ne uscirai mai! Ha ragione  @Arianna 2016

Che dire Vivonic? Tu non sai la soddisfazione che ho avuto quando ho letto quel messaggio; per un secondo ho avuto l'impulso scriteriato di ringraziarti subito, poi per fortuna sono rinsavito e mi sono limitato a rileggere e a rigustarmi il messaggio. 
 Ne approfitto per ringraziarti ora, e doppiamente.
Come ho già detto se non avessi incontrato voi di SPS e ora DT, sarei ancora quel pigro di cinque anni fa che credeva presuntuosamente di sapere scrivere senza essere allenato. Le botte metaforiche prese sul sito hanno avuto il loro effetto, perché inevitabilmente ti spingono a migliorare.
Spero che questo messaggio possa essere utile ai nuovi arrivati, soprattutto i più giovani, perché possano prendere seriamente questo sito, mettersi alla prova e non abbandonare dopo le prime critiche e difficoltà che inevitabilmente ci saranno.
Ora vi saluto, anche perché ho esaurito gli avverbi. My Sweet Amanda - Pagina 2 1824946657
Oh contaci Byron. Non vi libererete di me così facilmente.

37My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 8:38 pm

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan
Sottoscrivo tutto. Secondo me la svolta l'hai avuta con il racconto di Loris (ricordo bene il nome?), è stato come se improvvisamente avessi trovato una tua strada, un modo di stare sulle parole deciso e saldo, così da poter razionalizzare le emozioni e le fantasia.

38My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 8:43 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan
Mi unisco anche io. Mi sei sempre piaciuto ma qui il salto di qualità è davvero grande. Continua così!

39My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 9:02 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Sottoscrivo tutto. Secondo me la svolta l'hai avuta con il racconto di Loris (ricordo bene il nome?), è stato come se improvvisamente avessi trovato una tua strada, un modo di stare sulle parole deciso e saldo, così da poter razionalizzare le emozioni e le fantasia.

Sì Aki, ricordi bene, il brano era Il vendicatore. Io invece faccio risalire il tutto a due step prima: in fatto di consapevolezza considero Love come il mio punto di partenza. Scrivere quel racconto per me è stato qualcosa di particolare.

40My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 9:08 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Mi unisco anche io. Mi sei sempre piaciuto ma qui il salto di qualità è davvero grande. Continua così!

Grazie Asbo, sono davvero contento del tuo giudizio su questo mio racconto, soprattutto per le tue parole sulla gestione complessiva delle varie parti.

41My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 9:28 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan
Questo racconto  mi è piaciuto tantissimo!!!
Grande Byron!!!

42My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Gio Mar 18, 2021 9:59 pm

Byron.RN

Byron.RN
Padawan
Padawan
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Questo racconto  mi è piaciuto tantissimo!!!
Grande Byron!!!

Grazie Caipi,

e detto da te fa doppiamente piacere, visto che il genere non è tra quelli che uno ti attribuirebbe.
Anche se poi pure tu hai scritto un rosa, un gran bel racconto che è stata la prima scelta.
Detto questo, mi ripeto e non sto scherzando, non riesco ancora a realizzare come non possa essere stata tu a scrivere Belladonna. Lo stile, i tempi, la tematica, le atmosfere.
Mistero, cantava Ruggeri, sì perché questo per me resterà un mistero.

43My Sweet Amanda - Pagina 2 Empty Re: My Sweet Amanda Dom Mar 21, 2021 9:52 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan
Belladonna è un racconto bellissimo!!!
E' il lato oscuro di Fante che avanza...

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.