Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Different Tales
Benvenuto su Different Tales
Prima di interagire leggi qui https://www.differentales.org/t1-regolamento-del-forum
Se hai già letto e compreso il regolamento è fantastico, nondimeno questo avviso apparirà per il resto dei tuoi giorni, e se non accedi ti apparirà in sogno.
Poi non dire che non ti avevamo avvisato.
Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

EVENTI DT
Il regolamento del concorso natalizio di DT - Natale Bifronte
Con scadenza il 15 dicembre


https://www.differentales.org/e10016676-natale-bifronte

Ultimi argomenti attivi
» Storie vagabonde
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 10:38 pm Da Resdei

» Un caffè e… la riflessione del giorno
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 9:57 pm Da Giancarlo Gravili

» La poltrona disabitata
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 8:06 pm Da Petunia

» La poltrona disabitata
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 7:44 pm Da Petunia

» Profumo di sandalo
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 5:12 pm Da Mac

» IL DONO
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 5:03 pm Da Mac

» 7 in condotta
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 4:31 pm Da Susanna

» Il sentiero delle memorie perdute
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 1:16 pm Da Giancarlo Gravili

» Natale Bifronte - Info e chiarimenti
QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona EmptyIeri alle 10:16 am Da Susanna


Non sei connesso Connettiti o registrati

QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona

2 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Lun Set 06, 2021 10:20 am

CharAznable

CharAznable
Padawan
Padawan

9. CHI BEN COMINCIA


Altra notte insonne. Credo che due di fila sia un primato. Almeno per me. Mi serve un buon caffè. Mi servono molti caffè se voglio restare sveglio fino a questa sera. 
Il torneo inizia alle otto. Ci è arrivato un messaggio dall’organizzazione. “tu squadla gioca ale nove”. Siamo la seconda partita in calendario. Tutte le fortune. Speriamo che il corriere sia puntuale. Speriamo di restare sveglio fino a stasera. Mi serve un caffè. Un altro caffè.

Ritrovo previsto per le sette e mezza. 
Alle sette sono già al bar Luna. Non c’è ancora nessuno.
Mi prendo un caffè. Forse il settimo. Forse l’ottavo della giornata. Sicuramente il peggiore. Mamma mia. 

Arriva Michele.

“Allora?”
“Allora cosa?”
“Il corriere è arrivato?”
“Come faccio a saperlo”.
“Pippo non ti ha scritto nulla?”
“No.”
“Bene”.
“Bene”.

Alle sette e mezza il bar inizia a riempirsi. Chi per un tagliere di salumi, chi in attesa del torneo. 
Ad un tratto Alfio esce da una porticina con il tabellone del torneo. Ansia. Il rituale della pubblicazione del tabellone. Con i nomi delle squadre. E’ l’ufficializzazione che la tua squadra esiste. E’ una sensazione unica. Ti fa sentire importante. E’ bellissimo. Ogni volta come se fosse la prima volta.
Scorriamo l’elenco ed improvvisamente mi sento gelare.

“Oscar, ma cos’è questa roba?”
“Eh…”
“Ma c’è un errore!”

Eh, c’è un errore sì. Tra l’elenco delle squadre iscritte c’è un non meglio precisato “sportigcsicsicsi”. Ora, o a qualcuno è venuto in mente di chiamare una squadra in modo così assurdo, oppure quelli siamo noi. E il fatto che la squadra esordirà questa sera alle nove avvalora incredibilmente la seconda ipotesi.

“Ma come l’hanno scritto?”
“Come l’hanno scritto? Lo vedi come l’hanno scritto.”
“Sportigcsicsicsi? Ma anche l’errore è sbagliato.”
“Sono cinesi.”
“Ecco, e se sono cinesi allora non devono organizzare tornei di calcetto!”

Ci consoliamo col fatto che la Real Castello sia diventata “Real Casello” e che sia comparsa una “Viavai Pacchero” che nessuno riesce ad attribuire ad alcuna squadra iscritta.
Alfio invita tutti a non preoccuparsi. Dice che è colpa della ragazza che ha preso le iscrizioni. Promette che rifarà il tabellone.
Nel frattempo, questa sera, alle ore nove, lo Sportigcsicsicsi sfiderà la Dinamo Maghi. La squadra che ci eliminò lo scorso torneo. Abbiamo un cinque a zero da vendicare, e le premesse non sono delle migliori. 

Ci risolleva il morale l’arrivo di Pippo. Quello che tiene tra le braccia è indubbiamente un pacco. Il pacco di un corriere. Sono le maglie. Sono arrivate. Dio sia lodato! Non vedo l’ora di provarle.

“Aspetta, aspetta. Le apriremo negli spogliatoi. Che figura ci facciamo a scartare il pacco qui in mezzo a tutti? Sembreremmo dei bambini la vigilia di Natale.”


Il Bolletti ha ragione, ma cavolo! Non sto davvero più nella pelle. Non importa che siano simili alla maglia del dannato Hibernian, non importa che non c’entrino nulla col nome Sporting (o Sportig che dir si voglia). Ma sono le nostre maglie. Le nostre maglie nuove!
Come un bambino la Vigilia di Natale.

Ci lasciano lo spogliatoio alle otto e mezza. La partita inaugurale è ancora in corso, ma Gigione ha avuto la lungimirante idea di costruire due coppie di spogliatoi in modo da poter alternare le squadre (e affittare il campo con maggior frequenza). Ora siamo tutti seduti sulle nostre panchine. Siamo tutti attorno a quell’idolo pagano dalle cubiche sembianze di un pacco da corriere. Siamo in atteggiamento di venerazione. Un silenzio tombale rotto solo dalle voci lontane che arrivano dal campetto. Nessuno osa fiatare. 
D’un tratto Michele, il capitano, si alza e con passo solenne, da processione, si avvicina all’oggetto dei nostri desideri più nascosti.
Lo solleva. Con un colpo delicato ma deciso strappa la chiusura di nastro adesivo giallo. Apre lentamente le alette superiori e…

Non saprei come descrivere la sua espressione. Non riesco a trovare una parola adatta.

Non è proprio disgusto quello che vedo. E’ sorpresa, mista ad incredulità. Con un tantino di rabbia e quel pizzico di cose che qui non possono essere ripetute.

“Ma che cazzo! Sono Fucsia!”
“Fucsia?!?!”

La risposta corale al salmo dell’orante è arrivata all’unisono da parte di tutta la squadra al completo. Fucsia. Sì, avevamo capito bene. Le maglie erano fucsia. E non era semplicemente il colore a stonare, era anche la scritta che lo accompagnava. “Bellissime team”. Evidentemente il corriere si era sbagliato. E noi eravamo fottuti. Tra dieci minuti ci saremmo trasformati in sei fessi con un nome ridicolo e delle maglie fucsia. 

Sei?

“Ehi, ma il Nero non c’è”.


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

2QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Lun Set 06, 2021 3:38 pm

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Ciao  @CharAznable
Parli di notte insonne e  poi dici che ti ci vorrebbe un caffè… 
Non torna tanto.  Che cosa deve succedere nella giornata che ti impedisca di dormire? 
Oppure è la serata quella per cui vuoi rimanere sveglio? Dovresti spenderci due parole perché leggendo uno certe domande se le pone e resta un po’ “appeso”


Altra notte insonne. Credo che due di fila sia un primato. Almeno per me. Mi serve un buon caffè. Mi servono molti caffè se voglio restare sveglio fino a questa sera. 


Siamo tutti attorno a quell’idolo pagano dalle cubiche sembianze di un pacco da corriere. (Bella questa!)


passo solenne, da processione, 

Un passo solenne lo vedrei più da “parata del due giugno” piuttosto che da processione

Sembreremmo dei bambini la vigilia di Natale.”

Il Bolletti ha ragione, ma cavolo! Non sto davvero più nella pelle. Non importa che siano simili alla maglia del dannato Hibernian, non importa che non c’entrino nulla col nome Sporting (o Sportig che dir si voglia). Ma sono le nostre maglie. Le nostre maglie nuove!
Come un bambino la Vigilia di Natale.
La similitudine ė molto abusata e ripetuta due volte a distanza di poche righe non mi pare bellissimo.


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

A CharAznable garba questo messaggio

3QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Lun Set 06, 2021 9:53 pm

CharAznable

CharAznable
Padawan
Padawan

Ciao @Petunia,

ti ringrazio per la lettura e per le indicazioni lasciate, sempre molto preziose.

Oscar non può dormire durante il giorno perché in teoria dovrebbe lavorare (o per lo meno far finta) quindi deve in qualche modo rimanere sveglio fino a sera.

La ripetizione della similitudine era intesa come una conferma di quanto affermato in precedenza. Forse ci voleva un "Appunto. Come un bambino la Vigilia di Natale"

Come ti sembra il tutto?


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

4QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Mar Set 07, 2021 5:56 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Ciao  @CharAznable

La storia si fa leggere, hai una scrittura pulita e a tratti brillante. Per ora hai fatto una carrellata dei personaggi e la storia ancora non decolla. La sensazione ė più quella di un lavoro di regia. Come ti ho detto questo modo di raccontare mi fa venire in mente esempi illustri come “Amici miei” o film di Pieraccioni o “Bar sport” in cui la voce narrante racconta sommariamente le caratteristiche dei personaggi (come introduzione) prima di dar vita alla storia vera e propria.
Per un romanzo, a mio parere, trovo che l’introduzione sia un po’ troppo lunga e l’espediente delle magliette un po’ debole. I personaggi presentati uno dietro l’altro senza farli agire, rimangono piatti sulla carta e non si imprimono a sufficienza. (Sono anche tanti). C’ė tanto racconto e poca azione. Questo ė un aspetto sul quale lavorerei. 
Non so se tu abbia già in mente tutta la storia oppure se la tua intenzione sia quella di rappresentare uno spaccato di vita. Mi manca “l’incidente”  ovvero l’evento forte che rompa la routine e inneschi la curiosità di sapere come va a finire.
Spero che prima o poi qualcun altro ti legga e ti commenti. Sarebbe molto interessante e costruttivo per tutti. 
Devo dirti che questa sezione del forum, contest a parte, ha un potenziale enorme, peccato non venga sfruttato appieno. A lisciarsi le penne non si impara. 🌼


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

5QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Mar Set 07, 2021 9:50 am

CharAznable

CharAznable
Padawan
Padawan

Ho già scritto 33 "capitoli" di questo racconto lungo/romanzo breve e accadono cose al di fuori della vicenda calcetto.


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

6QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Mar Set 07, 2021 9:52 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

Mi hai chiesto un’opinione e mi baso su quello che ho letto finora.


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

7QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Mar Set 07, 2021 9:57 am

CharAznable

CharAznable
Padawan
Padawan

@Petunia ha scritto:Mi hai chiesto un’opinione e mi baso su quello che ho letto finora.

Sì, sì. Certo. Rispondevo solo alla domanda sull'avere in mente la storia :-D


______________________________________________________

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.

8QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Mar Set 07, 2021 9:57 am

Petunia

Petunia
Moderatore
Moderatore

QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona 509334221


______________________________________________________
Dodici voci si alzarono furiose, e tutte erano simili. Non c’era da chiedersi ora che cosa fosse successo al viso dei maiali. Le creature di fuori guardavano dal maiale all’uomo, dall’uomo al maiale e ancora dal maiale all’uomo, ma già era loro impossibile distinguere fra i due. (George Orwell)

9QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Empty Re: QUELLI DEL CALCETTO - Parte Nona Mar Set 14, 2021 4:54 pm

Ospite


Ospite

Non puoi avere tutta la storia in mente, devi andare avanti per accumulo di idee, le più frizzanti segnale da qualche parte, quando la storia perderà mordente le userai, senza snaturarla, senza farla diventare un'altra cosa.
Per ora mia moglie legge 'Riccardino', io leggo te, e non mi sto annoiando. Taglia le ripetizioni sui caffè, come dice Pet.

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.