Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

EVENTI DT
Il regolamento del concorso natalizio di DT - Natale Bifronte
Con scadenza il 15 dicembre


https://www.differentales.org/e10016676-natale-bifronte

Ultimi argomenti attivi
» Furto alla grotta
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyOggi alle 10:00 am Da digitoergosum

» Babbo Natale e la luna
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyOggi alle 8:57 am Da Asbottino

» Madre Gherda
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyOggi alle 8:55 am Da digitoergosum

» Natale a Wonderland
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyOggi alle 8:19 am Da digitoergosum

» Sveglia, è ora di dormire
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyOggi alle 7:21 am Da digitoergosum

» Echi di Natale
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyOggi alle 7:07 am Da SuperGric

» Ciccia Pasticcia
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:47 pm Da tontonlino

» Natale Bifronte
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyIeri alle 11:59 am Da Danilo Nucci

» Chiamata fuori orario
L'uomo invisibile - Pagina 2 EmptyIeri alle 11:33 am Da SuperGric


Non sei connesso Connettiti o registrati

L'uomo invisibile

+26
alessandro parolini
digitoergosum
Marcog
Resdei
SisypheMalheureux
vivonic
SuperGric
paluca66
CharAznable
Danilo Nucci
Fante Scelto
Byron.RN
Arunachala
Susanna
caipiroska
Petunia
tontonlino
tommybe
Mac
FedericoChiesa
Asbottino
Antonio Borghesi
gipoviani
Arianna 2016
Akimizu
Different Staff
30 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26L'uomo invisibile - Pagina 2 Empty Re: L'uomo invisibile Lun Gen 10, 2022 4:48 pm

alessandro parolini


Viandante
Viandante

Carp autore/cara autrice racconto divertente e spensierato che si fa leggere tutto d'un fiato. Qualche anacronismo e qualche situazione poco verosimile che comunque si fanno perdonare. Morale semplice, senza pretese, ma efficace. Racconto adatto anche per i ragazzi. Ambientazione natalizia solo di sfondo: potrebbe essere un racconto valido per altre occasioni. Comunque complimenti. Alla prossima.

27L'uomo invisibile - Pagina 2 Empty Re: L'uomo invisibile Mar Gen 11, 2022 10:22 am

Nellone


Viandante
Viandante

Davvero una bella storia, perfettamente intonata con lo spirito natalizio ed anche educativa. Una favola urbana, per sua stessa ammissione, ben strutturata e scritta adeguatamente, con ottima caratterizzazione di Rodolfo e di Rosetta (non è mai facile ragionare da bambini, ma l’autore c’è riuscito in pieno), ma anche della mamma, che si comporta come tutte le mamme si comporterebbe vedendo la loro figlia con un barbone. Mi ricorda vagamente due film come “L’estate di Kikujiro” e il secondo “Mamma ho perso l’aereo”. Scrittura semplice ed efficace, adeguata al tipo di racconto. Apprezzo inoltre che tutto sia spiegato perfettamente e poco lasciato alla fantasia del lettore, come la spiegazione sul come Rosetta abbia ritrovato il clochard in ospedale. Stona leggermente il finale, un po’ pedante, forse sarebbe stato meglio inserire qualcosa di simile all’inizio.
Solo un paio di appunti tecnici, sui quali non mi sento davvero di sorvolare: un concorso ha le sue regole e, trattandosi di un concorso letterario, la grammatica dovrebbe essere rispettata. Mancano gli accenti a molte parole (come li al posto di lì, ovviamente con significato molto diverso) e le maiuscole vanno anche dopo il punto interrogativo e il punto esclamativo. Piccola penalizzazione per questo, ma davvero piccola.

28L'uomo invisibile - Pagina 2 Empty Re: L'uomo invisibile Mer Gen 12, 2022 7:01 pm

miichiiiiiiiiiii

miichiiiiiiiiiii
Younglings
Younglings

-ed impossibili.       "e"
-sulle gambe. (,) che sicuramente teneva un gran caldo    le teneva? (io metterei così)       
-se non brava       anche se non sarò stata
Il finale mi ha delusa, può essere commuovente e altre cose, ma io credo che la visibilità di una persona non dipende dal fatto che un barbone che non ha mai commesso nessun crimine l'acquisti compiendo un gesto che tutti dovrebbero fare, ma che a volte per paura e per omertà non viene fatto.
Una cosa molto positiva sta nella bambina, che sincera e senza pregiudizi, inizia a parlare con il barbone senza scartarlo o mortificarlo, a differenza di altri, per lo più adulti.
Natalizio? Si e no, secondo me.

29L'uomo invisibile - Pagina 2 Empty Re: L'uomo invisibile Ven Gen 14, 2022 9:55 am

ImaGiraffe

ImaGiraffe
Padawan
Padawan

Un racconto semplice ma che fanno bene all'anima scaldano il cuore e non annoiano. Il Natale arriva piano, si prende i suoi tempi mentre si attende il grande evento, tratteggi il personaggio di Rodolfo in maniera encomiabile. Anche se i personaggi di contorno sono stereotipati nel racconto la loro funzione è chiara e ci stanno bene. 
L'unica nota stonata anzi che non c'entra nulla è il finale. Quelle ultime righe sono un spiegone che, a mio parere, andrebbero tolte del tutto perché in un qualche modo rovinano l'atmosfera.

30L'uomo invisibile - Pagina 2 Empty Re: L'uomo invisibile Mer Gen 19, 2022 10:15 am

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

Ci sono varie cose che andrebbero sistemate in questo testo. Una rilettura attenta avrebbe eliminato buona parte degli errori seminati in giro.


Io appunto quanto segue, scusandomi qualora stessi ripentendo qualcosa di già segnalato:


"Rodolfo pensò in realtà che si trattasse di vergona per doversi rivolgere ad un barbone come lui."


"Rodolfo pensò in realtà che si trattasse di vergogna per (il fatto di) doversi rivolgere ad un barbone come lui."



 
"Era deluso da sé stesso,"


La Treccani fuga ogni dubbio: il pronome personale sé perde (convenzionalmente) l'accento quando è seguito da "stesso" o "medesimo". Ma con scritto con l'accento non è comunque un errore.
 


"Una donna vestita in tuta e con i capelli disordinati tirati su da un mollettone, portava avanti a sé una carrozzina invece molto elegante, parlando con una vocetta molto buffa mentre da dentro la carrozzina un neonato urlava a squarciagola coprendo quasi la voce della madre."


Io la riscriverei così (tra parentesi ciò che a mio avviso potresti comunque omettere):


"Una donna in tuta dai capelli disordinati (tirati su da un mollettone) parlava con una vocetta (molto) buffa portando una carrozzina molto elegante. Dentro la carrozzina un neonato urlava a squarciagola coprendo quasi la voce della madre."
 
"<< Tu cosa ci mettersi ? >>"


"Tu cosa ci metteresti?"




"io credo che anche se non brava i regali"


"io credo che anche se non sono stata brava i regali"



Comincio dal fondo: inutili le ultime righe. Ciò che hai voluto esplicitare è già racchiuso, a mio avviso, nel tuo racconto. 

Il racconto è ben condotto e secondo me molto verosimile ancorché i dialoghi risultino a tratti molto artefatti. Hai saputo ottimamente delineare il rapporto tra Rosetta e Rodolfo che agli occhi del lettore risulta molto genuino. Ecco il punto forte del tuo racconto, un'amicizia che si consolida nel periodo natalizio, ma che potrebbe tranquillamente compiersi anche in altri periodi dell'anno. Il contorno d'indifferenza che c'è intorno ai protagonisti trasmette tutta la forza che ha reso Rodolfo l'uomo invisibile del parco.

Inquietante, ma estremamente reale, il fatto che Rodolfo non fosse più abituato a parlare con le persone.

Grazie.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Gaute mach da suta Cool!

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.