Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» 7 in condotta
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:12 pm Da Susanna

» L'ombra insensibile
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyIeri alle 4:17 pm Da almarc

» Auguri Vivonic!
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyIeri alle 3:34 pm Da Asbottino

» L'ultimo bagno
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 9:27 pm Da Susanna

» Accadde un giorno a “La Pulce”
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 3:06 pm Da Arunachala

» DR - 8 - Il Salotto - Vincitori e Classifiche
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 12:30 pm Da Akimizu

» Ricordati di coprirti bene
Vento d'estate - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 11:06 am Da almarc

» Anche gli angeli mangiano patatine fritte
Vento d'estate - Pagina 2 EmptySab Ago 13, 2022 6:59 pm Da paluca66

» Vento d'estate
Vento d'estate - Pagina 2 EmptySab Ago 13, 2022 3:44 pm Da caipiroska

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 8 - IL SALOTTO!
Scopri i parametri e scrivi il racconto ambientato in salotto! La scadenza è il 30 giugno!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Vento d'estate

+22
SuperGric
Fante Scelto
Achillu
digitoergosum
Asbottino
paluca66
Susanna
FedericoChiesa
gipoviani
Molli Redigano
Danilo Nucci
Byron.RN
The Raven
Arunachala
M. Mark o'Knee
CharAznable
ImaGiraffe
Antonio Borghesi
Petunia
Mac
tommybe
Different Staff
26 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Nuovo argomento  Rispondi

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26Vento d'estate - Pagina 2 Empty Re: Vento d'estate Sab Ago 06, 2022 1:10 am

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan

Questo racconto è davvero singolare e pieno di significati importanti.
A tratti sembra quasi di leggere un trattato sul come non ci si deve comportare in un rapporto di coppia, nascosto dietro la convinzione del protagonista di star agendo nel modo giusto.
Sì, perchè sembra davvero convinto che la vittoria di Enri possa giovare alla coppia, al ritorno di lei.
Mi piacciono molto le storie che descrivono i conflitti e i risvolti nei rapporti, ma qui si va oltre, si sottolinea come spesso non si abbia la vera stima dell'abisso che divide le persone e del modo in cui viene alimentato.
Una donna come Enri, decisa e caparbia, è difficile da gestire e il protagonista non se ne preoccupa affatto: per lui sembra importante solo ribadire una sua supremazia, sottolineare il fatto che, senza di lui, lei non potrebbe raggiungere il successo. E allo stesso tempo sembra triste e stupito del fatto che lei non sia più con lui.
Ecco, a me questo accurato spaccato psicologico di questo tipo d'uomo ha incuriosito molto: un uomo bambino che ancora non si capacita del perchè il suo oggetto del desiderio non sia più con lui, quando ha fatto tutto quello che poteva fare per allontanarlo da sè (quale donna tornerebbe da un uomo del genere dopo essere stata trattata così? E per cosa, poi? Per vivere nel suo cono d'ombra? Per riconoscere che è meglio di lei?).
Nella disperata ricerca di una nuova complicità (se mai ce n'è stata una), il protagonista non scende mai dal suo piedistallo dove dirige dall'alto la vita della sua compagna: decide cosa deve trovare, come e quando. E poi sembra rimanerci male se lei s'incazza e lo manda a quel paese.
Per me questo fatto che si ritorce contro il protagonista è veramente degno di nota: una bella frecciata a quegli uomini che non riescono a vedere le vere difficoltà di un rapporto a due, che non riescono a fare un passo indietro e rimboccarsi le maniche per far sì che una storia funzioni, perchè non capiscono i bisogni e le attenzioni della propria compagna.
Anche il modo in cui viene raccontata la storia è molto convincente: la prima persona focalizza l'attenzione su di lui, anche per Enri, qui, c'è poco spazio. Lui e i suoi pensieri, lui e i suoi ricordi, lui e le sue aspettative. Lui, lui, lui...
Ho trovato perfetto il taglio incalzante della storia: tutto a dritto, fino alla rovina completa.
L'arbitro ha un ruolo strano: sembra di parte e alle volte diventa un confidente.
Avrei preferito bush oppure outback al posto del termine savana.

27Vento d'estate - Pagina 2 Empty Re: Vento d'estate Dom Ago 07, 2022 3:51 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Racconto che mi è davvero piaciuto, le loro sfide continue che non riescono a smussare i loro caratteri, e che da studiosi li trasformano in cacciatori di leggende pur di poterne sapere sempre di più uno dell'altro.
La narrazione in seconda persona la trovo convincente, e trovo convincente il suo rivolgersi a lei continuamente, in questo dialogo interiore ma velato dal mistero.
Qui sentiamo la sua storia, quello che ci racconta lui, la sua versione della verità, e trovo che il registro narrativo ben si adatti alla scelta. L'egocentrismo che ne emerge è assolutamente coerente con il tipo di storia che ci stai raccontando.
La sfida. Ma lui ha aiutato Enri perché? Che poi non è che l'abbia proprio aiutata, le ha fatto trovare qualcosa ma non quello che lei cercava. Forse sperava che lei rinunciasse? Io l'ho letta così, lui spera che Enri lasci perdere l'ultima sfida e torni da lui, poi l'autor ci dirà. 
Ci racconti una coppia in crisi, che non riesce a comunicare e che non si capisce più. Ci sono rancori, e cose non dette che emergono comunque attraverso i dialoghi. 
La frase che a mio avviso apre uno spiraglio verso il sentire di Enri è questa: 


Per te sono stata sempre questo,” e hai nella voce tutto l’odio di questa terra bruciata, “qualcuno cui dire brava.”

E una donna che fa una simile affermazione, difficilmente tornerà a casa. 

Asciugherei un po' alcune descrizioni che rendono pesante la narrazione, in alcuni punti hai calcato troppo la mano e le sfronderei.
Complimenti.
Ele

28Vento d'estate - Pagina 2 Empty Re: Vento d'estate Mer Ago 10, 2022 2:03 am

vivonic

vivonic
Admin
Admin

Ciao, Autore.
Questo racconto non incontra il mio gusto personale, però anche chi se ne frega, perché non devo sforzarmi troppo nel ricercare un'oggettività per dirti che è un gran racconto e che meriterebbe un posto importante nella classifica finale.
Non mi è piaciuto per un paio di motivi, principalmente: non sono sicuro di condividere il messaggio che ho percepito, e questo mi allontana inevitabilmente dallo scritto in sé; poi lo trovo troppo lungo, e questo è un connubio esiziale con il primo motivo.
Ricordavo molto male il tuo racconto dalla prima volta che l'ho letto (e anche l'unica). Ti confesso che è molto raro che io legga un racconto soltanto due volte, anzi; se faccio parte del CdL non succede proprio. Eppure per ora è andata così, ed entrambe le volte sono stato davanti a una disputa interiore sul mio scarso apprezzamento ma la consapevolezza di essere davanti a un pezzo forte. Per intenderci, io Paolo Conte non lo reggo proprio, non andrei mai a un suo concerto e se lo incontro per radio cambio stazione; eppure ne riconosco l'altissimo valore musicale e le elevatissime doti artistiche che possiede. Così è per il tuo racconto.
Già che siamo in tema musicale: è dalla prima volta che ho letto il tuo titolo che canticchio quell'orrendo motivetto di qualche estate fa. Ma un altro titolo non potevi proprio darglielo? lol!
In conclusione, io non ti voterei mai, ma non avrei niente da eccepire nel vederti sul podio.


______________________________________________________
Un giorno tornerò, e avrò le idee più chiare.

29Vento d'estate - Pagina 2 Empty Re: Vento d'estate Sab Ago 13, 2022 12:41 pm

Fante Scelto

Fante Scelto
Padawan
Padawan

Ciao a tutti e grazie dei commenti e delle osservazioni!

Non c'è moltissimo da dire, credo che Caipi abbia spiegato appieno il senso del testo: una dinamica di coppia fallimentare, uno spaccato psicologico di un singolo personaggio, quello che era per me più facile esaminare e sezionare da questo punto di vista.
La cornice estrema dell'archeologia ecc. è dettata dai paletti.
C'è anche del personale in questa storia, e forse questo, come dice Tom del suo racconto, non ha portato a grandi risultati (ma è vero, di solito mettere il personale in una storia non paga, forse perché taglia fuori almeno in parte il lettore).

L'uso della seconda persona me lo ha suggerito Giraffe, indirettamente, col suo racconto di qualche step fa che aveva suscitato clamore proprio per l'uso della seconda persona. Ho voluto replicare l'esperimento. ^^

Qual è l'intento del protagonista?
Regalare alla compagna una scoperta importante, ma assieme evidenziando quanto sia inutile ormai la loro competizione. Del tipo: io sono stufo di giocare, ti faccio vincere apposta. Il suo intento non è ridicolizzarla, ma farle capire, con una vittoria generosa, che lui non vuole più competere.
Non poteva, di conseguenza, tacere la sua paternità del gesto: altrimenti Enri sarebbe stata convinta di aver vinto da sé e con le sue forze. Invece lei è talmente accecata dal bisogno di vincere, che è disposta a fare una magra figura con la comunità scientifica inseguendo una chimera.
E' un metodo che non può funzionare, non con una persona così orgogliosa, ma il racconto parla di un fallimento e quindi l'esito doveva essere negativo.

Come capisce Enri che i documenti glieli ha mandati lui?
Perché lui, a scoperta avvenuta, le cita testuale una frase ("cerca all'ombra di Uluru, non serve neanche scavare a fondo") che viene dal rapporto Sulner. Di conseguenza solo chi ha letto il rapporto può conoscere quella citazione così pittoresca.
Pensavo saltasse di più all'occhio, invece avrei dovuto metterla tutte le volte in corsivo, così da essere sicuro che sarebbe stata colta.

Che altro aggiungere?
Ah sì, è uno di quei racconti che non ha richiesto tagli. E' perfino più corto dei 18k caratteri e non ho sfrondato nulla: così è uscito, così l'ho mandato.

Ah, l'alzare di spalle.
Non è un refuso, o meglio, non lo so.
Ce l'ho memorizzato dentro perché l'ho sempre visto scritto così. Alzare "di spalle", non "le spalle", che è proprio il gesto di fare spallucce.
Magari è desueto, non lo so, ma so di averlo letto in molti testi.
Approfondirò.

Mac ha scritto:
Mi sono appuntata alcune espressioni che non mi sono chiare, sperando in una tua spiegazione a giochi aperti:


"il frinire della savana": questo modo di dire mi ha lasciato perplessa, ho anche provato a fare qualche piccola ricerca, ma a me risulta che la savana sia più a nord rispetto Uluru. E poi il frinire?
"Vestito di candido e khaki!: intendi bianco e khaki, o intendi candido khaki?

"la sua stretta è energica nonostante il sorriso affabile". Perché nonostante? Una persona può essere energica e affabile allo stesso tempo, credo.

Ho guardato foto di Uluru e avrei definito il territorio intorno come savana, ma in effetti forse ci sono termini più ficcanti.
Il frinire è quello degli insetti nell'erba. Non so se quei prati siano pieni di insetti che friniscono, ma ho immaginato di sì.

Candido l'ho usato come sinonimo di "bianco". Bianco e khaki.

Sul terzo punto hai ragionissima, non ci avevo pensato.



Alcune note: il colpo di scena finale (uno dei colpi di scena, l’altro è il dinosauro), in cui si rivela che era stato lui a darle le informazioni per farla vincere e riconciliarsi, non è sorretto dal testo precedente. Ad esempio a un certo punto dice: “Qualcuno la sta aiutando. L’ha messa su una pista che non può essere reale. Qualcuno che vuole rovinarle la reputazione, o forse no.” Sapeva di essere stato lui a darle le informazioni, dunque questa parte non ha molto senso. Oppure: ““Ho abbandonato i calcoli di Krafft da parecchio. Ho trovato una fonte più attendibile.”
Freddo nella calura. “Che significa?”. La sua sensazione di freddo nella calura è ingiustificata perché già sa. Tutto ciò serve solo a tenere nascosta la verità per preparare il colpo di scena, ma è un po’ un raggirare il lettore.

Capisco il punto.
In realtà, nella prima frase c'è il "o forse no", che è il suo mentire sapendo di mentire.
Nel secondo caso è una reazione finta: lui deve simulare sorpresa di fronte alla compagna per non far capire che sa già di cosa sta parlando.


Grazie a tutti come sempre!

30Vento d'estate - Pagina 2 Empty Re: Vento d'estate Sab Ago 13, 2022 3:44 pm

caipiroska

caipiroska
Padawan
Padawan

Proprio bello questo racconto Fante!
Le dinamiche arzigogolate delle coppie in crisi per me sono sempre interessanti e trovo che hai descritto benissimo la psicologia di questa coppia alla deriva! Bravo!

A Fante Scelto garba questo messaggio

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Nuovo argomento  Rispondi

Permessi in questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum.