Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Una storia morta e sepolta
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyOggi alle 6:45 am Da SuperGric

» Attentato alla routine di un commercialista
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyOggi alle 12:35 am Da caipiroska

» Maximus
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyIeri alle 7:33 pm Da Molli Redigano

» Un caffè per Tom
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:23 pm Da tommybe

» Gli astri non sbagliano mai
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:22 pm Da Molli Redigano

» Ombre di luce
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyIeri alle 2:07 pm Da GENOVEFFA FRAU

» L'ultima cena
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyIeri alle 11:16 am Da GENOVEFFA FRAU

» Il viaggio del cavaliere
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyIeri alle 11:06 am Da Mac

» I paletti
Gelato allo zafferano - Pagina 2 EmptyVen Mag 27, 2022 11:35 pm Da caipiroska

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

Gelato allo zafferano

+26
Menico
CharAznable
SuperGric
Fante Scelto
SisypheMalheureux
Arianna 2016
M. Mark o'Knee
Marcog
Resdei
Nellone
ImaGiraffe
Susanna
caipiroska
FedericoChiesa
vivonic
Mac
mirella
tommybe
Byron.RN
paluca66
Petunia
Antonio Borghesi
giuseppe.bignozzi
Arunachala
Danilo Nucci
Different Staff
30 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Ven Mar 18, 2022 5:00 pm

Menico

Menico
Viandante
Viandante

Inizio subito  conturbante con il  classico gelato e la maliziosa Lolita che irretisce il povero Tomislav.
Poi  Marija invaghita del bel lavorante decide di averlo tutto  per se e massacra la nipote facendo ricadere la colpa su di lui che finisce per impiccarsi in cella.
Bel dramma erotico scritto con garbo e con dialoghi piacevoli.
Apprezzabile nonostante qualche refuso.


______________________________________________________
Come l'acqua che scorre, sono un viandante in cerca del mare. Z. M.

27Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Dom Mar 20, 2022 12:39 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan

Leggendo ho quasi avuto l'impressione che il racconto volesse parlare di Tomislav e Jerina all'inizio, dell'infatuazione di un uomo adulto per una ragazzina, della tentazione, di quello che Viv ha giustamente citato: il tabù. Però i dialoghi con Josip parlano di amore. Sembra che ci sia un sentimento forte alla base di questo tabù più che la sola attrazione verso qualcosa che non si può avere o che è sconveniente desiderare. Ecco che il riferimento alla gita al mare ci dice che quello che non si può avere lo si è già avuto e la sconvenienza non c'è. Lo trovo un po' un controsenso. E infatti il racconto prende una strada diversa, introduce il personaggio di Marija. Tutto il tema della tentazione, la tensione erotica scompare e lascia spazio a una specie di triangolo, anche se la figura di Jarina resta molto nell'ombra. Ecco che il racconto inizia a parlare di gelosia, di invidia e prende un'altra strada ancora dirigendosi verso un finale tragico, vagamente horror, da thriller erotico alla De Palma. Non so, direi che c'è un problema di fondo, di indecisione su quale storia vuoi davvero raccontare. Finisce che ne racconti tante e forse nessuna ha lo spazio giusto.
Ma la qualità della scrittura permette comunque al lettore di districarsi in questi continui cambi di direzione e il racconto risulta godibile.
Sulla veranda lo trovo davvero debole: è appena un punto di osservazione che permette a Marija di notare Tomislav o a Jerina di vedere i due amanti, ma non mi sembra un elemento centrale per la storia. Se la togli, tutto l'impianto resta in piedi senza difficoltà e non dovrebbe essere così.
Alla luce di tutta la storia il titolo non mi sembra particolarmente azzeccato. Il gelato c'è solo in quella prima scena e non so quanto sia credibile una ragazzina che rinfaccia a un adulto di non apprezzare un gusto così raffinato. Non dovrebbe essere il contrario?
Ripeto: nel complesso il racconto è godibile ed è scritto molto bene però ci sono scelte che non mi convincono e una veranda praticamente invisibile.


______________________________________________________
Gelato allo zafferano - Pagina 2 Senza_10

28Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Lun Mar 21, 2022 6:13 am

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

Ci sono diversi refusi nel testo che non sto a elencare, ma sostanzialmente la scrittura è buona e la lettura risulta scorrevole.

Trama semplice ma ben congeniata a mio avviso. 

La descrizione iniziale di Jerina che mangia il gelato l'ho trovata alquanto maliziosa, anche se, nel prosieguo del racconto, non ho trovato in Jerina la stessa malizia. Avrei enfatizzato di più il suo potere seduttivo, che certamente aveva, tanto da far innamorare il bracciante Tomislav. Ci sta, e l'Autore lo fa ben capire, il sentimento vero e autentico dell'uomo verso la ragazzina. E' un'infatuazione tanto genuina quanto proibita vista la differenza di età dei due amanti. Ed ecco arrivare una donna più esperta che sa anche lei catturare l'attenzione di Tomislav anche se soltanto dal punto di vista sessuale.

Insomma, il poveraccio si spacca la schiena tutto il giorno, tromba come un riccio e sarà pure contento, ma alla fine è l'unico che ci rimette subendo le conseguenze delle azioni delle due donne senza aver mosso un dito. Mi è un po' dispiaciuto per lui.

Grazie!


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Cit e Bastard Cool!

29Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Lun Mar 21, 2022 11:10 am

The fallen

The fallen
Younglings
Younglings

Come già detto, il voler unire sotto la stessa veranda l'horror e l'erotico è una scelta molto rischiosa, spesso inappagante. Anche in questo caso è così, per me, anche se la virata horror nel finale la preferisco alla scena del gelato, decisamente in stile manga giapponese.
Avrei raccontato meno e sfruttato più i dialoghi nella seconda parte, tipo 'muori, brutta merda... Prendi questo... E questo... Chupa...' alternato alle coltellate.
Ma la mia opinione non conta nulla, ovviamente e quindi mi ritiro con la sensazione di aver letto un racconto bello ma che potrebbe diventare persino bellissimo.

30Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Lun Mar 21, 2022 1:53 pm

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan

Paradossalmente il personaggio che più mi ha convinto è quello di Josip, la sua saggezza pacata e burbera, tipica delle persone dell'est mi ha conquistato ed è perfetta. Gli altri personaggi sono sì buoni, ma un po' schiavi del loro ruolo. E se per le due donne ci può stare, Tomislav invece mi lascia perplesso, perché non mi è chiaro il motivo per cui si lasci andare senza nessuna remora alle avance di Marija. Il racconto comunque nel suo complesso mi è davvero piaciuto, soprattutto per l'ambientazione, davvero azzeccata e piena di fascino, così vicina a noi eppure così lontana, sia come tempi di vita, dettati là da quelli della terra, che come rapporti tra persone, ancorate ancora alla dicotomia padrone/bracciante (succede anche qua, solo che i braccianti sono extracomunitari e ce ne accorgiamo meno). Quello che invece non mi ha convinto, ma è solo per gusto personale, non è una regola si capisce, è l'uso così prepotente del narratore onnisciente. L'ho trovato davvero invadente e ingombrante, sempre a puntualizzare o spiegare qualcosa, soprattutto all'inizio dei paragrafi. I salti di pdv sono invece ben gestiti e funzionali alla buona riuscita del testo, quindi nonostante si tratti di un racconto breve non mi hanno disturbato, anzi. Complimenti quindi e a rileggerci!

31Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Sab Mar 26, 2022 7:22 pm

mirella


Padawan
Padawan

Anzitutto vi ringrazio per le letture, le critiche e ringrazio Arunachala, Byron e Imagiraffe per i voti. Sento però il bisogno di chiarire alcuni punti perché ho avuto l’impressione che alcuni lettori hanno cercato nel mio testo quello che rispondeva alla loro concezione di narrativa erotica.
Si può parlare di eros usando un linguaggio allusivo, meno stucchevole rispetto alla ripetizione di scene erotiche e alla giustapposizione di descrizioni meccaniche.
L’incipit ne è un esempio; non è uno sprint iniziale ma il fulcro del racconto, come si può intuire dal titolo. Ovvio che il racconto deve avere un centro, ma può essere all’inizio, al centro o alla fine. In questo caso è all’inizio.
La ragazzina sa benissimo di essere osservata e lo stesso Tomislav sospetta di avere assistito a una scena svolta a suo beneficio. Sospetto gratificante per un quasi cinquantenne, un’età in cui si ha bisogno di conferme.
Ne rimane sedotto e fortemente turbato, sa che non può andare oltre, è innamorato di Jerina e vive quel sentimento in modo conflittuale, ma non è lui a sfidare il tabù.
È lei a condurlo al mare, lei a sedurlo. All’amico Josip lo dice chiaramente «ha fatto tutto lei, ma non è successo niente di grave, ho eiaculato in acqua».
Apro una parentesi su questa frase. Vorrei chiedere a Supergric che frase o termine avrebbe usato lui “Ho sporcato in acqua”? “Lo sperma è finito in acqua”?
Ho scelto un termine inequivocabile per indicare che il rapporto non è stato completo, il tabù non è stato violato perché lui è innamorato e comunque si sente in colpa, sa che dovrebbe andare via e alla fine deciderà di farlo.
Per Asbottino “più che attrazione verso qualcosa di proibito, c’è un sentimento forte, infatti i dialoghi con Josip parlano d’amore.” Come se non esistessero amori proibiti! Dice bene Molli Redigano “Ci sta, e l'Autore lo fa ben capire, il sentimento vero e autentico dell'uomo verso la ragazzina. E' un'infatuazione tanto genuina quanto proibita vista la differenza di età dei due amanti.”
Invece Tomislav secondo Fante “E' innamorato di Jerina ma noi non lo capiamo, è solo il narratore super-duper-onniscente che ce lo dice, e noi dobbiamo credergli.” E invece no, caro Fante, nel testo Tomislav lo dice chiaro: “ L’ho vista e mi sono innamorato… so che non dovrei, ma sono ossessionato e non posso farci niente.”
Jerina non gli dà tregua; lo spia dalla veranda mentre fa l’amore nel campo con Marija e quando lo incontra in cortile gli si appiccica addosso per baciarlo e al suo rifiuto gli dice con disprezzo “ti piacciono le vecchie”. Come dire: “cosa credi? Ti ho visto.” Magari qualcuno avrebbe preferito un linguaggio più spinto del tipo ” ti ho visto, porco bastardo, mentre ti sgrillettavi mia zia!”
La zia, Petunia, mogli infedeli non ce ne sono in questo racconto.
Altri hanno sottolineato la poca centralità della veranda. Però è il luogo dove avviene l’innamoramento di Marija, dove si intrattiene a lungo ad ammirare il bel bracciante; indica anche la differenza sociale tra i due; lei è la padrona, lo guarda dall’alto, mentre lui è nel campo a sudare e a spaccarsi la schiena. Avrebbe potuto rifiutare le profferte della padrona?
Tutt’altro, anzi vuol essere sicuro che la sua performance è stata gradita, per questo le chiede: ti sei pentita?
E ancora dalla veranda Jerina scopre il tradimento di Tomislav. Certo, mi sarei potuta soffermare di più, Marija avrebbe potuto masturbarsi osservando Tomislav, ci avrei potuto buttare giù un migliaio di battute, volendo anche diecimila, ma volevo raccontare una storia. Una, non tante - come sostiene Asbo - e questa e la storia di Tomislav perché la storia con Marija è sempre la storia di Tomislav. Tutto quel che succede dopo riguarda sempre Tomislav. Anche un racconto erotico deve raccontare una storia, mica può essere la ripetizione della stessa scena.
Volevo solo chiarire alcuni punti; lo sfogo non è nel mio stile e non mi appartiene, un testo può piacere o meno e ognuno ha diritto di pensare come vuole, però fraintendere i contenuti di un testo o stravolgerli è segno di una lettura poco attenta.

32Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Sab Mar 26, 2022 9:28 pm

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Grazie Mirella per questo tua interessante replica, che - personalmente - mi è servito a comprendere molto meglio il tuo racconto. Mi sono resa conto di quanto a volte sia complesso quello che vogliamo trasmettere e di quanto sia arduo arrivare a tutti. In un contest con paletti importanti e spesso difficili da incastrare, da autori si fa davvero un grande sforzo per inserirli in una storia ben chiara e che funzionerebbe senza che i paletti debbano necessariamente emergere e al contempo da lettori/sfidanti li si va a cercare con il lanternino, rischiando di perdere per strada qualcosa. Non da ultimo il limite dei caratteri costringe a rinunce che a volte fanno la differenza. Grazie ancora.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

33Gelato allo zafferano - Pagina 2 Empty Re: Gelato allo zafferano Sab Mar 26, 2022 10:11 pm

Mac

Mac
Padawan
Padawan

Io credo che, se abbiamo bisogno di spiegare quello che abbiamo scritto perché arrivi al lettore, di base abbiamo sbagliato qualcosa. È una riflessione che facevo anche sul mio racconto. Punti che per me erano chiarissimi non si sono rivelati per tutti così. Quindi accusare gli altri di una lettura poco attenta non lo trovo corretto. Ci sono sensibilità e gusti diversi, come vi sono modi differenti di intendere l’eros.
In questo step i generi non erano semplici e forse fuori dalla comfort zone di tutti i partecipanti erano abituati ad affrontare. Di conseguenza anche la lettura poteva diventare ostica.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Rispondi

Argomenti simili

-

» Zafferano
» La festa dello zafferano

Permessi in questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum.