Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Ricordati di coprirti bene
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyOggi alle 5:41 pm Da Susanna

» Monica degli Zomegni
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyOggi alle 3:48 pm Da Asbottino

» La guerra dentro
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyOggi alle 3:00 pm Da tommybe

» Come ti chiami?
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyOggi alle 1:58 pm Da CharAznable

» Del delirio d'onnipotenza e della fraternità
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:56 am Da Arianna 2016

» L'oro di Mac
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyIeri alle 3:08 pm Da tommybe

» Un viaggio indimenticabile
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyIeri alle 10:15 am Da Mac

» Quiete
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyDom Mag 22, 2022 9:32 pm Da Arunachala

» David Crocchette
Il sogno del Buio - Pagina 2 EmptyDom Mag 22, 2022 5:44 pm Da Susanna

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

Il sogno del Buio

+26
SisypheMalheureux
Menico
ImaGiraffe
Marcog
Arianna 2016
CharAznable
Resdei
caipiroska
Fante Scelto
Asbottino
vivonic
mirella
Susanna
FedericoChiesa
paluca66
M. Mark o'Knee
Nellone
Danilo Nucci
Arunachala
giuseppe.bignozzi
Mac
Antonio Borghesi
tommybe
Petunia
Byron.RN
Different Staff
30 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Ven Mar 11, 2022 4:07 pm

Menico

Menico
Viandante
Viandante

L'esercizio di rendere materiale il buio e di farlo nutrire  di sangue  umano è riuscito perfettamente; quello che  mi lascia perplesso è  l'attinenza con la  fertilità del  meleto e la bontà  del raccolto.
Bel racconto, scritto bene anche se non  originalissimo, ( esorcizzare il male con fiabe o racconti ).
Non azzeccato il  finale col buio che diventa adulto e va libero per il mondo a rendere fertili altri meleti.


______________________________________________________
Come l'acqua che scorre, sono un viandante in cerca del mare. Z. M.

27Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Mar Mar 15, 2022 12:21 am

SisypheMalheureux

SisypheMalheureux
Padawan
Padawan

Caro autore/autrice
Leggendo il tuo bellissimo racconto mi è venuto spontaneo domandarmi: questo racconto sarebbe adatto anche a un pubblico di bambini, o di lettori giovani?
Beh, forse scritto così no, però con qualche accorgimento r aggiustando qualche cosa... magari sì. 
Dico questo perché mi ha ricordato un po' quelle fiabe ante-disney, quei racconti popolari raccolti da Calvino o dai fratelli Grimm, spesso terribili al limite della crudeltà, che oggi non riterremmo mai adatti a un pubblico di ragazzini o di bambini ma in un'altra epoca lo erano. O meglio, venivano fruiti da adulti e bambini senza troppi problemi.
Niente, posso solo farti i miei complimenti per questa bella fiaba horror. Scommetto che in classifica volerai altissimo.


______________________________________________________
"Stirpe miserabile ed effimera, figlio del caso e della pena, perché mi costringi a dirti ciò che per te è vantaggiosissimo non sentire? 
Il meglio è per te assolutamente irraggiungibile: non essere nato, non essere, essere niente. Ma la cosa in secondo luogo migliore per te è morire presto."

28Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Gio Mar 17, 2022 10:28 pm

SuperGric

SuperGric
Padawan
Padawan

Complimenti, veramente.
Livello di scrittura molto molto alto. Quella scrittura che ti lascia la sensazione che dietro ci sia tanto altro: tanti altri significati, tante altre storie.
La figura di Nur è splendida. Nur riesce a vincere il Buio perché il buio è già dentro di lei, per via del suo passato, dei suoi figli morti. Per questo riesce a sognare i sogni del Buio. Nella luce c’è del buio e nel Buio alla fine c’è della luce. Wow.
Alcune note, giusto per fare un po’ di pulci: credo che i profughi, soprattutto se vengono da lontano come i siriani o gli iracheni in Bielorussia, non viaggiano da soli nelle foreste, ma si muovano in gruppo per proteggersi e aiutarsi. Dunque mi sono sembrati strani tutti questi migranti solitari che cadono a uno a uno nella trappola della luce verde.
Poi anche io come Fante mi sono chiesto: In che senso il Buio faceva comodo alla famiglia? Irena ha persino sacrificato una figlia al Buio. Perché semplicemente non andarsene? Forse c’è un’allegoria che non ho colto fino in fondo.
Stilisticamente tutti quegli a capo un po’ mi hanno disturbato.
Nel complesso comunque wow.

29Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Dom Mar 20, 2022 6:01 pm

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan

Sì e no. Cioè, ci sono luci sfolgoranti e ombre molto dense in questo racconto. Le luci sono già state evidenziate, non ripeto, sottolineo solo quella che più è piaciuta a me, ovvero l'ambientazione, davvero d'impatto, e l'espediente delle luci verdi, terribile, sia per tutta la crudeltà che sottendono, sia per l'aggancio all'attualità e alla crudeltà (questa ancora peggiore perché reale) degli uomini che sfruttano la sofferenza per meri fini politici e propagandistici.
Ombre, almeno per me, s'intende: per prima cosa lo stile, meglio, la cifra stilistica che ti contraddistingue. Di sicuro è un azzardo non da poco. Frasi secche, a capo di continuo, una miriade di periodi senza complemento...  non so se conosci Lars Kepler (secondo me sì), li conosci anzi, perché sono due scrittori sotto un unico pseudonimo. Me lo hai ricordato tantissimo. Frasi brevi, intense, descrizioni precise, senza orpelli, tensione alle stelle (scrive thriller assurdi), ritmo intenso, da rimanere senza fiato. Ma bisogna essere dei veri maestri per padroneggiare uno stile così particolare. Nel tuo racconto ci sono delle parti molto buone, anzi ottime, ma in altre sei decisamente stucchevole. E innaturale. Secondo me dovresti dare più respiro ad alcuni frasi, cercare di essere più sciolto, non forzare tutti i periodi per farli rientrare nella tua cifra. Dovresti anche dosare le anafore, ne ho contate a decine, davvero troppe. Altro elemento che mi ha convinto poco è la logica che sta sotto il tuo racconto, mi spiego: non ho capito, come Fante, perché il Buio (che fa tanto Storia Infinita) serva alla famiglia di Andrej. Lo nutrono perché? Ho anche capito che il Buio ha divorato una figlia, quindi è pericoloso per loro, perché tenerlo prigioniero? È un buco enorme a parer mio, perché tutto il racconto si regge su questo punto. Altra cosa che non ho capito è perché il Buio non prenda Nur le prime volte che la incontra. Così lo trattiene? Limite mio di sicuro, ma non l'ho capito. Anche il finale, con lei trascinata fuori, se davvero dava fastidio perché non ucciderla e basta, tanto la sera ci sarebbe stato qualcun altro attratto dalla luce da sacrificare.
Insomma, questo testo è sicuramente fortissimo, ma secondo me ha troppi punti oscuri. A rileggerci!

30Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Lun Mar 21, 2022 5:10 am

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

Un racconto che piace anche se è, passami il termine, non convenzionale. Una storia che si capovolge, dove i carnefici, infine, diventano vittime. Molto bella la personificazione del Buio, che in quel luogo tormentato aveva trovato una tavola imbandita per saziarsi continuamente e senza fine. Il Buio che appare come una creatura infernale, risvegliata dal sangue di cui la terra è impregnata. Sangue antico e rappreso, da rimpiazzare con altro caldo e fresco. Grazie a Nur, tenuta in vita dai ricordi e dai sogni (io sostengo con forza la potenza dei sogni, anche quelli che non s'avvereranno mai), rende possibile la redenzione del Buio che paradossalmente ritorna umano, libero, come cita la chiusa. 

Scritto ottimamente a mio parere, la vera forza del testo non sta tanto nei dialoghi espliciti, quanto nel dialogo "telepatico" tra Nur e il Buio.

Grazie!


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Cit e Bastard Cool!

31Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Lun Mar 21, 2022 7:33 pm

The fallen

The fallen
Younglings
Younglings

La penna che scrive appartiene a una mano bravissima, il racconto è bellissimo. Puzza di cinema e di videogiochi horror dai quali diversi film hanno preso ispirazione (resident evil 7, residenti evil 8 e Silent hill alcuni esempi per i giochi, Lights out e Al calare delle tenebre per i film).
Niente che non si sia già visto e sentito decine di volte in qualsiasi salsa, ma qui all'interno di questo contest con partecipanti non attori né registi la levatura della penna spicca eccome, nonostante due grosse annotazioni da fare. L'incipit fa capire perfettamente dove il racconto andrà a parare (Resident evil 7) e passi anche un lieto fine, per quanto inconsueto, ma il buio che inizia a girare il mondo pieno di gioia dopo aver fatto fuori mezza polonia mi sembra davvero troppo.

32Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Ven Mar 25, 2022 2:39 am

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Inizio ringraziando.
Mai come in questo periodo mi rendo conto che il tempo è la cosa più preziosa che abbiamo: darlo agli altri e dagli altri riceverlo sono un grande lusso e un grande dono. Tutto il tempo che spendiamo gli uni per gli altri leggendo e commentando è un dono.
Ringrazio quindi prima di tutto lo staff, perché tutto quello che loro fanno è gratuito e, tra l’altro, non sempre partecipano ai contest, quindi non hanno nemmeno un “ritorno” in termini di commenti al proprio lavoro.
Ringrazio tutti per i commenti, sia positivi che critici (che questa volta sono stati davvero pochi Smile ): sia le lodi che le critiche servono, fanno piacere e/o fanno crescere. Le critiche fondate sono preziosi arricchimenti, ma anche quelle che sembrano meno giustificate sono utilissime, perché permettono di collocarsi nella realtà dei lettori, di posizionarsi in modo più realistico rispetto alla propria percezione di come dovrebbe essere accolto il proprio “pargoletto” e, soprattutto, di farsi le ossa: dopo sei anni di contest in SPS e DT, quando qualcuno mi dice – prendendo un mio libro – “guarda che poi sarò sincero, nel dirti cosa ne penso”, io rido sotto i baffi, perché non ho più paura di niente.
Ringrazio tutti quelli che mi hanno inserito nella loro cinquina: quando la positività del commento poi si traduce nel voto fa un gran piacere, non lo nascondo. Tra l’altro, arrivare al terzo posto significa essere stata spesso collocata nelle prime o primissime posizioni, e questo non può che essere molto gratificante.
Al di là dei voti, questo racconto è piaciuto molto e tanti commenti mi hanno fatto vedere cose di cui io non ero consapevole mentre lo scrivevo.
All’inizio avevo anche pensato di saltare questo step: il genere erotico e horror mi sono estranei ed ero convinta che non sarei riuscita a combinare niente di buono. Poi ho pensato che di step ne ho saltati già due e che, comunque, avevo bisogno del contest per farmi compagnia e tenermi agganciata alla realtà esterna.
@SuperGric, sì, la tua impressione è giusta, dietro questo racconto horror ci sono tante storie, c’è molto altro, di cui questa volta non parlerò, ma c’è e ha dato linfa al racconto.
Come il Buio, nato dal dolore, nutrito di sangue, ma in grado di trasformare il dolore e il sangue in vita, in linfa che nutre la vita (i meli).
Credo che questo racconto sia una rappresentazione visiva del processo che avviene nell’inconscio: la nostra zona oscura, più profonda, inconoscibile, che si nutre delle emozioni, in modo particolare di quelle più forti e quindi – spesso – di quelle nate da esperienze dolorose. Tutta questa energia psichica può trovare poi delle strade per emergere, trasferirsi alla coscienza, ed è quella che noi che scriviamo usiamo per raccontare le nostre storie. Ciò che ci ha fatto male può diventare vita, o almeno vedo che è quello che accade in me, al di là della mia volontà cosciente.
Questo racconto ha una particolarità: la protagonista è femminile, mentre di solito tutti i miei protagonisti sono maschi. Ho provato disperatamente a trasformarla nella mia mente in un maschio, ma niente, mi si è imposta una donna. Credo che anche questo sia molto significativo.
 
Vado in ordine di commenti ricevuti. Ho messo in cima a ogni paragrafo il nome della persona che per prima mi ha parlato di qualcosa.
 
@Byron.
Il primo a commentare e il primo a usare tutta una serie di aggetti ed espressioni, riferiti al mio stile, che mi hanno lasciata stupefatta e, ti confesso, molto gratificata: sofisticato, lirico, grazia, poesia, horror di classe.
Dopo di te, tanti altri hanno rilanciato: stile alto, scrittura ottima, raffinata, elegante.
Che dire? Grazie a tutti! Mi avete fatto vedere qualcosa, nel mio modo di scrivere, di cui io non sono consapevole ma che, evidentemente, emerge.
Byron ha anche, per primo, parlato dello “spiegone” di Irena. Un po’ hai ragione, in particolare per la parte che riguarda la figlia, come anche qualcun altro ha detto: credo che quella frase, in una revisione futura, la toglierò, perché crea anche una lieve incongruenza logica. Lascerò la scena, perché mi serve per spiegare alcune cose, ma la parte sulla figlia la toglierò. Mi si era imposta in una prima redazione come necessaria alla mia mente poi, sia perché emotivamente la sentivo necessaria sia per mancanza di tempo per la revisione, l’ho lasciata, ma in effetti narrativamente è meglio toglierla.
La sentivo necessaria perché metteva in risalto la crudeltà indifferente della famiglia, che non si fa scrupolo di sacrificare la figlia, ma ho visto che alla lettura la cosa è sfuggita.
 
@ Petunia.
La prima a parlare di Sherazade. Hai ragione, anche se mentre scrivevo non mi rendevo conto di stare usando quella suggestione.
Riporto qui una cosa che ho annotato mentre leggevo, qualche anno fa, Le mille e una notte.
 
Le mille e una notte
Goffmann
Violazione della sacralità della persona, dell’io sacro
Offesa all’io sacro
Offesa → ciclo di morte → se ne esce con la narrazione
Dalla morte nasce la narrazione
Narrazione → vita, ciclo vitale
Dallo sprofondare nella morte
Sharazad = donna → usa le parole
Maschile distruttivo
Non vede altra soluzione all’offesa che la morte
Femminile = soluzione = la parola, il raccontare, il narrare → vita
 
Evidentemente il mio cervello ricorda meglio di me le cose.
 
@Tom
Anche tu mi hai rivelato qualcosa: una associazione inattesa con la storia con la S maiuscola.
 
@Antonio Borghesi
Intanto, grazie per l’ottimo suggerimento di correzione della frase, che ho già applicato.
Poi, il nome.
Per me, trovare i nomi ai personaggi è sempre una fatica improba, che se posso evito, ma questa volta non potevo non usare nomi propri. Per la famiglia, ho fatto in fretta: ho cercato su internet un elenco di nomi polacchi e ho preso praticamente i primi della lista che mi ispiravano di più.
Il nome della protagonista invece mi metteva in crisi. Ero partita, non so perché pensando che ne volevo uno in aramaico. Poi in realtà i nomi in aramaico sono nomi ebraici e, anche qui non so perché, non mi soddisfacevano.
Probabilmente ne cercavo uno con un significato, ma non riuscivo a trovarlo. Ho cercato tra i nomi siriani, che sono spesso o ebraici o arabi. Ravanando tra quelli in arabo, quando ormai non ne potevo più, mi è balzato all’occhio Nur, luce. Avevo appena finito di leggere un graphic novel molto bello, una storia tra una ragazza italiana e un ragazzo siriano, che chiama lei “Nur”, luce, perché ha i capelli biondi.
Ho capito che quello era il mio nome, tanto che, nel racconto, le faccio dire non “mi chiamo Nur”, ma “io sono Nur”, io sono luce.
 
@Fante.
Anche quando, come questa volta, sei critico, leggere i tuoi commenti mi fa sbragare dal ridere. Non per quello che dici, che leggo in modo serio e prendo in considerazione, ma per come lo dici: un paio di passaggi sono esilaranti, in particolare il “Nel caso, grazie Nur, ottimo lavoro”.
Ho letto talmente tanta frustrazione, nel tuo esprimerti sul mio “horror buonista”, che mi veniva da farti pat pat sulle spalle e da scusarmi.
Perché, sì, in effetti questo è un po’ un horror buonista, mi dispiace, ma non sono capace di fare altro e non lo faccio apposta, mi viene così. Non è che parto pensando di farlo venire fuori così, viene lui da solo.
Approfitto di te per spiegare il “ci serve”, che ha messo in crisi anche altri. A me sembrava davvero ovvio ed esplicito, ma evidentemente non è così. Il Buio è la forza, l’energia che dà linfa al meleto della famiglia e produce le mele più buone della Polonia.
Poi, il Buio libero. No, nemmeno io so cosa farà ora il Buio, ora che la sua forza non è più relegata nel meleto.
Vedremo…
Sì, ci sono un paio di frasi in cui manca una parola perché non sono riuscita a fare una revisione finale.
 
A quello che ho scritto sopra aggiungo che sì, hai ragione, si vede che non riesco a essere cattiva fino in fondo. Wink 
 
@ Akimizu
Non avevo dubbi che lo spezzettamento e le anafore - che a me piacciono molto e uso senza nemmeno rendermene conto – ti avrebbero fatto venire l’ulcera. Wink 
Di Lars Kepler ho solo sentito il nome, non sapevo cosa scrivesse e non l’ho mai letto. Io scrivo così semplicemente perché mi viene, non è che stia a pensarci. Poi, certo, elimino elimino elimino, limo, cambio vocaboli, questo in modo consapevole, ma lo stile mi viene così, non è che forzi i periodi per farli rientrare nello stile. Ti confesso anzi che spesso, prima di iniziare un racconto, mi dico “dovresti provare a scrivere come Akimizu o come Asbottino”. Poi concludo con “scriverai peggio, ma almeno è roba tua, non di qualcun altro", così lascio perdere e mi rassegno a scrivere quel che mi riesce.
 
@ The Fallen
Scrivere un horror mi ha messo molto in crisi: l’horror non mi piace, non guardo film horror, non leggo libri, non ho mai giocato ad alcun videogioco (se si escludono pacman e space invaders della mia fanciullezza, più uno in cui c’era da lanciare dei pinguini per colpire un bersaglio).
I titoli che tu hai citato li ho sentiti, ma non so di cosa parlino.
Insomma, solo per dire che scopro così che, evidentemente, certe suggestioni fanno parte di una sorta di inconscio collettivo.

Dimenticavo: dato che, appunto, la mia cultura horror è quasi nulla, ho provato a "prepararmi" allo step leggendo un romanzo, "L'incubo di Hill House", di Shirley Jackson. Ecco, qui sì, credo che qualcosa da lì sia arrivato.

33Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Ven Mar 25, 2022 10:21 am

Fante Scelto

Fante Scelto
Padawan
Padawan

Arianna 2016 ha scritto:
@Fante.
Anche quando, come questa volta, sei critico, leggere i tuoi commenti mi fa sbragare dal ridere. Non per quello che dici, che leggo in modo serio e prendo in considerazione, ma per come lo dici: un paio di passaggi sono esilaranti, in particolare il “Nel caso, grazie Nur, ottimo lavoro”.
Ho letto talmente tanta frustrazione, nel tuo esprimerti sul mio “horror buonista”, che mi veniva da farti pat pat sulle spalle e da scusarmi.
Perché, sì, in effetti questo è un po’ un horror buonista, mi dispiace, ma non sono capace di fare altro e non lo faccio apposta, mi viene così. Non è che parto pensando di farlo venire fuori così, viene lui da solo.
Approfitto di te per spiegare il “ci serve”, che ha messo in crisi anche altri. A me sembrava davvero ovvio ed esplicito, ma evidentemente non è così. Il Buio è la forza, l’energia che dà linfa al meleto della famiglia e produce le mele più buone della Polonia.
Poi, il Buio libero. No, nemmeno io so cosa farà ora il Buio, ora che la sua forza non è più relegata nel meleto.
Vedremo…
Sì, ci sono un paio di frasi in cui manca una parola perché non sono riuscita a fare una revisione finale.
 

Porta pazienza, in questo step ero carico a molla ma mi sono imbattuto in troppi racconti che non erano in linea con le mie aspettative.
So di essere stato un po' duro in certi commenti, me ne rendo conto.
Nel tuo caso, mi hai sovvertito proprio la base dell'horror, che è l'incomunicabilità col mostro, la sua irrazionalità, e quindi mi sono sentito tipo tradito nell'anima.
Ma ripeto, è una cosa mia.
Per il resto il tuo racconto è eccellente e forse è quello che meglio ha trasmesso un certo tipo di atmosfera opprimente. 

A rileggerci!
Wink

34Il sogno del Buio - Pagina 2 Empty Re: Il sogno del Buio Ven Mar 25, 2022 12:18 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Mi ero accorta che ti eri sentito tradito nell'anima  lol! lol! lol!

E supponevo che il racconto fuori concorso fosse il tuo, il che mi dava ragione dei commenti molto accesi  lol! lol! lol!

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Permessi in questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum.