Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

EVENTI DT
Il regolamento del concorso natalizio di DT - Natale Bifronte
Con scadenza il 15 dicembre


https://www.differentales.org/e10016676-natale-bifronte

Ultimi argomenti attivi
» Furto alla grotta
Bianchità - Pagina 2 EmptyOggi alle 10:00 am Da digitoergosum

» Babbo Natale e la luna
Bianchità - Pagina 2 EmptyOggi alle 8:57 am Da Asbottino

» Madre Gherda
Bianchità - Pagina 2 EmptyOggi alle 8:55 am Da digitoergosum

» Natale a Wonderland
Bianchità - Pagina 2 EmptyOggi alle 8:19 am Da digitoergosum

» Sveglia, è ora di dormire
Bianchità - Pagina 2 EmptyOggi alle 7:21 am Da digitoergosum

» Echi di Natale
Bianchità - Pagina 2 EmptyOggi alle 7:07 am Da SuperGric

» Ciccia Pasticcia
Bianchità - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:47 pm Da tontonlino

» Natale Bifronte
Bianchità - Pagina 2 EmptyIeri alle 11:59 am Da Danilo Nucci

» Chiamata fuori orario
Bianchità - Pagina 2 EmptyIeri alle 11:33 am Da SuperGric


Non sei connesso Connettiti o registrati

Bianchità

+27
Marcog
alessandro parolini
ImaGiraffe
Resdei
vivonic
paluca66
Susanna
Mac
SuperGric
FedericoChiesa
SisypheMalheureux
gemma vitali
CharAznable
Asbottino
Danilo Nucci
Arianna 2016
caipiroska
tommybe
Fante Scelto
Petunia
Nellone
Arunachala
Antonio Borghesi
gipoviani
Valentina
Byron.RN
Different Staff
31 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26Bianchità - Pagina 2 Empty Re: Bianchità Mar Gen 11, 2022 3:08 pm

alessandro parolini


Viandante
Viandante

Caro autore/cara autrice racconto sicuramente originale e dallo svolgimento inaspettato. A mio giudizio alcuni elementi tuttavia non si legano pienamente all'azione (ad esempio il telefono, gli elfi ...). Senza particolari messaggi morali (a parte i classici buoni e cattivi) mi è comunque piaciuto forse proprio per questo: una storia fine a se stessa. Al prossimo testo.

27Bianchità - Pagina 2 Empty Commento Gio Gen 13, 2022 3:37 pm

Marcog

Marcog
Viandante
Viandante

Non si può rimanere indifferenti a questo originale racconto. Scritto molto bene, nasconde bene la trama horror che esplode al limite del surreale. Personaggi ben descritti e delineati. Una piccola forzatura Samuele che diventa piccolo Samuele, come lo chiama Klaus, per ricevere il dono, ma ci sta! L'ho letto molto volentieri, complimenti e grazie!

28Bianchità - Pagina 2 Empty Re: Bianchità Gio Gen 13, 2022 5:34 pm

miichiiiiiiiiiii

miichiiiiiiiiiii
Younglings
Younglings

Wow, sinceramente mi è piaciuto tutto, sia l'inizio che poteva concludersi con il Babbo Natale buono che fa regali e bla bla bla, sia l'effetto sorpresa di un Babbo Natale killer(?), originale e molto coinvolgente!
Nel regalo immaginiamo tutti chi ci sarà e mi piace anche come finale.
È stato tutto inaspettatamente wow, persino il titolo, da "Bianchità" mi aspettavo qualcosa di puro, appunto di bianco.
Complimenti, davvero!

29Bianchità - Pagina 2 Empty Re: Bianchità Lun Gen 17, 2022 5:41 pm

digitoergosum

digitoergosum
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Ciao Penna. Ancora più convintamente, dopo aver letto il tuo lavoro, mi accingo a povera ente recensire prima di leggere i commenti degli altri. E ti dico subito, così mi tolgo il dolore di dirlo, che nonostante il fantastico finale, questo racconto non mi è piaciuto. Però mi è "entrato". È un racconto di chi sa scrivere, per alcuni aspetti, mentre per altri ci trovo imprecisioni. Già a partire dal titolo, bianchità. Sono andato a cercare sul net se esistesse questo termine, e infatti non esiste. Un neologismo inaugurato da te? Perché non sarebbe l'unico neologismo. Per esempio, un altro termine da te usato: dolcità. E poi "lordità". Ma probabilmente sono neologismi che arrivano da una sorta di slang che appartiene a Klaus, visto che questi termini compaiono sempre nel suo chiacchiericcio. Ciò nonostante, sinceramente, non riesco a farmeli piacere. Mi sono bloccato, prima di capire, quando hai parlato per la prima volta di jukebox e nella frase successiva l'hai chiamata "macchina". Non è propriamente errato, hai cercato di evitare una ripetizione, ma parlando di "macchina" mi hai distolto dal fluire nel racconto. Ok che il cliente fosse ubriaco, ma doveva esserlo molto se è riuscito a addormentarsi con un brano dei Ramones. "I Ramones smisero di suonare (...) un attimo prima di entrare), e mi è mancato un verbo. A volte anche io" accorcio" presumendo che il verbo sia facilmente "aggiungibile", e se poi leggendo altri che lo fanno mi indispone alla lettura, devo registrarlo per evitarlo nei miei lavori. "Cuoricino", "birichina", non mi sono piaciuti. Hai scritto, e hai avuto coraggio, un racconto punk come i Ramones. Mi hai ricordato i Kiss, col leader (non ricordo il suo nome) che si mordeva la lingua nei suoi concerti. E a me piacciono i racconti punk e pulp. Provo anche io a scriverli, a volte. Ma qui siamo nell'epilogo splatter. Concludendo, non sembra un racconto "no sense", vuole avere una morale, ma sono troppe le domande che il lettore si pone senza avere risposte. E non parlo del regalo finale, che ci sta ed è proprio bello. Sono certo di essere una voce fuori dal coro, ora andrò a leggere chi mi ha preceduto, pertanto non tenere così tento conto del mio giudizio. A rileggerti.

30Bianchità - Pagina 2 Empty Re: Bianchità Lun Gen 17, 2022 6:13 pm

tontonlino

tontonlino
Younglings
Younglings

Comincia lentamente, ma poi prende sempre più ritmo fino a un finale alla Tarantino. Ci presenti un Babbo Natale molto particolare, non esattamente l'essere buono e giocondo che ci immaginiamo, ma di sicuro uno che sa ascoltare.
Vi è un dettaglio che non mi convince molto: il nome Klaus. Sa troppo di nordico. Vista l'ambientazione romana i sarei aspettato a un Nicolas piuttosto che a un Klaus. Vabbè, è solo un gusto personale. Il personaggio è nel complesso assai convincente.
Gli elfi che ascoltano al telefono e se la ridono sono invece una chicca.

31Bianchità - Pagina 2 Empty Re: Bianchità Gio Gen 20, 2022 2:20 pm

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

Intanto grazie per avermi catapultato in un'epoca che non esiste più: il bar con il jukebox e il telefono per l'interurbana. Roba che mi ricorda la mia infanzia, quando ancora credevo all'esistenza di Babbo Natale.

Detto questo, che sembra una cazzata ma non lo è, ho trovato una scrittura sicura e diretta. Lo sviluppo del racconto è stato molto ben calibrato sia nella parte iniziale con il bar vuoto, l'ubriaco che barcolla ma non molla, l'arrivo di Klaus che pare essere un altro comune avventore, solitario e schivo nella notte di Natale. 

Poi tutto cambia e personalmente l'ho capito quando Klaus nomina Filippo. Però non ho percepito subito il "tipo" di Babbo Natale che Samuele aveva di fronte. Ed ecco che da quel momento mi sono disinteressato di quanto accaduto fino a quel momento per arrivare diritto alla fine e...rimanerci di merda.

Di merda come prima impressione. Poi ho pensato e continuo a pensare alla scelta coraggiosa dell'Autore di lasciare questo finale aperto. Scelta coraggiosa, ripeto, che potrebbe essere premiata.

Grazie.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Gaute mach da suta Cool!

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.