Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» Come ti chiami?
Si muore prima o poi EmptyOggi alle 9:04 pm Da Hellionor

» Ricordati di coprirti bene
Si muore prima o poi EmptyOggi alle 5:41 pm Da Susanna

» Monica degli Zomegni
Si muore prima o poi EmptyOggi alle 3:48 pm Da Asbottino

» La guerra dentro
Si muore prima o poi EmptyOggi alle 3:00 pm Da tommybe

» Del delirio d'onnipotenza e della fraternità
Si muore prima o poi EmptyOggi alle 12:56 am Da Arianna 2016

» L'oro di Mac
Si muore prima o poi EmptyIeri alle 3:08 pm Da tommybe

» Un viaggio indimenticabile
Si muore prima o poi EmptyIeri alle 10:15 am Da Mac

» Quiete
Si muore prima o poi EmptyDom Mag 22, 2022 9:32 pm Da Arunachala

» David Crocchette
Si muore prima o poi EmptyDom Mag 22, 2022 5:44 pm Da Susanna

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 7 - L'ANTICAMERA
Il settimo step è partito!
C'è tempo fino al 31 Maggio per commentare tutti i racconti.

Non sei connesso Connettiti o registrati

Si muore prima o poi

+4
Arunachala
digitoergosum
Hellionor
Petunia
8 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Si muore prima o poi Empty Si muore prima o poi Mer Feb 09, 2022 10:44 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

https://www.differentales.org/t1442-nevica:

 Si muore prima o poi Dipint11
GiancarloGravilidipinti©2018

Prima o poi si muore

Questa aria leggera
di poche parole
porta ricordi
e poche vocali
e sillabe mal messe.

Il vuoto riempie il vuoto
e si recide lo scricchiolio del tempo.
So cosa fare,
potrei essere male infernale
e invece mi ritrovo come un fiore di campo a godere
dell'aria della sera.

Bella questa vita che se ne va
e poi restano i versi del tuo compromesso.
Io vado dove l'anima è libera e occhi non la vedono.
Quando ogni male par ridere,
il silenzio compare e la tua vita s'avvolge d'ali
e un angelo indica il buio.

Un tempo scrivevo.
Un tempo che sarà altro tempo
mi vedrà anfora antica guardare quel tempo che fu dolore
Ultima lirica di mille altre che verranno
dove l'alba non ha notte
e le oscurità dipinte sono vite vissute.

Non amo i saluti che uccidono i vissuti.
Siamo solo fruscii che lievi lasciano tracce sulle anime,
niente più, niente altro.
E un sogno di ginestra custodirà i petali secchi
d'un'estate lontana che ancora mostra il suo calore
che nessuno potrai mai capire.

Mai ebbi troppe parole per parlare,
solo qualche verso
e quello che scrissi riempì i miei finti mondi
tanto finti da essere veri.
Ora finisce quest'ultimo rigo per tacere sul male ricevuto.




Cassandra senza ascolto
tace nelle voragini dei mostri marini.
Dorme il profumato tiglio
nel piano che cerca le sue note
nel mondo che nella sera si tinge le gote.


Porgo finzioni alle finzioni
brucio nella Ilios ferita dai cavalli Achei
e guardo il limite del mare
dalle terre d’Otranto
dove il tramonto non esiste
se non nel luccichio segreto dell’alba.


Il castello sogna albe e tramonti
divisi dai mari
che indossano gli ossimori per non incontrarsi.


Le corde che penzolano dalle case
impiccano l’aria appiccicata
che sale arrampicandosi sulle finestre
e gechi immobili fissano le pagine d’un diario
attraverso vetri di piombo.


Ricordo solo ora la dolcezza del risciacquo
che accarezzava la sabbia di cotone
e vedo nuovamente quel fazzoletto bianco
che s’agitava alla brezza legato.


Le navi d’Ulisse vagano nel Mediterraneo
e la mia mente scruta un passato sotterraneo
prigioniera degli incanti di Circe
soggiogata dalla giovane visione
del porto vecchio.


Sono vecchio
nel destino dei viali senza ritorno
nelle schermaglie delle battaglie inesistenti
tra le onde dei mari e quelle dei pensieri
tra un passo in salita
e il cerchio della luna preso fra le dita.


Vorrei dire
“cantami o Diva del pelide Achille”
per narrare le mie profondità lignee
per urlare poemi abbandonati
negli scogli degli errori.


Attendo eteree vesti bianche
nel sermone cantato dal tempo
nelle lezioni che queste erte mura danno
mentre appoggio membra distratte
nell’immaginifico orizzonte,
mentre i miei occhi vegliano la notte.


Ecco il vento
e i suoi sussurri leggeri
che ancora vogliono raccontare
le storie…
Ed io mi perdo in distese di prati gialli
lontano dalle acque
lontano da ciò che amo.
Muoio cosi nell’appoggiare il mento
sulla mielosa pietra
stringendo il mio poema
e sono Oriente
e mare
e terra.
In questa Otranto dimenticata
nel cuore d’un agosto
che mai ebbe vita.


«Cantami amata mia musa dei tuoi occhi, io che non vedo, io che per vivere ogni volta devo morire nella sera nei tracciati delle stelle, nei declivi della terra, nelle terre arse e brulle, nelle fronde dei mediterranei pini. Io che come Ulisse viaggio senza tempo per mari inesistenti alla ricerca della mia persa Itaca»


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

2Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Gio Feb 10, 2022 4:50 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Ciao  @Giancarlo Gravili 
il poeta è colui che ha occhi speciali per guardare le cose del mondo. Una sorta di medium, un essere dotato di un potere “diverso”.
Questi versi  (di pura eleganza e grande poesia’) lo dimostrano:
Sono vecchio
nel destino dei viali senza ritorno
nelle schermaglie delle battaglie inesistenti
tra le onde dei mari e quelle dei pensieri
tra un passo in salita
e il cerchio della luna preso fra le dita.

È un passaggio splendido all’interno di una lirica complessa e profonda. 
Mi tengo cari questi tuoi versi perché leggendoli ho provato un’emozione vera. 
Grazie.


______________________________________________________
C’è qualcosa di delizioso nello scrivere le prime parole di una storia. Non sai mai dove ti porteranno.
(Beatrix Potter)

3Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Gio Feb 10, 2022 6:44 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Caro Gian,
Che poesia intima, profonda, una costruzione che solida varca il cuore e fa riflettere ,commuove, scatena empatia.
"Non amo i saluti che uccidono i vissuti.
Siamo solo fruscii che lievi lasciano tracce sulle anime,
niente più, niente altro.
E un sogno di ginestra custodirà i petali secchi
d'un'estate lontana che ancora mostra il suo calore
che nessuno potrai mai capire


Versi che scavano dentro, sicuramente hanno scalato dentro di te e ora scavano nel lettore
Che magia

Ele

4Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Gio Feb 10, 2022 7:39 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Grazie di cuore per aver letto il mio mondo. Mi pesa moltissimo non partecipare ai concorsi, ne sarei molto felice. Vivo la scrittura in modo così potente che essa mi governa mi attanaglia nel vissuto. Essa parla con le parole della mia anima, altro non sa fare. Grazie ancora vi abbraccio


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

5Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Gio Feb 10, 2022 7:58 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Wow!

6Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Ven Feb 11, 2022 11:16 am

Arunachala

Arunachala
Admin
Admin

non amo le composizioni lunghe, non riesco a contemplarle più di tanto, mi ci perdo e ne perdo ovviamente il senso reale.
però qui non sono riuscito a smettere di leggerla e, alla fine, queste parole mi hanno fatto venire il groppo in gola.
Ed io mi perdo in distese di prati gialli
lontano dalle acque
lontano da ciò che amo.
Muoio cosi nell’appoggiare il mento
sulla mielosa pietra
stringendo il mio poema
e sono Oriente
e mare
e terra.
In questa Otranto dimenticata
nel cuore d’un agosto
che mai ebbe vita.

posso solo farti i complimenti, gian, non riesco a dire altro


______________________________________________________
L'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Si muore prima o poi Namaste

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.

Kahlil Gibran

7Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Ven Feb 11, 2022 11:52 am

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Grazie di cuore ed è tutto vero... un giorno appoggiai il viso sulle mura di cinta della città di Otranto e dall'alto rimasi a contemplare il mare che si addormentava lentamente e il mio sguardo si perse dentro e fuori verso l'Oriente che è la mia casa.

Ecco su quel muretto m'appoggiai...

Si muore prima o poi Otrant10


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

8Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Ven Feb 11, 2022 7:08 pm

tommybe

tommybe
Padawan
Padawan

Conosco Otranto, ma così bella non l'avevo mai vista.
Merito tuo, Gian.

9Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Ven Feb 11, 2022 11:26 pm

Arianna 2016

Arianna 2016
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Molto bella, Giancarlo!
I miei passi preferiti:

Prima o poi si muore

Questa aria leggera
di poche parole
porta ricordi
e poche vocali
e sillabe mal messe.


si recide lo scricchiolio del tempo.



Siamo solo fruscii che lievi lasciano tracce sulle anime,



e quello che scrissi riempì i miei finti mondi
tanto finti da essere veri.



Ecco il vento
e i suoi sussurri leggeri
che ancora vogliono raccontare
le storie…

10Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Dom Feb 13, 2022 9:36 pm

giuseppe.bignozzi

giuseppe.bignozzi
Younglings
Younglings

Ecco Giancarlo, ognuno che t'ha commentato ha tolto un brandello, un gruppo di versi che l'hanno colpito, giù nel profondo, perché sì, tu sei un poeta.
Da me hanno risuonato tintinnando questi 5 versi:

Cassandra senza ascolto
tace nelle voragini dei mostri marini.
Dorme il profumato tiglio
nel piano che cerca le sue note
nel mondo che nella sera si tinge le gote.


A ognuno il suo vissuto, la fenditura in cui il verso s'incunea e fa leva.
Bravo.
Ma quante, quante cose.
Tu sei troppo, per me.
Forse son troppo vecchio e non ho più tempra abbastanza, ma tu,
sei una cena da 25 portate, che finisce per farti star male
e più non sai quali gemme del mucchio imbadito hai goduto.
Ti prego,
abbi pietà di noi: limitati, frantumati,
lasciaci poche schegge alla volta,
da gustare,
con calma,
a lungo,
assaporando,
godendo,
mutando.

11Si muore prima o poi Empty Re: Si muore prima o poi Dom Feb 13, 2022 9:54 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Grazie per aver letto il mio pensiero. Grazie veramente.


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.