Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

EVENTI DT
Il regolamento del concorso natalizio di DT - Natale Bifronte
Con scadenza il 15 dicembre


https://www.differentales.org/e10016676-natale-bifronte

Ultimi argomenti attivi
» Storie vagabonde
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 10:38 pm Da Resdei

» Un caffè e… la riflessione del giorno
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 9:57 pm Da Giancarlo Gravili

» La poltrona disabitata
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 8:06 pm Da Petunia

» La poltrona disabitata
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 7:44 pm Da Petunia

» Profumo di sandalo
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:12 pm Da Mac

» IL DONO
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 5:03 pm Da Mac

» 7 in condotta
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 4:31 pm Da Susanna

» Il sentiero delle memorie perdute
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 1:16 pm Da Giancarlo Gravili

» Natale Bifronte - Info e chiarimenti
Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 EmptyIeri alle 10:16 am Da Susanna


Non sei connesso Connettiti o registrati

Una poesia al giorno - Novembre 2021

+5
The Raven
Petunia
tommybe
Molli Redigano
Hellionor
9 partecipanti

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 5]

1Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mer Nov 03, 2021 3:16 pm

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin

Promemoria primo messaggio :

🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾








Ecco un'altra novità. Ogni giorno posteremo qui una poesia. Crediamo possa essere un modo per conoscere autori classici e contemporanei, per leggere e commentare tutti insieme testi di autori più o meno conosciuti, per vagliare le infinite strade della poesia.
Sentitevi liberi di commentare, di esprimere le vostre sensazioni emozioni e - why not? - di provare tutti insieme ad approcciarsi in modo critico anche nei confronti della parola scritta in versi. 



Ultima modifica di Different Staff il Mer Nov 03, 2021 3:20 pm - modificato 1 volta.

A Petunia, Susanna e SisypheMalheureux garba questo messaggio


26Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Sab Nov 06, 2021 11:06 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

In un' intervista fatta quando all'improvviso Bukowski venne "scoperto" e le sue opere pubblicate febbrilmente in tutta Europa per non restare indietro (si parla della fine degli anni 70), un giornalista francese gli chiese: "Ma lei come lavora?"
"Bevendo" rispose Bukowski '"io sono un alcolizzato perché l'alcool migliora la vita. Quando si è brilli le cose ci feriscono di meno. Vuoi proprio sapere come lavoro io? La sera, verso le otto, stappo la ia prima bottiglia di vino. Musica classica, Beethoven, Brahms. Di solito verso le 11 non sono più in grado di continuare, ma per quell'ora ho già scritto un bel numero di pagine."
Non c'è da esserne fieri, ma questo era lui ed era così, senza filtri e senza false apparenze.
Un vecchio sporcaccione alcolizzato... E geniale.
Le sue poesie hanno più delicatezza della sua prosa. Alcune hanno un alone magico di vita vera e dura che fa vibrare le viscere.
La sua prima poesia l'ha scritta a 35 anni, era disastrato e senza organizzazione, fuori luogo ovunque, incasinato e quasi sempre brillo, sporcaccione e guardone. Eppure siamo qui a parlarne. Perché la sua potenza ha superato anche la sua imperfetta umanità.
Consigli di lettura:
"Una poesia è una città"
"Dalle braccia... "
E, per noi che questo vogliamo fare, la splendida "e così vorresti fare lo scrittore"

A Phoenix e Petunia garba questo messaggio

27Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Sab Nov 06, 2021 5:17 pm

Susanna

Susanna
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

he dire che non abbia già detto @Petunia ? Ben poco. Tanti momenti, tante sensazioni, tanti pensieri... tanta vita che si vive intensamente e poi? Chi raccoglie e tiene stretti quei momenti affinchè non perdano la forza e il vigore di quando sono stati vissuti? E alla fine, perchè le cose cambiano così tanto?


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

A Petunia garba questo messaggio

28Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Sab Nov 06, 2021 10:37 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Faccio fatica a commentare questi versi sputati sul foglio dall'autore...
Sì proprio così, presi da dentro e riversati, trasposti senza alcun filtro.
Me ne frega assai del lettore, io scrivo per me e spargo di inchiostro,
reale o finto, ciò che mi pare.
Ti voglio e te lo dico al contrario, te lo dico come so fare io e altro non intendo.
La malinconia si cela nell'espressività interiore.
D'altronde come posso io commentare questo poeta, pardon non sei poeta amico, 
come posso?
Sono un comò pieno di polvere e di retorici pezzi di porcellana.
Un Capodimonte senza colori, uno che mangia i denti a colazione
e mangia pure sangue marcio inghiottendolo senza digerirlo.
Ciao amico che scrivi e se ho lasciato un rigo su di te è perché le mie mani
hanno voglia di stuprare la tastiera senza retoriche di sorta o di scorta.
Ma poi che ci faccio qua?
Leggo questo testo e penso e allora forse questa sera ho fatto qualcosa di buono.


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

A Susanna garba questo messaggio

29Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Dom Nov 07, 2021 11:02 am

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

@Different Staff ha scritto:

🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾




4 novembre



Il gatto in un appartamento vuoto  

Wisława Szymborska

 

 

Morire - questo a un gatto non si fa.

Perché cosa può fare un gatto

in un appartamento vuoto?

Arrampicarsi sulle pareti.

Strofinarsi tra i mobili.

Qui niente sembra cambiato,

eppure tutto è mutato.

Niente sembra spostato,

eppure tutto è fuori posto.

E la sera la lampada non brilla più.

 

Si sentono passi sulle scale,

ma non sono quelli.

Anche la mano che mette il pesce nel piattino

non è quella di prima.

 

Qualcosa qui non comincia

alla solita ora.

Qualcosa qui non accade

come dovrebbe.

Qui c'era qualcuno, c'era

poi d'un tratto è scomparso

e si ostina a non esserci.

 

In ogni armadio si è guardato.

Sui ripiani si è corso.

Sotto il tappeto si è controllato.

Si è perfino infranto il divieto

di sparpagliare le carte.

Che altro si può fare.

Aspettare e dormire.

 

Che lui provi solo a tornare,

che si faccia vedere.

Imparerà allora

che con un gatto così non si fa.

Gli si andrà incontro

come se proprio non se ne avesse voglia,

pian pianino,

su zampe molto offese.

E all'inizio niente salti né squittii.
Provo a scardinare il significato intrinseco di questo componimento nonostante sia chiaro come il sole. Non mi va di pensare al padrone del gatto passato a miglior vita, ma piuttosto a un vero e proprio abbandono, in grande stile, l'appartamento con tutto ciò che c'è dentro. Insomma una fuga dalla vita presente per cercare se stessi da un'altra parte. E se il padrone dovesse tornare, probabilmente non troverà più il suo gatto che, vagabondo per natura, ha saputo ingraziarsi qualche altro padrone, trovare una nuova casa, nuovi affetti. 
Eppure, il felino torna sempre qualche volta, speranzoso di ritrovare chi l'ha abbandonato per riconquistarlo facilmente con la sua apparente indifferenza.

Quando d'estate vado al mare, ci sono un sacco di gattini randagi che vivono in strada. Non mi piacciono i gatti, però, quando si mangia il pesce mi piace portare loro gli avanzi. Si scannano per una lisca e fanno un gran baccano. Una sera mi misi a urlare: "Basta litigare, che ce n'è per tutti!" Non appena alzato lo sguardo dalla rissa in corso, vidi un signore affacciato a un balcone che fumava e scuoteva la testa. Mi resi conto solo dopo che da un po' cercavo di sedare gli animi dei gattini che non hanno comunque smesso di menarsi.


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Gaute da suta Cool!

A Hellionor e Susanna garba questo messaggio

30Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Dom Nov 07, 2021 11:20 am

Molli Redigano

Molli Redigano
Padawan
Padawan

@Different Staff ha scritto:

🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾


 6novembre



Così vanno le cose - Charles Bukowski 






Solo perché t’ho detto che la musica rock

mi fa venire il mal di testa

solo perché abbiamo dormito e ci siamo svegliati

e abbiamo mangiato insieme

solo perché insieme siamo stati

in macchina e alle corse

insieme

nei parchi  nelle stanze  nelle vasche da bagno

solo perché abbiamo visto lo stesso cigno e lo stesso cane

nello stesso momento

solo perché abbiamo visto lo stesso vento

gonfiare la stessa tendina

sei improvvisamente diventata un critico letterario

solo perchè hai scolpito la mia testa

e letto i miei libri

e mi hai parlato dei tuoi amori e delle tue avventure

e dei tuoi viaggi

solo perché conosco il nome di tua figlia

e ti ho cambiato una gomma

sei improvvisamente diventata un critico letterario

solo perché una rivistucola ti ha accettato 3 poesie

solo perché stai scrivendo un romanzo sulla tua follia

solo perché dimeni il culo e hai lunghi capelli castani

sei improvvisamente diventata un critico letterario

solo perché t’ho scopato 144 volte

sei improvvisamente diventata un critico letterario

be’, dimmi, allora

di tutti questi autori… chi soffre veramente?

come? sì, l’avrei

giurato: tu.

Così, nell’interesse di noi tutti

saluta i vivi che hanno perso la forza

di piangere, e

mentre bianche signore in stanze rosa

indossano orecchini verdi e azzurri,

saluta anche me.
Mi piace pensare che l'Autore abbia scritto un racconto su "Così vanno le cose" per poi dare il via a un'asciugatura riducente tale da creare questa poesia fatta di immagini ben vivide e in successione, quasi una cronaca implacabile di questo rapporto particolare tra l'Autore e una donna che ha il vizio di fare il critico letterario. Ci vedo, anche per questo, tutto l'orgoglio dell'Autore circa ciò che scrive. Orgoglio forte ma in un certo senso volutamente sopito di fronte a questa donna che certamente, per un periodo, ha amato e ammirato. Poi le cose cambiano e meno male.

P.S.: questa alle mie figlie non l'ho letta!


______________________________________________________
Branzagot senz'onma.

Gaute da suta Cool!

A Hellionor e Petunia garba questo messaggio

31Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Dom Nov 07, 2021 11:56 am

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin


🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾

 7 novembre








Ho sceso, dandoti il braccio... Eugenio Montale





Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale

e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.

Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.

Il mio dura tuttora, nè più mi occorrono

le coincidenze, le prenotazioni,

le trappole, gli scorni di chi crede

che la realtà sia quella che si vede.




Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio

non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.

Con te le ho scese perché sapevo che di noi due

le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,

erano le tue.

A Phoenix, Hellionor e Petunia garba questo messaggio

32Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Dom Nov 07, 2021 12:08 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Meravigliosa. 
Sempre meravigliosa e piena di tutto.
Ritorna il discorso dello sguardo, come in Una libbra di carne di Eluard.
LO sguardo di chi amiamo è un faro, è verità, è conoscenza, è onniscienza, anche.
Montale in pochi versi dice tutto. La forza delle parole è devastante, se sappiamo accostarle in meravigliose sculture di "sentire".
E Montale lo sa fare. Lo sa fare proprio bene.

A Petunia garba questo messaggio

33Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Dom Nov 07, 2021 3:40 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

È una delle poesie che amo di più. C’è amore in ogni verso, c’ė un sentimento di comunione profonda di anime. Mi viene il groppo allo stomaco ogni volta che leggo di quei gradini vuoti, di quelle pupille offuscate che sapevano vedere al di là delle apparenze. 
È un inno all’amore, alla compassione, ai valori che rendono l’essere umano degno di essere chiamato tale. Stupenda.


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

A Hellionor garba questo messaggio

34Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Lun Nov 08, 2021 9:37 am

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin


🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾

 8 novembre

Alda Merini
Non voglio che tu muoia 
Non voglio che tu muoia, no.
Se tu tremassi nella morte,
io cadrei come una foglia al vento,
eppure con le mie grida e i miei sospiri
io ti uccido ogni giorno;
ogni giorno accelero la tua morte,
sperando che anche per me sia la fine
e mi domando dove Dio stia
in tanta collisione di anime,
come permetta questo odio senza rispetto,
e brancolo nel buio della follia
cercando il tentacolo della scienza.

A Hellionor garba questo messaggio

35Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Lun Nov 08, 2021 10:37 am

Susanna

Susanna
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Le poesie di Alda Merini - qualcuna l'ho letta anche se non sono amante del genere - mi mettono sempe in uno stato d'animo molto turbato. Forse perchè recentemente ho letto da poco "L'altra verità. Diario di una diversa" che mi aveva colpito tantissimo. Trovo le sue poesie un urlo continuo, questo solo mi sovviene.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

36Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Lun Nov 08, 2021 2:13 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Nel 1981, dopo la morte del marito, Alda Merini intraprese una nuova relazione molto profonda. Lui aveva 85 anni, lei 53 quando si sposarono. A differenza del precedente compagno, Alda (che ha avuto vita molto travagliata) trovò piena comprensione, accettazione e supporto. Quando nel 1985 l’uomo fu ricoverato per malattia terminale, Alda cadde in una crisi profondissima. Dopo la morte del secondo marito tornò in clinica psichiatrica.
È la chiave di lettura di questi versi urlati che colpiscono e commuovono. È dolore, impotenza di fronte al male. Sembra di vedere un naufrago che si appiglia a uno scoglio affiorante e viscido. Una maledizione, un senso di “perdizione”. 
I sentimenti sono talmente amplificati e universali che arrivano come un pugno dritto allo stomaco e lasciano sfiancati, senza speranza.


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

A Hellionor e Susanna garba questo messaggio

37Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Lun Nov 08, 2021 6:42 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Che dire?
Non è molto da dire.
Le poesie di Alda sono un urlo continuo, è vero @susanna. Come urla chi non viene ascoltato mai.
Tanta potenza e tanta fragilità.
Io nelle sue parole mi ci rivedo sempre, in questa lotta continua tra me e me e tra me e il resto del mondo. Sì combatte sempre, e sempre c'è qualcuno che ci fa credere che siamo strani, un po' troppo strani, magari. Anche quando avremmo solo bisogno di comprensione.

A Petunia e Susanna garba questo messaggio

38Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mar Nov 09, 2021 8:25 am

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin

🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾



 9 novembre




"Io non sono io" di Juan Ramón Jiménez





Io non sono io
Sono colui
che cammina accanto a te senza che io lo veda;
che, a volte, sto per vedere,
e che, a volte, dimentico.
Colui che tace, sereno, quando parlo,
colui che perdona, dolce, quando odio,
colui che passeggia là dove non sono,
colui che resterà qui quando morirò.

39Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mar Nov 09, 2021 8:42 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Ciao  @Different Staff confido che aspetto con ansia la vostra proposta quotidiana.
Anche stavolta sono totalmente appagata dalla scelta. Un altro premio Nobel. Un’altra poesia meravigliosa. 
Con poche semplici parole, si apre un mondo di sensazioni e riflessioni. L’anima è la parte sublime dell’uomo. Non intesa in senso religioso ma proprio come essenza. Penso che questi versi si prestino a più di una interpretazione a seconda dello stato d’animo in cui si leggono. Potrebbero essere versi dedicati alla persona amata, un amore tanto saldo da perdurare fin dopo la morte. 
Oppure, ed è quello che arriva a me in questo momento, potrebbe essere la coscienza, l’essenza di sé. Quella parte intima che sentiamo di avere e sulla quale a volte esercitiamo (o ci illudiamo di esercitare) un controllo. Ma lei è lì, silente pronta a comprendere e a precederci nel cammino. Una parte che sa sempre dove andare.
Eppure sono poche parole, semplici, senza rima ma piene di musica e di contenuto.
Grazie!


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

A Hellionor garba questo messaggio

40Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mar Nov 09, 2021 9:58 am

Susanna

Susanna
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi

Confessionale: aspetto questa condivisione quotidiana con piacere. E sì che con la poesia proprio a braccetto non sono mai andata. Si cambia, per fortuna in questo caso. Al testo di oggi mi sono trovata a dare una lettura strana, ma siamo tutti strani in questo mondo che ci vorrebbe omologati a stereotipi convenzionali (pensa te che tristezza che ci sta circondando).
Ho pensato alla faccia della stessa medaglia che ognuno di noi è: quell'altro noi che non vediamo perchè se non è proprio la coscienza è l'immagine dei nostri errori, lì di fianco; è il buono che vorremmo essere quando la vita ci fa essere meno buoni; quello che vorrebbe tacere ma le parole sono sfuggite; quello che vorremmo essere dopo la nostra dipartita, ma forse saremo stati troppo quell'altro.
Un meccanismo contorto di lettura ma, come ha detto @Hellionor Le grandi poesie hanno il potere di adattarsi ad ogni lettore per trasmettergli il messaggio che al lettore serve in quel momento. Quando il linguaggio poetico raggiunge l' universalità allora siamo di fronte a una grandissima poesia.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

A Hellionor e Petunia garba questo messaggio

41Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mar Nov 09, 2021 11:16 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Questa poesia,molti anni fa, mi ha salvata.
Parole come salvavita, che potere eh.
Mi ha salvato la vita perché qualcuno sentiva come me. In un mondo dove mi sentivo fuori posto perché faticavo a omologarmi, la poesia in generale mi ha salvata, ma questa poesia in particolare sembrava scritta da me, la sentivo talmente dentro e talmente intima che era come se fosse stata scritta per me. Questo mi ha salvato. Leggere nelle parole di un altro il mio identico pensiero. E non sentirmi più diversa.

A Petunia e Susanna garba questo messaggio

42Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mer Nov 10, 2021 9:53 am

The Raven

The Raven
Admin
Admin


🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾




 10 novembre



 

 

Io sono verticale

Silvia Plath

 

 

Ma preferirei essere orizzontale.

Non sono un albero con radici nel suolo

succhiante minerali e amore materno

così da poter brillare di foglie a ogni marzo,

né sono la beltà di un’aiuola

ultradipinta che susciti grida di meraviglia,

senza sapere che presto dovrò perdere i miei petali.

Confronto a me, un albero è immortale

e la cima di un fiore, non alta, ma più clamorosa:

dell’uno la lunga vita, dell’altra mi manca l’audacia.

 

Stasera, all’infinitesimo lume delle stelle,

alberi e fiori hanno sparso i loro freddi profumi.

Ci passo in mezzo ma nessuno di loro ne fa caso.

A volte io penso che mentre dormo

forse assomiglio a loro nel modo più perfetto –

con i miei pensieri andati in nebbia.

Stare sdraiata è per me più naturale.

Allora il cielo ed io siamo in aperto colloquio,

e sarò utile il giorno che resto sdraiata per sempre:

finalmente gli alberi mi toccheranno, i fiori avranno tempo per me.


______________________________________________________
IN GRAN SILENZIO OGNI PARTIGIANO GUARDAVA QUEL BASTONE SU IN COLLINA.


REACH OUT AND TOUCH FAITH!                                                                                               Sembrano di sognante demoni gli occhi, e i rai
                                                                                         del lume ognor disegnano l’ombra sul pavimento,
né l’alma da quell’ombra lunga sul pavimento
sarà libera mai!
Quel vizio che ti ucciderà
non sarà fumare o bere,
ma è qualcosa che ti porti dentro,
cioè vivere.

43Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Mer Nov 10, 2021 10:04 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Mammachefreddo  @The Raven. Non sono versi da poter leggere in scioltezza. Sono parole dure che scavano e feriscono. Ci sento tanta solitudine, ci sento senso di inadeguazza, incapacità di vivere di sentirsi “in verticale”. Ci sento un desiderio di morte intesa come una possibilità di sentirsi accolti dall’intero Universo. 
Di tanta depressione mi tengo cari questi versi in particolare. Ma che gran freddo.
Stare sdraiata è per me più naturale.

Allora il cielo ed io siamo in aperto colloquio,


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

A Hellionor garba questo messaggio

44Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Gio Nov 11, 2021 8:10 am

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin


🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾


 11 novembre


Francis Turner
di Edgar Lee Masters



Non potevo correre o giocare
da ragazzo.
Da uomo potevo solo sorseggiare dalla coppa,
non bere –
perchè la scarlattina mi aveva lasciato il cuore malato.
Ora giaccio qui
confortato da un segreto che nessuno tranne Mary conosce:
c’è un giardino di acacie,
di catalpe, e di pergole dolci di viti –
là quel pomeriggio di giugno
al fianco di Mary –
baciandola con l’anima sulle labbra
all’improvviso questa prese il volo
.


A Hellionor e Petunia garba questo messaggio

45Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Gio Nov 11, 2021 8:46 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Altro modo di intendere la poesia. Meglio vivere un giorno da leone che cento da pecore. 
Vale la pena perdere la vita pur di dare un bacio alla propria amata. 
Una sorta di epitaffio dall’antologia di Spoon River.
Ci vuole lo sguardo del poeta per saper descrivere in pochi versi tutta una vita e la grande emozione del primo vero bacio d’amore. Un’emozione tanto intensa da causare la morte.
baciandola con l’anima sulle labbra (sublime!)
all’improvviso questa prese il volo. 
Grazie!


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

A Hellionor, The Raven e Arunachala garba questo messaggio

46Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Gio Nov 11, 2021 12:33 pm

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

L antologia di Spoon River non era nelle mie corde, poi ho consumato "non al denaro non all'amore né al cielo" di De André e ho amato tutto intensamente.
Nell'album di De André questa poesia è diventata una canzone dalle atmosfere meravigliose "Un malato di cuore". Chi mi conosce un pochino sa cos'è De Andrè per me. Per chi non mi conosce invece dico solo che per un certo periodo sono stata sicura che Faber fosse mio padre, e che mia madre mi cantava le sue canzoni come ninna nanna per questo motivo. Purtroppo, no.
Però il testo della canzone ve lo metto, così ve lo leggete Smile


"Cominciai a sognare anch'io insieme a loro
Poi l'anima d'improvviso prese il volo"
Da ragazzo spiare i ragazzi giocare
Al ritmo balordo del tuo cuore malato
E ti viene la voglia di uscire e provare
Che cosa ti manca per correre al prato
E ti tieni la voglia, e rimani a pensare
Come diavolo fanno a riprendere fiato
Da uomo avvertire il tempo sprecato
A farti narrare la vita dagli occhi
E mai poter bere alla coppa d'un fiato ma
A piccoli sorsi interrotti
E mai poter bere alla coppa d'un fiato ma
A piccoli sorsi interrotti
Eppure un sorriso io l'ho regalato
E ancora ritorna in ogni sua estate
Quando io la guidai o fui forse guidato
A contarle i capelli con le mani sudate
Non credo che chiesi promesse al suo sguardo
Non mi sembra che scelsi il silenzio o la voce
Quando il cuore stordì e ora no, non ricordo
Se fu troppo sgomento o troppo felice
E il cuore impazzì e ora no, non ricordo
Da quale orizzonte sfumasse la luce
E fra lo spettacolo dolce dell'erba
Fra lunghe carezze finite sul volto
Quelle sue cosce color madreperla
Rimasero forse un fiore non colto
Ma che la baciai questo sì lo ricordo
Col cuore ormai sulle labbra
Ma che la baciai, per Dio, sì lo ricordo
E il mio cuore le restò sulle labbra
"E l'anima d'improvviso prese il volo
Ma non mi sento di sognare con loro
No, non mi riesce di sognare con loro"

A The Raven, Petunia e Susanna garba questo messaggio

47Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Ven Nov 12, 2021 9:32 am

Different Staff

Different Staff
Admin
Admin

🅄🄽🄰 🄿🄾🄴🅂🄸🄰 🄰🄻 🄶🄸🄾🅁🄽🄾

 12 novembre





“Da leggere il mattino e la sera”, di Bertolt Brecht



Quello che amo
mi ha detto
che ha bisogno di me.


Per questo
ho cura di me stessa
guardo dove cammino e
temo che ogni goccia di pioggia
mi possa uccidere.

48Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Ven Nov 12, 2021 10:16 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Oh, sì! A volte ce lo dimentichiamo di amarci. E allora ben venga una poesia, un mantra, cambiare posto a un anello… 
Bisogna avere cura di sé stessi, è la regola che dovrebbe guidare sempre i nostri passi. E non è una questione di egoismo. Se non ci prendiamo cura di noi come possiamo prenderci cura degli altri? 
È una regola più difficile da applicare di quanto non si immagini. 
Straordinario buongiorno.sunny


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

49Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Ven Nov 12, 2021 10:57 am

The Raven

The Raven
Admin
Admin

Quel "temo che ogni goccia di pioggia mi possa uccidere" raccoglie in sé tutte le insicurezze dell'essere umano innamorato, che sente il bisogno di sentirsi protetto. Sarà bellissimo e poetico, ma non riesco a condividerlo...


______________________________________________________
IN GRAN SILENZIO OGNI PARTIGIANO GUARDAVA QUEL BASTONE SU IN COLLINA.


REACH OUT AND TOUCH FAITH!                                                                                               Sembrano di sognante demoni gli occhi, e i rai
                                                                                         del lume ognor disegnano l’ombra sul pavimento,
né l’alma da quell’ombra lunga sul pavimento
sarà libera mai!
Quel vizio che ti ucciderà
non sarà fumare o bere,
ma è qualcosa che ti porti dentro,
cioè vivere.

50Una poesia al giorno - Novembre 2021 - Pagina 2 Empty Re: Una poesia al giorno - Novembre 2021 Ven Nov 12, 2021 11:59 am

Hellionor

Hellionor
Admin
Admin

Ci vedo più un proteggersi per l'amato.
Visto che quello che amo ha bisogno di me, allora faccio attenzione a non morire. Altrimenti me ne fregherei.
Sopravvivo per non togliermi all'altro

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 5]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.