Different Tales
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il forum di scrittura creativa che cercavi

EVENTI DT
Il regolamento del concorso natalizio di DT - Natale Bifronte
Con scadenza il 15 dicembre


https://www.differentales.org/e10016676-natale-bifronte

Ultimi argomenti attivi
» i giorni speciali si condividono con persone speciali
Visioni e realtà EmptyOggi alle 1:13 pm Da Resdei

» L'ombra insensibile
Visioni e realtà EmptyOggi alle 11:42 am Da Susanna

» SDAT
Visioni e realtà EmptyOggi alle 11:25 am Da Akimizu

» La stella di Babbo Natale
Visioni e realtà EmptyOggi alle 1:26 am Da caipiroska

» Carso
Visioni e realtà EmptyIeri alle 8:07 pm Da tommybe

» polvere grigia
Visioni e realtà EmptyIeri alle 7:19 pm Da FraFree

» Natale Bifronte - Apertura Area di Voto
Visioni e realtà EmptyIeri alle 6:54 pm Da vivonic

» Natale Bifronte
Visioni e realtà EmptyIeri alle 12:04 pm Da The Raven

» L'uomo che abitava alla fine del bosco
Visioni e realtà EmptyIeri alle 12:21 am Da caipiroska


Non sei connesso Connettiti o registrati

Visioni e realtà

4 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Visioni e realtà Empty Visioni e realtà Mar Ago 31, 2021 6:41 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

https://www.differentales.org/t1000-resistere#11462:

Visioni e realtà Dama612
giancarlograviliphotosrealimagine©

Visioni e realtà (Esperienza raccontata in due visioni) di Genoveffa Frau e Giancarlo Gravili


Giunse alla cappella nella notte.
Due templari presidiavano l'altare e una bimba dai lunghi capelli giaceva supina tra le braccia di un cavaliere d'acciaio vestito.
Quei fluenti e corvini capelli cadevano leggeri quasi a sfiorare la fiamma di un cero che ardeva di vivida luce d'oro impregnata.
Fu cosi che la Dama comparve rivestita di morbido velluto nero col suo alone di luce e mistero a portar via inutili maschere che il male da tempo indossava simulando di essere un angelo sceso in terra per le anime pure.
«Vade retro» disse la Dama, nessuno scettro o altare t'appartiene.
Tu che sei fautore di guerre e torture torna agli inferi da cui provieni e brucia nel fuoco eterno della tua dannazione, queste anime sono libere dal tuo predominio.
E la luce della pace accese la notte e i giorni a venire.


«Un candelabro sembrava fare da guardiano alla porta d’ingresso e di riflesso appariva un grande cero che illuminava lo splendido viso della Dama.
Due figure velate da cappucci neri recavano la luce che illuminava tutta la scena.
La pura bellezza di quella figura femminile era nascosta nelle pieghe dell’oltre che ora appariva ora si mimetizzava nei riflessi della luce stessa.
Nessuno avrebbe mai potuto stabilire in realtà quale fosse l’apertura o il passaggio che conduceva a questa segreta stanza né era possibile stabilire una relazione con il senso delle cose esistenti.
Eppure la Dama esisteva con tutto il suo misterioso fascino e poi chi erano quelle figure che sembravano proteggerla in cerchio?
Forse quel luogo era il simbolo della chiusura al maligno, a quei moti sconvolgenti di vento maledetto che spesso sollevano le anime per sbatterle nelle affamate fauci del perverso.
Esso dava l’impressione d’essere un rifugio celato in chissà quale ripostiglio dell’oltre.
Era inutile cercare le chiavi del passaggio o dannarsi in eterno per carpire l’amore della Dama misteriosa e tutto ciò che la sua figura significasse.
Ella esisteva in quel luogo che non era un luogo e in quel tempo che appariva e avveniva solo quando la luce permetteva che filtrasse sino agli occhi non vedenti degli altri.
Sì, quel mondo poteva essere guardato solo attraverso la purezza dell’incanto, la semplicità dell’anima e non con la razionalità del peccato.
Intanto in quel tripudio di toni scuri il fumo della candela segnava il tempo e voci surreali riempivano di racconti l’etere.
Qualcuno ascoltava queste storie rimanendo da esse incantato.
E quando la luce spazzava via le immagini anche il leggero e balbettante fumo d’una candela svaniva e con esso la misteriosa Dama, padrona del mio esistere»


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

2Visioni e realtà Empty Re: Visioni e realtà Mar Ago 31, 2021 11:39 pm

Pecco73


Younglings
Younglings

Mi hai ricordato l'atmosfera misteriosa e un personaggio famoso di Edgar Allan Poe con in più una spruzzata di misticismo.

3Visioni e realtà Empty Re: Visioni e realtà Mer Set 15, 2021 4:28 pm

Antonio Borghesi

Antonio Borghesi
Padawan
Padawan

Il resto del libro? Lo cerco nell'oltre? Bellissimo incipit o anche excipit. bravissimi

4Visioni e realtà Empty Re: Visioni e realtà Sab Set 18, 2021 5:39 am

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Il resto del libro è nella quotidianità vissuta in quella foto dove ognuno può vedere bellezza o paura. La dama la incontrai tanti anni fa a villa Demidoff...


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

5Visioni e realtà Empty Re: Visioni e realtà Ven Nov 26, 2021 5:32 pm

Susanna

Susanna
Maestro Jedi
Maestro Jedi

Come Penna sei sempre una sorpresa: pensi di aver cominciato a comprendere il tuo stile (ma quando mai, con un ecclettico pari tuo) e tu viri verso altri lidi, portando con te il lettore, anzi trascinandolo dopo averlo ben legato.
Un racconto dall'atmosfera cupa, piena di domande senza risposte ma anche tante risposte a domande nascoste. Mi sono ritrovata in un'atmosfera vagamente gotica, inquietante, cercando una storia, una trama che alla fine non c'è, ma ci sono spunti per riflessioni molto personali.
Penso sia uno di quei racconti in cui il lettore può anche sperimentare diverse chiavi di lettura: una storia di misticismo religioso, ricerca della verità o del bene scontrandosi con l'effimero o il male, ma anche immaginarlo come incipit per un romanzo corposo.
*** Le mie note ***
Sono davvero minimal, pià che altro legate al virgolettato del dialogo nel primo pezzo

«Vade retro» disse la Dama, nessuno scettro o altare t'appartiene.
Tu che sei fautore... 
dopo Dama forse andrebbero riaperte. Per la chiusura immagino dopo predominio. O almeno io l'ho letto così.
Grazie per condividere i tuoi mai scontati racconti.


______________________________________________________
"Quindi sappiatelo, e consideratemi pure presuntuoso, ma io non scrivo per voi. Scrivo per me e, al limite, per un'altra persona che può capire. Spero di conoscerla un giorno… G. Laquaniti"

6Visioni e realtà Empty Re: Visioni e realtà Ven Nov 26, 2021 6:24 pm

Giancarlo Gravili

Giancarlo Gravili
Padawan
Padawan

Grazie Susanna un abbraccio!


______________________________________________________
Le domande non sono mai invadenti, a volte lo sono le risposte...

7Visioni e realtà Empty Re: Visioni e realtà Lun Dic 06, 2021 11:03 am

Ospite


Ospite

Racconto interessante . Un po inquietante . Ma bello . Interessante . Per adesso .. cosi . Giancarlo e Genoveffa .. bravi

Contenuto sponsorizzato



Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.