Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» SUPERPREDATORI - parte 40 (Epilogo 2/2)
Battlestar Galactica  EmptyIeri alle 9:53 pm Da Hellionor

» Consola 1
Battlestar Galactica  EmptyIeri alle 9:30 pm Da Achillu

» La verità di una camicia senza bottoni
Battlestar Galactica  EmptyIeri alle 5:16 pm Da digitoergosum

» Al canto dei grilli una lucciola
Battlestar Galactica  EmptyIeri alle 1:28 pm Da tommybe

» Anonimo d'orchidea nera
Battlestar Galactica  EmptyIeri alle 11:24 am Da Giancarlo Gravili

» Different Rooms - Ottavo Step
Battlestar Galactica  EmptyIeri alle 10:41 am Da Susanna

» So dell'attesa
Battlestar Galactica  EmptyGio Giu 30, 2022 10:38 am Da GENOVEFFA FRAU

» '86
Battlestar Galactica  EmptyGio Giu 30, 2022 9:18 am Da Giancarlo Gravili

» Mattutino
Battlestar Galactica  EmptyMar Giu 28, 2022 8:31 pm Da Arunachala

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 8 - IL SALOTTO!
Scopri i parametri e scrivi il racconto ambientato in salotto! La scadenza è il 30 giugno!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Battlestar Galactica

+5
Resdei
Akimizu
CharAznable
Achillu
digitoergosum
9 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Battlestar Galactica  Empty Battlestar Galactica Lun Dic 20, 2021 11:34 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Sto guardando (per la "n" volta) la quarta stagione di Battlestar Galactica e capisco perché si è fermata lì. Si prova a spedire un messaggio, un aiuto, ma poi ci di deve confrontare e accettare che non si è capaci di trasmettere ciò che sembra all'autore semplice. E non è colpa del lettore, Penso che smetterò di scrivere. Non arrivo, è un mio problema. Forse sono solo in una kermesse troppo alta.

2Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Mar Dic 21, 2021 8:51 am

Achillu

Achillu
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Non so quale sia il tuo racconto, però il tuo stile a me piace. Non arriva a molti, ma a qualcuno arriva. Il punto più difficile è riuscire a trovare i lettori giusti.


______________________________________________________
Battlestar Galactica  Badge-2

A digitoergosum garba questo messaggio

https://linktr.ee/Achillu

3Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Mar Dic 21, 2021 9:26 am

CharAznable

CharAznable
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

"penso che smetterò di scrivere" a Char Aznable non piace questo elemento  Battlestar Galactica  1f621


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

A Petunia, Susanna e digitoergosum garba questo messaggio

4Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Gio Dic 23, 2021 8:15 am

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan

Ma che vuol dire? Al massimo è un incentivo a scrivere di più, quello di non trasmettere al lettore (e bisogna vedere che vuol dire anche questo). Per continuare a smussare gli angoli, per avvicinarsi, per trovare nuove vie di comunicazione... più scrivi, più capisci. Io Battlestar Galactica non l'ho visto, ma probabilmente si sono arresi troppo presto.

5Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Gio Dic 23, 2021 9:56 am

Resdei

Resdei
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

"Srivere" mi ha fatto capire più cose di me stessa. E di questo sono felice. Se poi la mia ricerca arriva anche a una sola persona lo sono ancora di più. Anch'io molto spesso mi chiedo" che ci faccio io qui?" ma sento di avere bisogno del vostro aiuto. Quindi, digito, vedi che puoi fare...

A Akimizu e Susanna garba questo messaggio

6Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Mar Dic 28, 2021 11:12 am

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Scrivere è una sfida prima di tutto con noi stessi. Per me significa mettere in ordine nei miei pensieri, fantasticare un'avventura che vorrei vivere, lasciarmi andare (ancora non ci riesco del tutto ma dopo DT ci sto arrivando) e anche divertirmi. Se, tempo dopo aver scritto qualcosa - messo a invecchiare per un po' - ci emozioniamo da soli, non ci ricordiamo di aver scritto certe frasi o riflessioni, ridiamo di un pezzo come l'avesse scritto qualcun altro, forse c'è qualcosa di buono che anche altri possono comprendere.
Si può rallentare, questo sì, ma smettere no, anche un periodo buio è occasione per scrivere, anzi lo trovo uno stimolo. Faccio finta di non averti letto @digitoergosum


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

A digitoergosum garba questo messaggio

7Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Gio Feb 03, 2022 10:30 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Il bisticcio famigliare porta a crescere. Ostaggio da un orribile (musicalmente) Sanremo da lunedì finalmente ho "abbandonato" e sono tornato in taverna alla mia quarta stagione di Battlestar Galactica. Sto prendendo preziosi appunti sul prossimo step. Sono ammirato da chi ha scritto i dialoghi di questa opera. Sono intimidito da certi fantastici autori. Mi riconduco a valutarmi poveramente per ciò che sono, senza abbattermi, conscio dei miei limiti letterari. Ma veramente, guardate la quarta stagione di Battlestar Galactica. Veramente.

8Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Ven Feb 04, 2022 10:05 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Io battlestar Galactica non l' ho mai visto
Ma ti posso dire questo. Quando avevo sei anni ho deciso che volevo essere una scrittrice.
Ne ho quasi 42 e scrivo, certo, ma non sono una scrittrice eppure ancora non mi sono arresa. Ancora ci credo. E fino al giorno della mia morte continuerò a crederci.
La scrittura nella mia vita è la costante, il pozzo al quale attingere sempre, il mio superpotere, la mia cosa solo mia che nessuno può prendermi, mai.

Non si rinuncia a quello che si è.
Si rinuncia alla scrittura solo quando è vezzo.

A Petunia, Susanna e digitoergosum garba questo messaggio

9Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Ven Feb 04, 2022 3:26 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan

Ciao Digito. Tu racconto un po' di cose. Intanto che Battlestar Galactica è anche una delle mie serie preferite, quindi riesco a capire quello che dici. Quando ho iniziato a scrivere tiravo fuori della roba super complicata, incomprensibile, con uno stile densissimo, che non diceva niente a nessuno, salvo alla mia ragazza (ora mia moglie). Ci siamo conosciuti e ho iniziato a scrivere nello stesso momento quindi per me le due cose sono sempre state collegate. Ero negli anni dell'università, studiavo filosofia, amavo le cose complicate, leggevo Wallace e Delillo, vedevo 2 film al giorno. Facevo anche il musicista, ovviamente roba complicata anche li, per non smentirmi.
Le cose sono cambiate quando ho messo di scrivere e ho iniziato a raccontare. Provo a spiegarti la differenza. Mia moglie ha fatto per anni l'interprete. Sai una di quelle tizie con le cuffie che da un orecchio gli entra un lingua e dalla bocca gliene esce un'altra? E tu ringrazi il cielo che sono lì altrimenti non capiresti un accidente? Ecco. Per me scrivere è diventato quello. Scrivere non è abbastanza. Io cerco di stare in mezzo. Nelle orecchie ho la voce di un personaggio e cerco di fare da tramite, che ogni frase mi esca pensando che qualcuno la sta ascoltando. Il cuore di tutta quanta la faccenda è che qualcuno sta ascoltando. Ma non una persona sola. Tante.
Chiedi ad Aki o a Hellionor, che mi conoscono da anni. Il mio primo racconto che hanno letto diceva più o meno che scrivere è come avere a che fare con dei ciechi (di nuovo come per l'interprete sei una specie di guida), gente che riesce a capirci qualcosa del mondo solo sei sei bravo a descriverglielo per filo e per segno.
Boh, quindi l'idea è un po' quella di fare da tramite. E questa è una cosa. L'altra è quella di dimenticare Battlestar Galactica quando scrivi. Anzi, quando racconti qualcosa a qualcuno, pardon. Certe lezioni vanno assimilate e dimenticate. Io non mi ricordo più un accidente di quello che ho studiato all'università, giuro. Ma considero tutto quello che ho studiato e ho letto da ragazzo come una lezione che ho assimilato e dimenticato. Qualcosa è rimasto, però. Ma sono solo strumenti. Come li usi è ciò che cambia il tuo modo di raccontare.
Mi viene in mente un altra cosa. Una delle mie serie preferite è Fringe. Magari la conosci. Cosa rendeva fantastica quella serie è che aveva dei personaggi meravigliosi, delle dinamiche tra di loro intensamente emotive ed tante cose super fantascientifiche e nerd che a me fanno impazzire. Ma il linguaggio era molto più semplice di quello di Battlestar. Ho letto che gli autori avevano visto decine di procedurali e serie poliziesche, di quelle che fanno milioni di spettatori, per assimilare certe tecniche di narrazione e metterle a servizio delle loro idee e soprattutto dei loro personaggi.
Secondo me è una roba davvero intelligente.
Wallace quando teneva lezioni di scrittura creativa usava testi di Stephen King e Thomas Harris. Penso voglia dire qualcosa.
Boh è tutto. Comunque non ti azzardare a smettere, ci siamo capiti?


______________________________________________________
Battlestar Galactica  Senza_10

A Petunia, Resdei, Susanna e digitoergosum garba questo messaggio

10Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Ven Feb 04, 2022 4:47 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Non ci penso proprio a smettere. Sto provando a partecipare al prossimo step. L'idea c'è, il problema è il genere horror o erotico che non è nelle mie corde. Ma ci provo.

A Asbottino, Resdei e Susanna garba questo messaggio

11Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Ven Feb 04, 2022 5:45 pm

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Grazie @Asbottino per la bellissima interpretazione di scrivere e raccontare, e per la tua bella storia. Alla fine mi sono detta che forse quando ho cominciato a scrivere era proprio per qualcosa di simile ma  non riuscivo a dirlo prima di tutto a me stessa. Mi pareva esagerato: sono solo una cui piace fantasticare e che cerca di raccontare le storie che si racconta la sera, quando il sonno non arriva. Niente di più. Gratificante, una pagina che non rimane bianca. Se avete tempo e voglia vi racconto come ho cominciato. Altrimenti, niente.
Sindorme da nido vuoto. Mia figlia (40 anni proprio ieri) aveva deciso - a vent'anni - di andare a vivere per conto suo: tragedia greca, un marito tra l'incudine e il martello, chili di fazzoletti di carta e di libri letti per occupare la mente: probabilmente una lunga serie di gialli o thriller, qualche romanzo (niente rosa o d'amore melensi...) ma niente che mi soddisfacesse. Quindi decisi di scrivermi da sola qualcosa con cui raccontare agli altri come mi sentivo, ma affidando il tutto a dei personaggi. Il romanzone nel cassetto: 300 pagine di dialoghi che mi uscivano naturali, di personaggi probabilmente inutili ma su cui ho passato giorni per  costruirli, una trama sempre più intricata, complicata, ma tutto mi serviva. Non avendo mai scritto niente prima, sperimentavo. Mi piaceva. Loro mi facevano compagnia. Erano miei. Leggevo anche per imparare, ma non copiare, non ne ero e non ne sarei all'altezza. Mettere insieme il tutto in un finale che fosse credibile mi portò via settimane, diagrammi temporali, frecce in ogni direzione, gli articoli di cronaca setacciati, il "mio poliziotto" lo vedevo quasi ogni sera in tv (purtroppo).
Mia figlia, che lo sapeva, mi diceva: Scusa mamma, lavori in banca! Rapinala e fatti arrestare, così non se ne parla più." Un po' guarii.
La storia ricalca "La poltrona disabitata", ma più drammatica. "Diario intimo di un'indagine banale" un giallo, noir, psicologico. Da autodidatta principiante ci ho messo di tutto. E' lì nel cassetto: quando l'ho riletto un paio di anni fa mi sono sentita tanto lì dentro che era come l'avesse scritto qualcun altro su commissione per me. Non ricordavo certi passaggi che mi hanno fatto piangere, nè frasi così piene di solitudine che non ho mai più "riciclato". Ha bisogno di un editing pazzesco, magari chiederò il vostro aiuto per un consiglio generale, semmai trovassi il coraggio di abbandonarne un po' per strada. L'ho fatto leggere a un paio di amici, accaniti lettori: è piaciuto, ma non per "accontentiamola", sono lettori esigenti, qualche nota me l'hanno fatta. Gli anni successivi sono scesa a più miti consigli: racconti, novelle, qualcosa di vecchio ho condiviso anche con voi. Stop per due o tre anni, poi siete arrivati voi e la tastiera non era tanto arrugginita. Non diventerò mai un caso editoriale, i miei racconti potranno piacere o meno, ma raccontare ad altri le storie che racconto prima a me stessa, mi piace.
Mi spiace dover sfrondare, perchè vorrei che chi legge comprendesse fino all'ultimo dettaglio di un luogo,  le sfaccettature di uno stato d'animo che io sento...
Vi ho portato via tempo, ma raccontarsi perchè scriviamo "è così tanto della nostra vita, bene o male che riesca" - e @Asbottino è sempre al top - che ascoltarci è come stare davanti a un camino, in penombra.
Grazie a tutti quelli che avranno avuto la pazienza di leggere.
Ora torno al sesto step: un ginepraio.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

A Petunia, Asbottino, Resdei, digitoergosum e tommybe garba questo messaggio

12Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Sab Feb 05, 2022 7:29 am

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan

Bella storia Susanna. Quel racconto del perché e di come abbiamo iniziato lo dovremmo scrivere tutti. Sarebbe un bel esercizio di indagine di un personaggio, noi stessi, che conosciamo fino a un certo punto. Le nostre storie ci raccontano cose di noi che non sappiamo o abbiamo dimenticato o vorremmo dimenticare. E poi tutte le indagini avrebbero un capitolo comune: come sono arrivato qui e soprattutto perché ho deciso di restare. Restare fa la differenza.


______________________________________________________
Battlestar Galactica  Senza_10

A Petunia, Susanna e digitoergosum garba questo messaggio

13Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Sab Feb 05, 2022 9:54 am

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Asbottino ha scritto:Bella storia Susanna. Quel racconto del perché e di come abbiamo iniziato lo dovremmo scrivere tutti. Sarebbe un bel esercizio di indagine di un personaggio, noi stessi, che conosciamo fino a un certo punto. Le nostre storie ci raccontano cose di noi che non sappiamo o abbiamo dimenticato o vorremmo dimenticare. E poi tutte le indagini avrebbero un capitolo comune: come sono arrivato qui e soprattutto perché ho deciso di restare. Restare fa la differenza.
io me lo sono "dovuto" chiedere negli scorsi mesi, su un altro sentiero percorso oltre alle stradine accoglienti di DT. Le nostre storie alla fine sarebbero i capitoli, corti o lunghi che siano, della nostra vita. Quando leggo certi autori che, cavoli, in tre righe dicono talmente tanto che ti arrabbi: Perchè io non ci riesco? E mi rispondo che forse non è arrivato il momento.
Quando ascolto musica, mi rendo conto che certi brani mai avrebbero potuto essere così incisivi se chi li ha composti non ha provato sulla pelle certi momenti (non da utlimo alcuni brani tupendi di Eric Clapton). O soffri e capisci o fai solo esercizio letterario.
Ho deciso di rimanere nella scrittura perchè tanti momenti sono arrivati. Devo togliere un po' di gesso, ma siccome l'età che ho non me la sento, spazio ne troverò.



Ultima modifica di Susanna il Sab Feb 05, 2022 11:15 am - modificato 1 volta.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

14Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Sab Feb 05, 2022 10:01 am

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Asbottino ha scritto:Bella storia Susanna. Quel racconto del perché e di come abbiamo iniziato lo dovremmo scrivere tutti.
Mi ero scordata questa nota: chi siamo, chi siamo stati, perchè leggiamo, perchè scriviamo ma soprattutto come abbiamo cominciato a scrivere era stato il "compito" con cui ci si era presentati a un corso di scrittura creativa on line. Quando, mesi dopo, alcuni, anzi alcune di noi, avevano accettato di conoscersi e di condividere quel tema, uauuuuu che storie! Ne avevamo fatto il tema di un fine settimana dove da Roma, Bologna, Torino, Parma e Genova si erano trovate in una casetta sull'Appennino Parmense persone con tanto dentro che premeva di uscire, sia pure per mano di una tastiera. Giorni fantastici, che ogni tanto ricordo con le foto, con la traccia di un racconto a più mani, naufragato per gli impegni con cui avevamo dovuto fare i conti: lavori, figli in crescita, stanchezze.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

15Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Mar Feb 08, 2022 10:30 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Imparai a leggere a tre anni, rubando ogni cosa della cosa mentre mia sorella mi portava con sé al doposcuola...
Alle elementari non avendo interessi e essendo vivacissimo il maestro mi nominò capoclasse per levarmi dai suoi marones, tanto non avevo bisogno di studiare.
Stessa solfa alle medie dove mi dedicavo alla progettazione di manufatti in legno per il prof. di educazione tecnica, per tutto il resto non prendevo libri perché sapevo...
Poi questa mia straordinaria capacità innata, un giorno all'alba del liceo, svanì nel nulla, cominciai a sentirmi perso, leggevo i libri e non seguivo. La mia mente sembra essere stata rapita da un mondo alieno lontanissimo. Ho cercato molto ma la vita mi ha tolto molto in modo paritario, ciò che mi concedeva mi estirpava a forza poi.
Ero nato con la scrittura innata e la mia prima vera poesia la scrissi la sera del terremoto in Irpinia,
scrissi ancora a intervalli e infine il tempo mi inghiottì nella notte della scrittura e dell'esistere nel sociale. Divenni un fantasma per tutto il resto del vivere fino a qualche anno fa in cui una piccola scintilla rimise il mio neurone superstite in movimento e mi impadronii nuovamente del mio tempio abbandonato.
Da allora da buon fantasma scrivo per esistere dentro essendo inconsistente fuori e così in modo impalpabile passo nei luoghi, libero nel mio mondo e nelle mie espressioni.
No, non credo che io possa smettere di scrivere, vorrebbe dire esser morto, ma poi io sono già morto tante volte, va beh vi voglio bene scrittori e scrittrici di DT...


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

A Petunia e Susanna garba questo messaggio

16Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Mar Feb 08, 2022 11:24 pm

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Da allora da buon fantasma scrivo per esistere dentro essendo inconsistente fuori e così in modo impalpabile passo nei luoghi,
Mi viene da aggiungere "lasciando di me tracce leggere e profonde, uniche."
Grazie per aver condiviso la tua storia, con la solita arguzia.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

17Battlestar Galactica  Empty Re: Battlestar Galactica Mer Feb 09, 2022 11:11 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Grazie a te che mi leggi...


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.