Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» E gli auguri a Gippo?
Ipocondriacos EmptyOggi alle 10:20 am Da tommybe

» Il Viaggio della Vita
Ipocondriacos EmptyOggi alle 9:45 am Da Claudio Bezzi

» Gazzelle, una bella scoperta
Ipocondriacos EmptyIeri alle 2:05 pm Da tommybe

» Pachamama - Paletti primo step
Ipocondriacos EmptyIeri alle 10:51 am Da vivonic

» Il campo dei nudisti
Ipocondriacos EmptyLun Feb 19, 2024 11:47 pm Da Albemasia

» Libri bastardi
Ipocondriacos EmptyLun Feb 19, 2024 4:02 pm Da AlbertOne

» Concorso scadenza 15 marzo
Ipocondriacos EmptyLun Feb 19, 2024 10:47 am Da Claudio Bezzi

» Luminosi i mattini erano un tempo
Ipocondriacos EmptyVen Feb 16, 2024 11:38 am Da Albemasia

» La donna allo specchio
Ipocondriacos EmptyGio Feb 15, 2024 7:28 pm Da Albemasia

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 12 - LA SOFFITTA



Ipocondriacos

Andare in basso

Ipocondriacos Empty Ipocondriacos

Messaggio Da Flash Gordon Gio Feb 08, 2024 12:15 pm

https://www.differentales.org/t2721-poesia:

Ipocondriacos


Ipocondriaca buia veste d’organza m'attanagli nella tenaglia come un salvavita disconnesso,
c’è del trans nella repubblica Silvana.
Anzi c’è del marcio in questa mela e io l’estirperò con un tosaerba a filo elettrico, dovessi percorrere a piedi unti la distanza Terra-Luna.
E sti cazzi s’è fatta l’una, er Gianicolo ha cannonato.
Me ritiro nelle mie stanze private a far chat… per far che poi? Un ce l’ho mai saputo a che servono le chat se poi te devi spiluccà a lingua su o schermo.
Basta ninnoli e parole senza senso e senza sesso, io sono e re d’annata e per tanto ve dico d’annà ‘ndo ve pare basta che nun rompete li cojoni.
Deciso e non torno indietro, troverò chi mi fa compagnia nella mia follia d’ipocondriacos.
Io so e re dell’ipocondriacos sulla piattaforma da me creata che poi si ci avesse avuto du belle tettone un me sarebbi dispiaciuto, ma l’ho creata io accossì e me la devo da tenè.
A proposito, si mme voi, me trovi sur web, il mio regno consta de pesca-tori e pesca-vacche, quelle ce stanno sempre.
Ma oggi so de bono umore e me vojo accattà un ber teschio pagano, senza spende troppo però.
Sì, me compro un teschio usato che mi farà compagnia, nelle notti di notte scura, lo spolvererò ogni giorno con il panno di lattice pensando alla dolcezza di quella via che porta al burrone di malga Paradiso.
Teschio silente io ti interrogo e rispondimi senza barare altrimenti per cena non ti darò quel topo morto che ti piace tanto.
«Chi sei tu che, senza orbite, m'orbi di sguardi morti che nemmanco i morti sanno fare?».
Allora deciditi a parlare e confessare tutti i tuoi omo-cidi commessi, ti farò uno sconto di pena e ti prometto di tenerti sempre con me.
Ti racconterò di quando un emerito emerito si raccomandò di non telefonare mai al bastardo figlio di puttana che telefonava alle puttane spacciandosi per bastardo e poi, regolarmente intercettato, finiva per essere eletto al parla-mento… nel senso che se parlo mento.
Sì, lo voglio sputtanare, egli era figlio di un papozzo de partito, che poi un s’è mai capito dov’era partito e quando... ora il papozzo è dipartito pell’arberi pizzuti ed è conclamato e vero che egli fosse veramente nato da puttana congiuntasi carnalmente con altro papozzo di contraria fede.
Ordunque...
Tutti voi che nell'anno elegiaco eleggete e dileggiate i cazzi vostri e poi che me fotte se sbagliate vita e venite al chiosco turistico a sbattere le uova nel panificio?
Va beh che teschi di cazzo in questo mondo dal pazzo andazzo se ne trovano a bizzeffe.
Ricordo sempre quel povero lampione a cui s'appendevano i fratelli Lumiere dopo che avevano comprato i salsicciotti dal salumier.
Ma dico io chi me l'ha fatto fare di comprare sto teschio reticente che un risponde manco si lo ciacchi?

«Ora parlo me che mi chiami teschio, in primis di te me ne infischio e poi io me ne stavo in santa pace mortale e tu sei venuto a rompermi le orbite spaziali, non vedi che sei patetico a volermi spolverare il cranio e poi chi sei tu che siedi sul mio scranno?».
«Ma insomma io scrivo e voi dialogate?».
«Ma tu chi sei?».
«Sono lo scrittore e mi avete rotto con le vostre balle spaziali, teschi e pulitori di teschi, il marcio e le mele e le pere e...
Mo faccio 'na cosa, me pijo un video e me lo pubblico sur web, almeno me faccio due follower che siano due che due e che non siano di più... un ne vojo, m’arifanno schifo.
L'insalata me la magno da solo nel panino cor cacio e pepe e che s’abbassi la saracinesca sur purpito, m’avete rotto li cojoni».


C’è del marcio nel marcio e poi dicono che i vermi adorano il marcio.

______________________________________________________
Se mi cerchi quando vuoi tu ti rispondo quando voglio io...
Flash Gordon
Flash Gordon
Younglings
Younglings

Messaggi : 143
Punti : 228
Infamia o lode : 1
Data di iscrizione : 27.01.23
Età : 56
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.