Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Empty Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Mar Gen 19, 2021 8:21 am

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
14 settembre 1954, martedì 

Petunia non aveva chiuso occhio quella notte: tutto il cibo, il vino, e l’adrenalina per l’incarico affidato rimbalzavano dalla testa allo stomaco e rombavano come onde infrante sulla scogliera della sua amata Martignac. Era partita solo da qualche giorno e già ne sentiva la mancanza.
Il letto era un groviglio di lenzuola e coperte. Meglio alzarsi, bere un bicchier d’acqua e riflettere. 
Dalla finestra socchiusa il pallore della luna faceva brillare i tetti di ardesia e la cittadina aveva un certo fascino vista da lì.
Leroux le aveva detto che non avrebbe potuto accompagnarla l’indomani all’Istituto, doveva recarsi in commissariato e la corriera per Charleville aveva orari impossibili.
Sarebbe andata da sola, ma cosa indossare?  
Scartato l’abito nero con cui era andata al funerale della madre, non le restava che un vestito azzurro con fiori colorati gialli e rossi. Lo indossò e si guardò nel piccolo specchio che era sopra al lavandino del bagno. Non si vedeva a figura intera, ma il viso le parve subito piú disteso: i fiori le mettevano allegria.
Suor Madeleine l’accolse con un sorrisetto tirato: era evidente che non gradiva la sua presenza e tantomeno l’intrusione negli affari interni del Pio Istituto. Certo, era preferibile avere tra i piedi una stravagante signorina piuttosto che qualche agente di polizia maleodorante di sigaro.
«Buongiorno signorina Désétoiles, le dispiacerebbe chiudere la porta?»
«Sì, si certo. Buongiorno, Madre.»
«Il commissario Meunier mi ha detto di averle affidato un incarico... particolare.»
«È così.» Petunia rispondeva a fatica. Era concentrata su quegli occhi acquosi, ma vivi e pungenti. Per quanto si sforzasse non riusciva a rinvenirvi la minima traccia di dolcezza o di carità cristiana. Lo sguardo tradiva solo avidità e acredine. Sarebbe stata un soggetto interessante per un ritratto; era un peccato aver lasciato pennelli e tele a Martignac. 
«Mi aspetto che finisca la missione in breve tempo. Direi che due giorni possono essere più che sufficienti.»
«Farò del mio meglio, Madre.»
«Sarà presentata come una donna caritatevole che si ė offerta di passare qualche ora in compagnia delle degenti. Un’opera di misericordia.»
Mentre la suora si prodigava nello spiegarle le regole di condotta alle quali si sarebbe dovuta attenere, Petunia non smetteva di fissarla, immaginando di immortalare quell’ anima pia in una delle sue tele.
«Si presenti domani mattina alle sei in punto. Suor Claire l’accompagnerà nelle stanze delle pazienti, così potrà parlare con loro senza destare sospetti.» 
Poi, dopo averla squadrata da capo a piedi, aggiunse: «sarà il caso che il suo abbigliamento sia più adeguato. Quell’abito a fiori non si addice proprio al suo ruolo.»
Petunia la guardò a sua volta con l’aria trasognata:
«Certo, Madre» consapevole in cuor suo che non avrebbe mai rinunciato agli abiti colorati che, oltretutto, avrebbero portato una ventata di allegria in quell’ambiente austero e grigio. Le vecchiette avrebbero apprezzato e la madre superiora avrebbe dovuto farsene una ragione.

La mattina, di buon’ora, Gerard riprese l’odiata corriera per recarsi a Charleville. Al Commissariato avrebbe trovato Meunier che lo attendeva. Aveva lavorato molti anni in quegli uffici prima del suo trasferimento a Morlaix in Bretagna e alla partenza il suo posto era stato degnamente occupato da Alphonse che era, all’epoca, il suo vice. 
Gerard conosceva quasi tutti là dentro e impiegò un bel po’ di tempo in saluti prima di arrivare all’ufficio di Alphonse. L’amico gli aveva fatto trovare un dossier piuttosto dettagliato sulla vittima di quell’omicidio.

Il Dottor Delacourt si era laureato a pieni voti alla Sorbona in medicina generale subito dopo la prima Guerra ed aveva iniziato il tirocinio presso l’Hotel-Dieu, il più antico ospedale di Parigi. Uomo senza molti scrupoli, Henri Delacourt, in pochi anni, aveva fatto una carriera strepitosa, occupandosi di persone anziane, spesso con malattie neurologiche importanti, sulle quali interveniva attraverso l'impiego di farmaci sperimentali e la tecnica dell’elettroshock, una tecnica la cui efficacia non era condivisa da molti suoi colleghi, ma che stava prendendo sempre più campo in quegli anni. Delacourt era considerato uno dei massimi esperti in Francia in questa specializzazione. Alcuni casi seguiti dal medico con esiti sfavorevoli fecero parecchio scalpore e incrinarono la sua fama.
Fu il decesso di alcuni pazienti, subito dopo i trattamenti a cui erano stati sottoposti, che gli causò alcuni guai giudiziari, dai quali tuttavia uscì senza condanne, sia perché non fu possibile accertare con sicurezza la causa di quelle morti, sia perché al Dottor Delacourt non mancò il patrocinio di prestigiosi avvocati di Parigi.
Il clamore comunque non gli giovò dal punto di vista professionale e all’Hotel-Dieu preferirono allontanarlo. 
Il medico si trasferì in provincia e scelse la cittadina di Ronchecourt, dove iniziò a svolgere attività privata, oltre alla stabile collaborazione con l’Istituto Notre-Dame du Mont.

Leroux finì di leggere quel dossier, mentre Meunier si era messo a scarabocchiare distrattamente su un foglietto nell’attesa che il suo amico esprimesse le sue impressioni.
Gerard fece passare qualche minuto, ripercorrendo rapidamente quello che aveva appena letto. Finalmente, chiuse il fascicolo e disse: «La cosa più rilevante in tutto quello che ho letto è il sospetto che nell’attività professionale di Delacourt e nei suoi metodi di lavoro ci sia stato qualcosa di poco chiaro. Ho l’impressione che il Dottore svolgesse la sua professione con troppa leggerezza, per non parlare di superficialità o addirittura di spregiudicatezza. Credo che sarebbe opportuno fare qualche indagine sugli ultimi decessi avvenuti in quell’istituto.»
«Hai ragione, ma ci vorranno settimane e non ho tutto questo tempo.»
«Eppure è un tentativo che dovresti fare, Alphonse: verificare le cause dei decessi degli ultimi… diciamo sei mesi. Intanto, ricordo che mi avevi detto che i più recenti erano stati quelli della madre di Petunia e di un’altra signora, la signora…» Leroux non ricordava più quel nome.
«Laurent, signora Laurent», disse Meunier.
«Sì, inizierei proprio da lei.»
«Non dovrebbe essere complicato», lo rassicurò Meunier, «la certificazione di tutti i decessi viene fatta sempre dall’unico medico legale che c’è a Ronchecourt. Interrogheremo lui. Avrà senz’altro a disposizione copia degli ultimi referti». 



Ultima modifica di Petunia il Sab Gen 23, 2021 9:35 pm - modificato 2 volte.

gemma vitali

gemma vitali
Padawan
Padawan
Bene scopriamo una Petunia appassionata di pittura ,ma anche fine indagatrice dell'animo umano. Mi piace che abbia scelto abiti colorati e vivaci perchè anche se la madre è morta da poco, il dolore è qualcosa che si porta dentro. 
Il dottore assassinato risulta essere una persona losca che faceva esperimenti su anziani inermi. Sono curiosa di scoprire cosa succedeva nella casa di riposo. study

A Petunia e Danilo Nucci garba questo messaggio

Molli Redigano

Molli Redigano
Younglings
Younglings
Orbene, molte persone, e per demeriti professionali del professore e per antipatia, avrebbero un valido movente per assassinare Delacourt. In questo terzo atto Petunia rimane un po' in ombra: i suoi "interrogatori" inizieranno l'indomani. Parallelamente, Leroux procede alla lettura delle carte e, con Meunier, sistemare i primi tasselli fissi del mosaico. Un terzo atto che definirei, dunque, interlocutorio.

Però procede bene e si continua a leggere bene. Bravi ragazzi!


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Gaute da suta Cool!

A Petunia e Danilo Nucci garba questo messaggio

paluca66

paluca66
Padawan
Padawan
Sinceramente mi aspettavo di più da questo terzo giorno che è trascorso invece così rapido e apparentemente senza grandi avvenimenti: ma la colpa è vostra, cari autori, che avete ingenerato in me attesa e desiderio di andare avanti: se fossi a letto la sera direi la famosa frase "ancora una pagina e poi chiudo" per poi trovarmi la mattina dopo a maledirmi per le poche ore di sonno che mi sono concesso.

A Petunia e Danilo Nucci garba questo messaggio

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Penso sia la cosa più bella che potessi dir.ci . 🤩sono commossa


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

A paluca66 garba questo messaggio

bucaneve88

bucaneve88
Younglings
Younglings
...i trattamenti a cui erano stato(stati) sottoposti, che gli causò (causarono)alcuni guai giudiziari, da cui (dai quali) tuttavia uscì senza condanne, sia perché non fu possibile accertare con sicurezza la causa di quelle morti, sia perché...
Vi mando questo pezzetto per dimostrarvi che sto leggendo veramente...ehehe
Che scema! Avendo capito che tutta la storia si sarebbe sviluppata in tre step, mi sembrava "lentina", invece avete progettato un giallo alla Agatha! Bene, alla via così. study


______________________________________________________
Mai innamorarsi di un fiocco di neve...  Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata 3931930528

A Petunia garba questo messaggio

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Grazie Buc! Si tratta di un romanzo breve. Sono dieci giornate di intense indagini...🤓😂😂😂


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

bucaneve88

bucaneve88
Younglings
Younglings
Va bene, mi hai sgamata: sono perennemente distratta e non so contare fino a dieci; mettici che con il francese me la cavicchio...ehehe Un bacio.


______________________________________________________
Mai innamorarsi di un fiocco di neve...  Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata 3931930528

A Petunia garba questo messaggio

Hellionor

Hellionor
Admin
Oh molto molto bene, ragazzi!
I personaggi continuano a svelarci nuovi dettagli sulle loro personalità, il mistero si infittisce...
Ansiosa di leggere il resto!

10Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Empty Re: Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Sab Gen 30, 2021 6:37 pm

tontonlino

tontonlino
Viandante
Viandante
Per ora lo leggo così come esce, ma sappiate che è una tortura aspettare, aspettare e sempre aspettare...

Bene, segnalo un refuso: "Non si vedeva a figura intera", la figura intera.

Riguardo al francese farei qualche piccola correzione:

- Désétoiles ha due ortografie: Désétoiles e Desétoiles, nella prima versione si segue la pronuncia, nella seconda è più evidente la derivazione da Des + étoiles (delle stelle), un po' come Desqueyroux.

- Gerard, Gérard. Senza l'accento credo che sia il nome in uso nei paesi anglosassoni, con l'accento è il nome francese.

- Hotel-Dieu. La parola Hotel, senza l'accento circonflesso si usa in inglese e in italiano, con l'accento circonflesso è la parola francese: Hôtel-Dieu.

Scusate se intervengo su queste cose e sono una rottura, ma ora che sono in pensione mi devo pure trovare qualcosa da fare...

11Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Empty Re: Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Sab Gen 30, 2021 6:51 pm

Petunia

Petunia
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
Ton! Grazieee 👍 anzi... merci!


______________________________________________________
Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

12Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Empty Re: Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata Lun Feb 01, 2021 3:33 pm

bucaneve88

bucaneve88
Younglings
Younglings
Ok, superato velocemente il terzo step (che ricordavo), vado ad aiutare Petunia a servire il tè...


______________________________________________________
Mai innamorarsi di un fiocco di neve...  Dix jours à Ronchecourt - 3 giornata 3931930528

A Petunia garba questo messaggio

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.