Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

Ultimi argomenti attivi
» 7 in condotta
Xmas - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:12 pm Da Susanna

» L'ombra insensibile
Xmas - Pagina 2 EmptyIeri alle 4:17 pm Da almarc

» Auguri Vivonic!
Xmas - Pagina 2 EmptyIeri alle 3:34 pm Da Asbottino

» L'ultimo bagno
Xmas - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 9:27 pm Da Susanna

» Accadde un giorno a “La Pulce”
Xmas - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 3:06 pm Da Arunachala

» DR - 8 - Il Salotto - Vincitori e Classifiche
Xmas - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 12:30 pm Da Akimizu

» Ricordati di coprirti bene
Xmas - Pagina 2 EmptyDom Ago 14, 2022 11:06 am Da almarc

» Anche gli angeli mangiano patatine fritte
Xmas - Pagina 2 EmptySab Ago 13, 2022 6:59 pm Da paluca66

» Vento d'estate
Xmas - Pagina 2 EmptySab Ago 13, 2022 3:44 pm Da caipiroska

EVENTI DT
DIFFERENT ROOMS 8 - IL SALOTTO!
Scopri i parametri e scrivi il racconto ambientato in salotto! La scadenza è il 30 giugno!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Xmas

+29
Molli Redigano
Akimizu
miichiiiiiiiiiii
The Raven
SisypheMalheureux
Resdei
caipiroska
Danilo Nucci
vivonic
gipoviani
SuperGric
digitoergosum
paluca66
Valentina
Arunachala
Fante Scelto
tommybe
CharAznable
Marcog
Nellone
Petunia
FedericoChiesa
Susanna
Mac
Antonio Borghesi
Byron.RN
tontonlino
Arianna 2016
Different Staff
33 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Lun Gen 03, 2022 10:21 am

vivonic

vivonic
Admin
Admin

Finalmente posso commentare anch’io il racconto, caro Autore.
Hai creato un racconto storico di facile lettura, una narrazione abbastanza fedele alla realtà dell’episodio che ci racconti, che non mi fa vedere molti scopi se non quello di far conoscere lo stesso. È sempre difficile entrare nella storia da artisti, ma in questo caso mi pare manchi proprio quel guizzo artistico, appunto, che cambia la storia e la fa diventare un’opera d’ingegno. Se ci fermiamo al mero campo divulgativo, il racconto perde la propria funzione, a mio avviso, che è sicuramente catartica, quasi taumaturga, e che invece rimane così ancorata troppo strettamente a un pragmatismo di cui, francamente, si può anche svisare il significato. E mi spiego meglio: se io racconto un episodio con il solo intento di portarlo alla conoscenza degli astanti, è più che giustificato che questi ultimi si aspettino che detto episodio rappresenti qualcosa di importante per me, qualcosa che magari veicola uno dei miei valori. Ora, se in un concorso dedicato al tema natalizio (che, per inciso, io non riscontro e quindi non posso attribuirgli punti nella mia classifica personale) io mi ritrovo narrate le gesta di un esponente politico del fascismo (e che esponente, Dio ce ne liberi!) e della sua flotta, mi viene spontaneo cercare di capire che cosa volesse trasmettermi questo racconto.
Il messaggio più chiaro che arriva a me, con la mia personalissima e discutibilissima sensibilità sull’argomento, è che i fascisti sono talmente ignoranti che non sanno neanche citare i propri motti in latino, ma ciononostante provano a ostentarlo lo stesso. Questo sì che mi arriva e si riflette nella porzione di mondo che ho imparato a conoscere.
Credo che la forza di questo racconto risieda tutta nel fatto che è assolutamente in grado di far parlare di sé e di farsi ricordare. Per il resto, non sarei soddisfatto se me lo ritrovassi in un’antologia dedicata al Natale, quindi è lì che perde tutti i punti che avrebbero potuto portarlo in cima alle classifiche, a mio avviso.
Sommando tutti gli aspetti che posso valutare, è sicuramente un racconto sufficiente, ma niente di più. Il titolo è una trovata originale, credo abbia spiazzato tutti: complimenti!
Grazie della tua partecipazione che ha sicuramente arricchito questo contest, e alla prossima!


______________________________________________________
Un giorno tornerò, e avrò le idee più chiare.

A tommybe garba questo messaggio

27Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Lun Gen 03, 2022 11:24 am

The Raven

The Raven
Admin
Admin

INTERVENTO DI MODERAZIONE


Al fine di evitare l'off-topic, i messaggi che esulano dal commento al racconto ma che accendono discussioni - tra l'altro interessantissime - vengono spostati in un'apposita discussione nell'area relax.


______________________________________________________
IN GRAN SILENZIO OGNI PARTIGIANO GUARDAVA QUEL BASTONE SU IN COLLINA.


REACH OUT AND TOUCH FAITH!                                                                                               Sembrano di sognante demoni gli occhi, e i rai
                                                                                         del lume ognor disegnano l’ombra sul pavimento,
né l’alma da quell’ombra lunga sul pavimento
sarà libera mai!
Quel vizio che ti ucciderà
non sarà fumare o bere,
ma è qualcosa che ti porti dentro,
cioè vivere.

A digitoergosum garba questo messaggio

28Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Lun Gen 03, 2022 12:35 pm

Mac

Mac
Padawan
Padawan

Il tuo racconto non riesco proprio ad inserirlo In un contest intitolato Natale bifronte.
Non ci vedo il Natale. 
Scritto bene, sei riuscito ad essere abbastanza neutro nei tuoi sentimenti mentre ci narravi questo pezzo di storia. Non mi soffermo sui commenti di origine “politica” non mi interessano, non in questo contesto, ribadisco però che con il Natale non c’entra proprio.

29Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Ven Gen 07, 2022 1:01 pm

miichiiiiiiiiiii

miichiiiiiiiiiii
Younglings
Younglings

È una storia avvincente, ma non natalizia...
Secondo me fai qualche errore nell'uso della punteggiatura e nei discorsi diretti, poi il resto credo sia scritto bene.
È tutto descritto perfettamente, l'idea dell'albero è molto carina, però non lo leggerei per Natale un racconto così.
Il titolo leggendo la storia prende senso, ma senza leggere dà l'idea di una storia natalizia, magari utilizzando supereroi come in X-men. (Mio punto di vista, anche stupido volendo)
Quindi ti faccio i complimenti per come è strutturato e per la trama, ma non è natalizio.

30Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Ven Gen 07, 2022 7:10 pm

Akimizu

Akimizu
Padawan
Padawan

Presi a schiaffoni un po' da tutti, il nostro regio esercito non ha mai brillato, ma una cosa l'hanno sempre riconosciuta tutti, ovvero l'incredibile audacia di pochi che compivano gesti eclatanti, al limite del suicidio. Nell'arte del boicottaggio e delle incursioni non ci batteva nessuno. Incoscienza? Chissà. Di sicuro hai reso molto bene lo stato d'animo di Mario ed Enzo prima dell'azione, anche se è vero, con qualche stereotipo di troppo nei dialoghi. A me il racconto è piaciuto parecchio, ma sono un avido lettore di libri di storia "pura", quindi mi sono trovato a mio agio in questo testo che è in alcuni punti è stato più cronaca che racconto. Sul giudizio storico non posso che concordare con Gipo, ma spezzo una lancia enorme a favore dell'autore, che ho trovato certo non critico, ma neppure schierato. L'equidistanza, il mostrare il fatto nudo e crudo, è stata la scelta migliore, a mio avviso.
Per quanto riguarda il Natale, non posso che concordare con chi è critico. Ho ravvisato lo stesso problema dell'altro racconto storico in concorso, ma come in quel caso, visto che il testo è davvero ben confezionato, credo sorvolerò.
Un ottimo lavoro quindi, a rileggerci!

A digitoergosum garba questo messaggio

31Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Dom Gen 09, 2022 11:19 pm

Molli Redigano

Molli Redigano
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Racconto imparziale di un fatto storico accaduto a ridosso del Natale in tempo di guerra. Può piacere o no, per cui si potrebbe discuterne all'infinito, ma credo che non si possa negare come i fatti qui descritti, più che raccontati, siano parte integrante della storia del nostro paese. Il focus infatti è localizzato su quel particolare momento storico, non sulle conseguenze o comportamenti successivi (anche dei personaggi), per i quali non mi sembra che l'Autore abbia voluto esprimersi in aperto contrasto o in deciso favore. Anche perché, a mio avviso, sarebbe venuto meno al ruolo che probabilmente ha voluto cucirsi addosso ovvero quello di narratore di fatti storici o più semplicemente di cronista storico. 

Un azzardo proporre un racconto simile in un contest a tema natalizio? Probabilmente sì, per cui il popolo di lettori lo giudicherà senza pietà.

Grazie.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Cit e Bastard Cool!

A Susanna garba questo messaggio

32Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Lun Gen 10, 2022 12:26 pm

alessandro parolini


Viandante
Viandante

Caro autore i romanzi storici non sono i miei preferiti. Fatta questa premessa comunque non posso negare che il racconto è scritto bene, è scorrevole e si lascia leggere fino alla fine. Ovviamente per il genere manca di originalità e il Natale è sullo sfondo più come una data che non per reale ambientazione (o meglio per come da me intesa). Comunque complimenti.

33Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Mar Gen 11, 2022 11:15 am

ImaGiraffe

ImaGiraffe
Padawan
Padawan

Un racconto storico, dettagliato e informativo. Il problema è proprio quello, sembra senza anima. 
I fatti mi hanno tenuto incollato allo schermo per tutto il tempo ma alla fine sono rimasto deluso.
L'anima di cui parlavo prima poteva essere quello spirito del Natale che nel testo viene solamente abbozzato. Se avessi aggiunto altri dettagli più "umani" alla vicenda avresti di certo arricchito il testo di una sfumatura interessante. Per fare un esempio, l'immagine dell'albero di Natale fatto con la scopa di saggina era molto bella ma è morta lì.


______________________________________________________
Someone give that Wolf a Banana  Xmas - Pagina 2 1f34c 

34Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Lun Gen 17, 2022 10:41 am

tommybe

tommybe
Padawan
Padawan

Riletto.
Racconto neutro per ordine dell' autore, non avrebbe sopportato critiche politiche.
Ma queste sono arrivate lo stesso e sono a disagio come quando sbaglio lo spazzolino per lavare i denti e mia moglie inferocita urla: Ma se sono di colore diverso!
Comunista dalla nascita, io sono di colore diverso, e tu, tu non urli nel tuo bel racconto.
Ti abbraccio.

A digitoergosum garba questo messaggio

35Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Lun Gen 24, 2022 10:37 pm

Asbottino

Asbottino
Padawan
Padawan

Non so, non sono la persona adatta a giudicare un racconto storico. Sono piuttosto ignorante in materia e la Storia l'ho sempre abbastanza detestata. E qui sembra proprio di leggere una pagina presa da un libro di scuola, il che è un punto a favore in termini realizzativi (ti sei dato un obiettivo e lo hai raggiunto con successo), ma il mio coinvolgimento è bassino, purtroppo. In prospettiva poteva anche essere un'idea originale quella di inserire il tema natalizio in un contesto storico, ma sarà per la pagina di Storia scelta o per il fatto che il Natale viene appena sfiorato, ma anche quell'opportunità mi sembra sfumata. Sei partito dai fatti e hai tentato di agganciarci il Natale. Forse andava fatto il percorso opposto.
Concordo con gli altri che la narrazione si lascia andare ogni tanto a certe espressioni già sentite (vero che la Storia si ripete...). Ho notato un "silenzio assordante" e una "tensione che si taglia con il coltello".
Resta molto curato, un lavoro che va rispettato per il suo rigore e la capacità di ricostruire un mondo che non è immaginario ma che ha, al pari di un universo inventato, la sua complessità, una complessità che qui viene riportata in vita con successo.


______________________________________________________
Xmas - Pagina 2 Senza_10

36Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Gio Gen 27, 2022 10:23 pm

Molli Redigano

Molli Redigano
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Intanto grazie a tutti per gli utili commenti.
@gipoviani : io non ti disprezzo. Nemmeno se il racconto l’avessi scritto tu.
Mi sono limitato a scrivere di un fatto storico ben preciso, del quale, tra l’altro, poco prima di Natale, è ricorso l’ottantesimo anniversario. Il fatto storico non ha, nel racconto, alcuna connotazione di carattere politico.
Junio Valerio Borghese, come notato, è stato un gerarca fascista. Fascista, non solo in quel periodo ma anche dopo, quando già erano emerse le nefandezze commesse dal regime fascista e tutte le tragiche conseguenze che avevano causato alla popolazione italiana. Tutto vero, i fascisti sono (sto usando il presente), una massa di criminali. Ma sarebbe retorico (questo sì), non vedere come azione eroica quella vicenda ed eroi coloro che l’hanno compiuta. Perché così è stato e la Storia, o la riconsiderazione storica, se vogliamo, DEVE dare atto a quelle persone del prestigio della missione che hanno svolto, anche se al posto del Borghese (il quale, se è sfuggito, se ne stava comodo nella sua cabina del sommergibile), come comandante dello Sciré, ci fosse strato Fraccazzo da Velletri o Ciccio Cappuccio.
Questa fu (sto usando il passato remoto) la nostra Italia, con tutti i suoi difetti. Ma non per questi difetti dobbiamo sputare sui cadaveri di chi ha sacrificato la vita, anche in quel contesto, per la libertà della quale oggi godiamo. Troppo facile liquidare ciò che non ci piace e riabilitare il resto, ciò che è venuto dopo, soltanto perché prima si stava "dalla parte sbagliata".
Per giustificare ciò che ho appena affermato, vi dico una cosa personale. Giusto quest’anno è l’anniversario di morte di mio nonno paterno (sono passati 30 anni), classe 1917. Ha combattuto nella seconda guerra mondiale, suo malgrado, sul fronte greco, poi in Jugoslavia. È stato prigioniero in Germania dal 1943 al 1945. Combatteva per l’Italia fascista, ma non era un fascista.
XMAS non ha meritato l'antologia, di questo sono convinto, non per questioni "politiche", ma per problemi "strutturali", chiamiamoli così. Che poi, detti problemi, sono il rischio che l'Autore si prende intraprendendo la strada della narrazione storica.
Ancora grazie a tutti.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Cit e Bastard Cool!

A Resdei, caipiroska, Akimizu, SuperGric, Susanna e digitoergosum garba questo messaggio

37Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Ven Gen 28, 2022 12:46 am

gipoviani


Younglings
Younglings

Molli Redigano ha scritto:
Intanto grazie a tutti per gli utili commenti.
@gipoviani : io non ti disprezzo. Nemmeno se il racconto l’avessi scritto tu.
Mi sono limitato a scrivere di un fatto storico ben preciso, del quale, tra l’altro, poco prima di Natale, è ricorso l’ottantesimo anniversario. Il fatto storico non ha, nel racconto, alcuna connotazione di carattere politico.
Junio Valerio Borghese, come notato, è stato un gerarca fascista. Fascista, non solo in quel periodo ma anche dopo, quando già erano emerse le nefandezze commesse dal regime fascista e tutte le tragiche conseguenze che avevano causato alla popolazione italiana. Tutto vero, i fascisti sono (sto usando il presente), una massa di criminali. Ma sarebbe retorico (questo sì), non vedere come azione eroica quella vicenda ed eroi coloro che l’hanno compiuta. Perché così è stato e la Storia, o la riconsiderazione storica, se vogliamo, DEVE dare atto a quelle persone del prestigio della missione che hanno svolto, anche se al posto del Borghese (il quale, se è sfuggito, se ne stava comodo nella sua cabina del sommergibile), come comandante dello Sciré, ci fosse strato Fraccazzo da Velletri o Ciccio Cappuccio.
Questa fu (sto usando il passato remoto) la nostra Italia, con tutti i suoi difetti. Ma non per questi difetti dobbiamo sputare sui cadaveri di chi ha sacrificato la vita, anche in quel contesto, per la libertà della quale oggi godiamo. Troppo facile liquidare ciò che non ci piace e riabilitare il resto, ciò che è venuto dopo, soltanto perché prima si stava "dalla parte sbagliata".
Per giustificare ciò che ho appena affermato, vi dico una cosa personale. Giusto quest’anno è l’anniversario di morte di mio nonno paterno (sono passati 30 anni), classe 1917. Ha combattuto nella seconda guerra mondiale, suo malgrado, sul fronte greco, poi in Jugoslavia. È stato prigioniero in Germania dal 1943 al 1945. Combatteva per l’Italia fascista, ma non era un fascista.
XMAS non ha meritato l'antologia, di questo sono convinto, non per questioni "politiche", ma per problemi "strutturali", chiamiamoli così. Che poi, detti problemi, sono il rischio che l'Autore si prende intraprendendo la strada della narrazione storica.
Ancora grazie a tutti.
Caro molli, nemmeno io ti disprezzo.
Io disprezzo i fascisti, come disprezzo i razzisti, i bulli, i violenti. E penso che disprezzare chi pensa che una razza sia superiore a un’altra o ancora peggio che la razza inferiore debba essere sterminata, non sia un opzione, quanto un dovere morale. Non sia qualcosa che abbia a che fare con la nostra dimensione politica, ma con la nostra dimensione umana.
Su certe cose non si può essere equidistanti o indifferenti.
Tutti coloro che lo sono adesso e lo furono allora sono complici.
Quel che non ho apprezzato del tuo racconto non è stato il soggetto. Anzi lo trovo interessante: l’unica azione vittoriosa della nostra Marina durante la II guerra mondiale. E mi spingo oltre, neanche il fatto che uno dei protagonisti fosse un essere spregevole, come Borghese. Quello che mi ha disturbato e che mi ha impedito di far finta di nulla è la mancanza di un qualsiasi elemento critico. Il racconto trasudava ammirazione e nostalgia. Non sì può parlare di assassini e sterminatori di ebrei come furono i repubblichini, senza mostrare un po’ di pietà per le vittime.
Non è corretto storicamente e non è giusto da un punto di vista umano.

Non oggi che è il giorno della memoria. Dove si ricorda uno dei punti più bassi mai raggiunti dalla civiltà umana. E junio Valerio borghese era dalla parte della barbarie e dei carnefici e lo è stato anche dopo.
Tu pensi, forse, che si possa dimenticare, io no. Se dimenticheremo il passato, se metteremo sullo stesso piano vittime e carnefici, allora un altro Hitler e un altro Borghese è più probabile si ripresentino.

A vivonic, Molli Redigano, caipiroska, Danilo Nucci e Susanna garba questo messaggio

38Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Ven Gen 28, 2022 8:41 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Ciao @gipoviani . Non entro nel merito delle questioni politiche, che peraltro condivido con te. Sono convintamente antifascista. Ma non è questo il punto. Al primo concorso a cui ho partecipato qui su DT ho scritto un racconto ambientato ai tempi dei romani nel 78 DC. Era un racconto su un patrizio romano pedofilo. Non c'era giudizio nel mio racconto (anche se in realtà, per piccolissimi indizi che fanno parte del mio mondo scrittorio, c'era) e tranne @Tommybe, che me ne ha cantate di tutti i colori come hai fatto tu con Xmas (ma poi io e lui ci siamo capiti), nessun altro mi ha accusato di pedofilia. E meno male! Quello che, forse troppo animatamente da parte mia dopo "l'animazione" da parte tua, volevo dire è che, salvo che l'autore si chiami Adolf Hitler e scriva il Mein Kampf, in un concorso letterario peraltro anonimo non si può giudicare una persona attraverso idee politiche. Quello che dovrebbe prevalere è la storia, la Storia raccontata, l'idea, la capacità scrittoria. Vorrei, mi auguro, che questo mio nuovo contributo ti giungesse pacato, perché lo sono e quando si scrive ciò che viene "sentito" dall'altra parte potrebbe essere frainteso. Da ex militare nei Carabinieri, per inciso convinto elettore di centro sinistra, a me questo racconto è piaciuto perché aveva conoscenze militari, perché era credibile, perché era scritto bene, e non mi sono proprio sognato, credimi, non ci ho proprio fatto caso, a implicazioni politiche. Non sono pedofilo. Nel '78 D. C. chi era pedofilo non era un criminale. 10000 anni fa i cacciatori raccoglitori umani venivano schiavizzati dai nuovi umani agricoli. Nella seconda guerra mondiale, a torto o a ragione, c' erano persone che credevano nel fascismo, e giustamente c'è stata una reazione partigiana che ha combattuto quella idea che oggi quasi tutti considerano orribile. Erano i tempi per quella reazione, così come sono stati i tempi per la rivoluzione francese. Ma, torno a bomba, a mio parere qui va solo valutata la competenza scrittoria, almeno fino a quando non diventiamo scrittori affermati e non ci esponiamo pubblicamente con nostre posizioni ferme. Ti prego, gipo, cogli il mio volere pacato e di civile confronto? Te ne sarei grato. Ma siamo sullo spazio dell'autore e voglio confermargli tanto il mio apprezzamento quanto le critiche letterarie che gli ho mosso nel mio commento. Un caro saluto.

A Molli Redigano, Fante Scelto e Akimizu garba questo messaggio

39Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Ven Gen 28, 2022 10:35 pm

Fante Scelto

Fante Scelto
Padawan
Padawan

Ci tenevo anche io a fare due parole su questo argomento, e non l'ho fatto a contest aperto, anche se era stato creato il topic nella sezione relax (relax?? ^^ ) per non dare l'impressione che stessi difendendo il "mio" racconto.
Dico "mio" perché, chi partecipa ai contest del forum da tempo lo sa, il fascismo è un argomento che ho toccato più volte e sempre dal punto di vista di chi ha parteggiato per esso, che ne avesse o meno consapevolezza di causa.

A me piace l'eroismo bellico, mi affascina, mi coinvolge, ma mi piace ancor più l'originalità.
Quante opere cinematografiche/letterarie celebrano l'eroismo Americano/partigiano?
Ce n'è una mole enorme.
Quanti trattano dell'eroismo dei soldati dell'Asse?
Rasentiamo numeri minimal, e il motivo non è la carenza di materiale, ma il grosso rischio di passare per apologeti.

Di mio sono consapevole dei rischi di questa scelta letteraria, anche nel semplice non piacere al pubblico leggente. Ma l'alternativa, la banalità, il "già visto" mi sono più odiosi del passare per un nostalgico del fu regime.
Ricordo infatti che scrivere un racconto storico obbliga all'immedesimazione, anche concettuale, nella mentalità dell'epoca scelta. Con tutti gli annessi e i connessi.

A Molli Redigano, Akimizu, CharAznable, digitoergosum e tommybe garba questo messaggio

40Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Sab Gen 29, 2022 10:11 am

gipoviani


Younglings
Younglings

@digitoergosum
Caro amico di penna,
la questione è certamente delicata e complessa e io non ho certezze e non possiedo verità.
Aggiungo che trovo spesso pesante e limitante l'adozione forzata del politically correct. E sono per la libertà di satira e per la libera espressione artistica. 
Penso anche, tuttavia, che la nostra libertà di espressione trovi un limite, come tutte le altre libertà, nella libertà e dignità degli altri. Vedere un uomo che inciampa o che balbetta ci spinge istintivamente al riso; negarlo sarebbe ipocrita. Ma immediatamente dopo la parte più razionale di noi ci fa sentire quanto quelle risa abbiano un retrogusto amaro e spiacevole. 
Non esistono regole codificate o codificabili. Però scherzare sulla tirchieria dei genovesi è una cosa,  prendere in giro la avarizia degli ebrei è un altra. Sono forse i genovesi degni di minor tutela dei cittadini di religione ebraica? Ovviamente no.
L'unico criterio che si possa usare è quello del buon senso e del buon gusto: nessuno ha gasato mai milioni di genovesi. Nessuno ha pubblicamente teorizzato che l'avidità dei liguri abbia condotto alla fame il resto degli italiani. Ciò rende quindi profondamente diversi i due contesti.
Io nel racconto in questione ho avuto chiara l'impressione che quel limite si fosse superato. Sia per la natura del personaggio, che fascista fu ancora dopo, sia per il fatto che i protagonisti tutti fossero personaggi privi di qualsiasi ombra, di qualsiasi dubbio.
Non ho letto il racconto a cui tu fai riferimento, ma ti chiedo: l'avresti scritto allo stesso modo ambientandolo ai giorni nostri? No probabilmente; perché avresti pensato che quei limiti di cui sopra in questo caso sarebbero stati superati. 
Poi probabilmente esiste un'altra differenza. Una cosa è raccontare la storia di un eroe negativo, razzista o pedofilo che sia. Penso che sia una sfida difficile ma affascinante per un apprendista scrittore. Un'altra cosa è raccontare la storia di una società che supporti il razzismo o la pedofilia. Ecco io ho avuto l'impressione che il racconto in questione questo facesse: non raccontare il lato oscuro di un uomo, ma raccontare una pagina scura della storia sociale del nostro paese, senza chiaroscuri, senza dubbi, senza critiche.
Ti ringrazio molto per questo interessante scambio di opinioni e ti saluto con vero piacere,
g

A Molli Redigano e digitoergosum garba questo messaggio

41Xmas - Pagina 2 Empty Re: Xmas Sab Gen 29, 2022 2:24 pm

Achillu

Achillu
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Ciao Molli.

Sono per lo meno perplesso dal titolo. Non so se ha senso metterlo tutto in minuscolo, dato che ha più senso forse tutto in maiuscolo. Poi penso che ti sia sfuggita la parola "baseball" ma ammetto la mia ignoranza, forse sto dando per scontato che il regime avesse imposto una parola italiana anche per quello sport.
Ho trovato il riferimento a Churchill poco integrato con la concitazione del momento descritto.
Per il resto mi è piaciuta la ricostruzione storica, per lo meno plausibile per la mia ignoranza in materia di sottomarini e immersioni subacquee. Molto riusciti secondo me tutti i riferimenti ai maiali e ottima la scelta di seguire il punto di vista di Enzo e Mario, nonostante questo causi uno stacco quando il narratore si pone vicino a Borghese sia prima che dopo.

Grazie e alla prossima.


______________________________________________________
Xmas - Pagina 2 Badge-2

A Molli Redigano e digitoergosum garba questo messaggio

https://linktr.ee/Achillu

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.